PAOLO PIZZO TORNA IN VETTA NELLA SPADA MASCHILE

PAOLO PIZZO

VERSO LONDRA2012 – Dopo il week end di competizioni internazionali, che ha visto svolgersi i Grand Prix FIE di fioretto maschile e sciabola maschile, oltre alla prova di Coppa del Mondo di spada maschile, la Federazione Internazionale di scherma, ha diramato le nuove classifiche mondiali.

Paolo Pizzo torna in vetta nella spada maschile. Il terzo posto conquistato a Tallin, lo riporta nuovamente al primo posto nel ranking internazionale, superando quindi l’olandese Verwijlen. L’Itali occupa la vetta anche nel fioretto femminile individuale, ancora con Elisa Di Francisca, seguita da Valentina Vezzali, e nel fioretto maschile dove Andrea Cassarà mantiene la leadership, mentre Andrea Baldini, grazie al risultato della Grand Prix di Venezia, sale in terza posizione, con un punto di vantaggio su Giorgio Avola.

Nella sciabola maschile, Aldo Montano mantiene la quarta posizione nella classifica mondiale, mentre avanzano Gigi Tarantino e Giampiero Pastore rispettivamente adesso all’ottavo e nono posto.

Nelle classifiche a squadre, l’Italia è sempre fermamente in vetta nel fioretto maschile e nel fioretto femminile. Azzurri terzi nella sciabola maschile e nella spada femminile ed al quinto posto nella spada maschile e nella sciabola femminile.

FIORETTO MASCHILE

1. Andrea Cassarà (ITA) pt. 284

2. Erwan Le Pechoux (Fra) pt. 164

3. Andrea Baldini (ITA) pt. 160

4. Giorgio Avola (ITA) pt. 159

5. Alaaeldin El Sayed (Egy) pt. 143

6. Byung Choi (Kor) pt. 133

7. Race Imboden (Usa) pt. 128

8. Victor Sintes (Fra) pt. 128

9. Peter Joppich (Ger) pt. 116

10. Valerio Aspromonte (ITA) pt. 115

 

24. Alessio Foconi (ITA) pt. 67

27. Luca Simoncelli (ITA) pt. 63

41. Martino Minuto (ITA) pt. 38

FIORETTO FEMMINILE

1. Elisa Di Francisca (ITA) pt. 263

2. Valentina Vezzali (ITA) pt. 244

3. Hyun Hee Nam (Kor) pt. 229

4. Corinne Maitrejean (Fra) pt. 147

5. Arianna Errigo (ITA) pt. 140

6. Lee Kiefer (Usa) pt. 120

7. Ilaria Salvatori (ITA) pt. 119

8. Eugyenia Lamonova (Rus) pt. 106

9. Aida Mohamed (Hun) pt. 95

10. Ines Boubakri (Tun) pt. 93

 

24. Benedetta Durando (ITA) pt. 57

37. Martina Batini (ITA) pt. 42

41. Giovanna Trillini (ITA) pt. 36

49. Valentina Cipriani (ITA) pt. 30

SPADA MASCHILE

1. Paolo Pizzo (ITA) pt. 176

2. Bas Verwijlen (Ned) pt. 150

3. Kyoung Doo Park (Kor) pt. 146

4. Nikolai Novosjolov (Est) pt. 145

5. Fabian Kauter (Sui) pt. 141

6. Gauthier Grumier (Fra) pt. 138

7. Max Heinzer (Sui) pt. 133

8. Geza Imre (Hun) pt. 125

9. Joerg Fiedler (Ger) pt. 118

10. Soren Thompson (Usa) pt. 118

 

12. Matteo Tagliariol (ITA) pt. 116

17. Alfredo Rota (ITA) pt. 94

35. Stefano Carozzo (ITA) pt. 41

43. Francesco Martinelli (ITA) pt. 35

46. Diego Confalonieri (ITA) pt. 33

SPADA FEMMINILE

1. Ana Branza (Rou) pt. 165

2. Bianca Del Carretto (ITA) pt. 159

3. Yujie Sun (Chn) pt. 152

4. Simona Gherman (Rou) pt. 149

5. Tiffany Geroudet (Sui) pt. 140

6. Yana Shemyakina (Ukr) pt. 138

7. Mara Navarria (ITA) pt. 135

8. Lubov Shutova (Rus) pt. 111

9. Magdalena Piekarska (Pol) pt. 111

10. Anca Maroiu (Rou) pt. 111

 

18. Rossella Fiamingo (ITA) pt. 86

26. Nathalie Moellhausen (ITA) pt. 66

50. Francesca Boscarelli (ITA) pt. 36

SCIABOLA MASCHILE

1. Nicolas Limbach (Ger) pt. 270

2. Alexey Yakimenko (Rus) pt. 240

3. Bon Gil Gu (Kor) pt. 212

4. Aldo Montano (ITA) pt. 191

5. Woo Young Won (Kor) pt. 188

6. Aron Szilagyi (Hun) pt. 177

7. Bolade Apithy (Fra) pt. 119

8. Gigi Tarantino (ITA) pt. 119

9. Giampiero Pastore (ITA) pt. 110

10. Rares Dumitrescu (Rou) pt. 105

 

12. Diego Occhiuzzi (ITA) pt. 92

SCIABOLA FEMMINILE

1. Sophia Velikaia (Rus) pt. 258

2. Mariel Zagunis (Usa) pt. 255

3. Olga Kharlan (Ukr) pt. 230

4. Julia Gavrilova (Rus) pt. 189

5. Ekaterina Diatchenko (Rus) pt. 158

6. Min Zhu (Chn) pt. 153

7. Ji Yeon Kim (Kor) pt. 134

8. Azza Besbes (Tun) pt. 128

9. Vassiliki Vougiouka (Gre) pt. 118

10. Aleksandra Socha (Pol) pt. 117

 

11. Irene Vecchi (ITA) pt. 115

12. Gioia Marzocca (ITA) pt. 106

45. Ilaria Bianco (ITA) pt. 32

Ranking a squadre

FIORETTO MASCHILE

1. ITALIA pt. 376

2. Cina pt. 326

3. Germania pt. 302

4. Francia pt. 294

5. Giappone pt. 272

6. Russia pt. 262

7. Usa pt. 240

8. Corea pt. 240

9. Polonia pt. 197

10. Gran Bretagna pt. 183

FIORETTO FEMMINILE

1. ITALIA pt. 424

2. Russia pt. 388

3. Corea pt. 316

4. Polonia pt. 250

5. Usa pt. 234

6. Ungheria pt. 218

7. Germania pt. 210

8. Francia pt. 208

9. Giappone pt. 199

10. Canada pt. 190

SPADA MASCHILE

1. Francia pt. 382

2. Corea pt. 368

3. Ungheria pt. 324

4. Usa pt. 278

5. ITALIA pt. 248

6. Cina pt. 232

7. Russia pt. 212

8. Svizzera pt. 207

9. Germania pt. 204

10. Canada pt. 188

SPADA FEMMINILE

1. Romania pt. 364

2. Cina pt. 346

3. ITALIA pt. 302

4. Estonia pt. 267

5. Corea pt. 245

6. Russia pt. 242

7. Germania pt. 232

8. Francia pt. 218

9. Usa pt. 205

10. Ucraina pt. 202

SCIABOLA MASCHILE

1. Russia pt. 376

2. Germania pt. 344

3. ITALIA pt. 320

4. Bielorussia pt. 308

5. Romania pt. 260

6. Corea pt. 226

7. Usa pt. 219

8. Ungheria pt. 212

9. Francia pt. 207

10. Cina pt. 194

SCIABOLA FEMMINILE

1. Russia pt. 424

2. Ucraina pt. 348

3. Usa pt. 284

4. Cina pt. 284

5. ITALIA pt. 264

6. Corea pt. 226

7. Francia pt. 222

8. Polonia pt. 208

9. Ungheria pt. 191

10. Germania pt. 170

Trofeo Vito Noto

Podio Coppa Europa

NAPOLI – E’ l’ungherese Geza Imre, numero 2 della classifica di Coppa del Mondo 2011, il vincitore del trofeo “Vito Noto”, coppa intercontinentale di spada maschile svoltosi a Napoli. La prima edizione della competizione che vede in un unico tabellone i vincitori dei titoli continentali, il campione olimpico, il vincitore della Coppa del Mondo ed il campione mondiale in carica, si è conclusa con un assalto emozionante e dai mille risvolti, che ha visto in pedana il magiaro ed il campione olimpico, Matteo Tagliariol.
L’azzurro, dopo aver rimontato un parziale di due stoccate, è stato sconfitto 15-14 da Imre che aveva preso parte alla competizione in quanto secondo dopo Paolo Pizzo, già partecipante alla gara quale campione del Mondo.
Proprio l’ungherese, in semifinale, aveva sbarrato la strada al campione del Mondo, anche in questo caso per 15-14.
La palestra della Partenope ai Cavalli di Bronzo, a pochi passi dal Maschio Angioino di Napoli, ha accolto oggi il gotha della spada mondiale.
Oltre alla coppa intercontinentale, infatti, si è svolto l’edizione 2012 della Coppa Europa, con la formula oramai consolidata negli anni che prevede infatti una sfida tra le squadre vincitrici dei titoli nazionali. Ad aggiudicarsi la competizione è stata la formazione dello Steaua Bucarest che vanta tra le proprie fila le campionesse del Mondo a squadre 2011, Ana Branza ed Anca Maroiu. In finale le romene hanno avuto la meglio sulle francesi della Levallois Paris. Terzo posto per il Gruppo Sportivo della Forestale, con la formazione composta da Cristiana Cascioli, Rossella Fiamingo, Marzia Muroni e Serena Teo. Le italiane erano state sconfitte in semifinale dalle portacolori di Bucarest per 39-36.
Ad assistere alle fasi finali era presente, oltre al Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, anche il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

TROFEO “VITO NOTO” – COPPA INTERCONTINENTALE – SPADA MASCHILE – Napoli 21 Gennaio 2012
Finale
Imre (Hun) b. Tagliariol (ITA) 15-14
Semifinali
Imre (Hun) b. Pizzo (ITA) 15-14
Tagliariol (ITA) b. Thompson (Usa) 9-8
Quarti
Pizzo (ITA) b. Bouzaid (Sen) 15-5
Thompson (Usa) b. Alimzhanov (Kaz) 15-14
Tagliariol (ITA) b. Fiedler (Ger) 15-12
Classifica (7): 1. Imre (Hun), 2. Tagliariol (ITA), 3. Pizzo (ITA), 3. Thompson (Usa), 5. Fiedler (Ger), 6. Alimzhanov (Kaz), 7. Bouzaid (Sen).

TROFEO “PARTENOPE” – COPPA EUROPA – SPADA FEMMINILE – Napoli 21 Gennaio 2012
Finale
Steaua Bucarest (Rou) b. Levallois (Fra) 45-40
Finale 3°-4° posto
Forestale (ITA) b. Lagardere (Fra) 45-39

Semifinali
Steaua Bucaret (Rou) b. Forestale (ITA) 39-36
Levallois (Fra) b. Lagardere (Fra) 45-44
Quarti
Steaua Bucarest (Rou) b. En Garde (Fra) 45-36
Forestale (ITA) b. Maccabi (Isr) 45-37
Lagardere (Fra) b. Russia Fencing (Rus) 43-38
Levallois (Fra) b. Universiate Craiova (Pol) 45-29
Tabellone delle 16
En Garde (Fra) b. Cs Partenopeo (ITA)
Forestale (ITA) b. Basel & Riehen (Svi)
Lagardere (Fra) b. Las Rozas Madrid (Spa)
Universitatea Craiova (Pol) b. Aeronautica (ITA)
Classifica (12): 1. Steaua Bucarest (Rou), 2. Levallois Paris (Fra), 3. Forestale (ITA), 4. Lagardere Paris (Fra).

Rossella Fiamingo vince la prova di Spada

Podio femminile

RAVENNA – Luigi Samele e Rossella Fiamingo sono i vincitori delle ultime due prove che hanno concluso la tre-giorni di gare al Pala De Andrè di Ravenna dove si è svolta la Prima prova Open di qualificazione ai Campionati Italiani Assoluti.
Rossella Fiamingo (Forestale) si è aggiudicata la vittoria nella prova di spada femminile, al termine della finale che ha riproposta la sfida che, lo scorso anno a Livorno, determinò la vittoria del titolo italiano. Se nella città labronica a vincere la finale era stata Bianca Del Carretto, nella prima uscita stagionale a festeggiare è stata la Fiamingo, al termine del tempo regolamentare col punteggio finale di 14-11. In semifinale l’atleta in forza al Gruppo Sportivo Forestale, aveva avuto ragione di Brenda Briasco (Esercito) per 15-12, mentre Bianca Del Carretto, portacolori dell’Aeronautica Militare, aveva sconfitto l’altra aviere Sara Carpegna per 15-11.
Nella prova di sciabola maschile, a vincere è stato invece Luigi Samele (Fiamme Gialle). Il successo è giunto al termine della finale che lo ha visto superare per 15-13 il bronzo mondiale Gigi Tarantino (Carabinieri).
Sul podio anche Andrea Aquili (Fiamme Oro), sconfitto da Tarantino 15-11 e Diego Occhiuzzi (Aeronautica) fermato in semifinale da Samele per 15-14.

Prima Prova Open Nazionale – Spada femminile – Ravenna 15 Gennaio
Finale
Fiamingo (Forestale) b. Del Carretto (Aeronautica) 14-11
Semifinali
Del Carretto (Aeronautica) b. Carpenga (Aeronautica) 15-11
Fiamingo (Forestale) b. Briasco (Esercito) 15-12
Quarti
Carpegna (Aeronautica) b. Rizzi (Fiamme Oro) 15-10
Del Carretto (Aeronautica) b. Moellhausen (Aeronautica) 4-3
Fiamingo (Forestale) b. Quondamcarlo (Fiamme Azzurre) 10-9
Briasco (Esercito) b. Garcia Soto (Marchesa Torino) 15-12
Classifica (177): 1. Rossella Fiamingo (Forestale), 2. Bianca Del Carretto (Aeronautica Militare), 3. Sara Carpegna (Aeronautica Militare), 3. Brenda Briasco (Esercito), 5. Nathalie Moellhausen (Aeronautica Militare), 6. Francesca Quondamcarlo (Fiamme Azzurre), 7. Giulia Rizzi (Fiamme Oro), 8. Mirayda Garcia Soto (Acc.Marchesa Torino).

Prima Prova Open Nazionale – Sciabola maschile – Ravenna 15 Gennaio
Finale
Samele (Fiamme Gialle) b. Tarantino (Carabinieri) 15-13
Semifinali
Samele (Fiamme Gialle) b. Occhiuzzi (Aeronautica) 15-14
Tarantino (Carabinieri) b. Aquili (Fiamme Oro) 15-11
Quarti
Samele (Fiamme Gialle) b. Curatoli (Cn Posillipo Napoli) 15-10
Occhiuzzi (Aeronautica) b. Iacometti (Carabinieri) 15-9
Aquili (Fiamme Oro) b. Miracco (Carabinieri) 15-14
Tarantino (Carabinieri) b. Berrè (Fiamme Gialle) 15-10
Classifica (133): 1. Luigi Samele (Fiamme Gialle), 2. Gigi Tarantino (Carabinieri), 3. Diego Occhiuzzi (Aeronautica Militare), 3. Andrea Aquili (Fiamme Oro), 5. Luca Curatoli (Cn Posillipo Napoli), 6. Luigi Miracco (Carabinieri), 7. Luca Iacometti (Carabinieri), 8. Enrico Berrè (Fiamme Gialle).

Dominio azzurro in Francia

Spada Maschile

LEVALLOIS (Francia) – Il Campione del Mondo 2011 ed il Campione olimpico in carica. Questa la fotografia della finale del Master “Tissot” svoltosi ieri a Levallois, in Francia e che ha riunito i migliori otto spadisti al Mondo (dal n.1 al n.7 del ranking ed il Campione olimpico).

In terra francese, a dare spettacolo è stata l’Italia, con i suoi spadisti: Paolo Pizzo e Matteo Tagliariol, che giunti in finale rispettivamente da numero 1 e numero 2 del tabellone, hanno entusiasmato il grande pubblico che ha seguito la competizione.

A vincere è stato il Campione del Mondo 2011, Paolo Pizzo, sul Campione olimpico di Pechino2008, Matteo Tagliariol, col punteggio di 15-12.

Ma a vincere è stata soprattutto la spada italiana che, in questo momento, può vantare i massimi esponenti della specialità, come ribadito anche sulle pedane francesi.

Per Pizzo si tratta della vittoria che conclude un 2011 straordinario che lo ha visto non solo vincere il titolo mondiale nella “sua” Catania, ma anche la Coppa del Mondo, che ritirerà domenica a Philadelphia nel corso del Congresso della Federazione internazionale.

“Sono entusiasta – ha commentato Paolo Pizzo -. Sembra sempre tutto un sogno. Quella di oggi (ieri, ndr), è stata una gara fantastica, dinanzi ad un pubblico che, nonostante non fossimo francesi, ha fatto un tifo indiavolato. Con Matteo poi abbiamo dato vita ad un assalto davvero bello. Si chiude un 2011 fantastico, ma bisogna adesso pensare solo a lavorare per il 2012!”.

Tagliariol si conferma, invece, “bestia nera” dei francesi. Dopo l’oramai leggendaria finale di Pechino, in cui il campione azzurro superò il transalpino Jeannet, in questa stagione l’oro olimpico ha anche conquistato il “Monal”, il più prestigioso trofeo di spada a conclusione della prova di Coppa del Mondo svoltasi a Parigi.

La giornata trionfale per i colori azzurri aveva visto Pizzo esordire con vittoria, proprio sul beniamino di casa, Gauthier Grumier per 15-14. A seguire, il Campione del Mondo aveva sconfitto lo svizzero Fabian Kauter per 15-13, prima della finale vinta per 15-12 su Tagliariol che, nel primo assalto di giornata, aveva avuto la meglio sull’argento di Catania2011, l’olandese Verwijlen per 15-12. Nel secondo assalto, l’olimpionico aveva regolato col punteggio di 14-13 il venezuelano Ruben Limardo.

MASTER “TISSOT” – Spada maschile – Levallois 27 Novembre

Finale

Pizzo (ITA) b. Tagliariol (ITA) 15-12

Semifinali

Pizzo (ITA) b. Kauter (Sui) 15-13

Tagliariol (ITA) b. Limardo (Ven) 14-13

Quarti

Pizzo (ITA) b. Grumier (Fra) 15-14

Kauter (Sui) b. Imre (Hun) 15-11

Limardo (Ven) b. Fiedler (Ger) 15-9

Tagliariol (ITA) b. Verwijlen (Ned) 15-12.

SPADA azzurra in ritiro a Formia

Catania 2011

FORMIA – Sedici atleti azzurri sono stati convocati dal Commissario tecnico della Nazionale di spada, Sandro Cuomo per il terzo ritiro di preparazione ai Campionati del Mondo “CATANIA2011”.

Da oggi e sino a martedì 27 settembre, otto spadisti ed altrettante spadiste, saranno impegnate nel Centro di Preparazione Olimpica CONI di Formia. Assieme a loro, in un ritiro definito “cosmopolita” dallo stesso Cuomo, ci saranno anche gli atleti dell’Ungheria, la Nazionale femminile cinese, due spadiste brasiliane ed una messicana, tunisina e statunitense.

“Per noi questo è il ritiro chiave – spiega il Commissario tecnico, Sandro Cuomo -. E’ infatti il collegiale più delicato, più intenso e più importante sul piano tecnico. Sarà un allenamento con carichi di lavoro moderati per volumi, ma di alta intensità, data anche la presenza delle Nazionali di Ungheria e Cina che ci permetteranno di confrontarci e migliorare per farci trovare pronti all’appuntamento dei Mondiali”.

Ad essere convocati sono stati gli spadisti Matteo Tagliariol, Alfredo Rota, Paolo Pizzo, Enrico Garozzo, Matthew Trager, Luca Ferraris, Francesco Martinelli ed Andrea Santarelli mentre le spadiste protagoniste del ritiro saranno Francesca Boscarelli, Brenda Briasco, Bianca Del Carretto, Rossella Fiamingo, Nathalie Moellhausen, Marzia Muroni, Mara Navarria e Giulia Rizzi.

Oltre a Cuomo, gli atleti saranno seguiti per la parte tecnica dai maestri Roberto Cirillo, Enrico Di Ciolo, Daniele Pantoni, Oleg Pouzanov ed Alessandro Bossalini, mentre la preparazione atletica sarà affidata a Marco Di Cori.

 

RITIRO PRE-MONDIALE – SPADA – FORMIA – 19/27 SETTEMBRE

Atleti convocati

Luca Ferraris, Enrico Garozzo, Francesco Martinelli, Paolo Pizzo, Alfredo Rota, Andrea Santarelli, Matteo Tagliariol e Matthew Trager

Atlete convocate

Francesca Boscarelli, Brenda Briasco, Bianca Del Carretto, Rossella Fiamingo, Nathalie Moellhausen, Marzia Muroni, Mara Navarria, Giulia Rizzi

Commissario tecnico: Sandro Cuomo

Maestri: Roberto Cirillo, Enrico Di Ciolo, Daniele Pantoni, Oleg Pouzanov, Alessandro Bossalini

Preparatore atletico: Marco Di Cori

Tecnico delle armi: Antonio Di Biase

Medico: Michela Ballesio