Un Parco da Vivere. E rispettare…

Vacanze verdi in tutti i sensi nel Parco Naturale Adamello Brenta. I turisti più coscienziosi vengono premiati con servizi di mobilità alternativa all’auto, strutture ricettive eco-consapevoli e soprattutto emozioni genuine, al cospetto di Madre Natura.

C’è, a buon diritto, anche il Parco Naturale Adamello Brenta tra i “Parchi da Vivere” del Trentino. L’APT Terme di Comano Dolomiti di Brenta aderisce con entusiasmo al Club Qualità Parco, il progetto regionale di turismo sostenibile. Da sempre grata alla cornice naturale che la ospita, ha preparato per i turisti più coscienziosi servizi di mobilità alternativa all’auto, strutture ricettive eco-consapevoli e un’ampia offerta di attività di riscoperta del Parco Naturale Adamello Brenta, nel pieno rispetto dei suoi equilibri ambientali.

All’imbocco della splendida Val d’Ambiez e non lontano dalle Terme di Comano, San Lorenzo in Banale è la porta di accesso al Parco. Disteso su una vasta terrazza verde affacciata sulla valle e sorvegliato alle spalle dalle imponenti pareti a picco delle Dolomiti di Brenta, San Lorenzo è un antico borgo contadino nato dalla fusione di sette pievi e oggi membro dell’associazione “I Borghi più Belli d’Italia”. Tra i vicoli stretti delle sue frazioni, si rintracciano ancora -nelle tipiche architetture in pietra e legno così come nell’ospitalità schietta della gente- i costumi e le usanze di un tempo. Da ammirare, tra l’altro, nelle sale del Museo etnografico “C’era una volta” e da assaporare nell’impasto unico della ciuìga, rara prelibatezza di arte norcina locale a base di carne suina e rape, oggi presidio Slow Food. Sprofondato nella natura, già nel cuore del Parco, San Lorenzo offre ai suoi ospiti l’opportunità di alloggiare nella storia, circondati dal verde.

Il verde certificato del Parco Naturale Adamello Brenta, appunto. Un Parco da scoprire, camminare, respirare, conoscere, gustare. Un Parco da vivere, insomma. Con tutti i suoi profumi, i suoi colori, i suoi suoni, le sue orme, i suoi fossili, le sue continue sorprese…

Sono tutte lì, a portata di mano e di scarponcino. A San Lorenzo si può scordare l’auto e lasciarsi trasportare, dalle gambe e dalle suggestioni, in un viaggio di continue emozioni. “Leggendo le stelle”, “Alla ricerca delle piante officinali”, “In malga con il pastore”, “Invito nel regno dell’Orso”, “Camminare che emozione… al tramonto”, “C’era una volta, tuffo nel passato”, “Prove tecniche di Nordic Walking”… sono tutte irresistibili le attività organizzate nel Parco. Nell’ottica dell’ecovacanza, è disponibile anche un transfer gratuito dalla stazione ferroviaria di Trento alle Terme e a San Lorenzo.

Lo speciale pacchetto settimanale “Un Parco da Vivere” costa a partire da 331 euro in pensione completa in hotel e a partire da 254 euro per soggiorni in garnì (pernottamento e prima colazione), comprensivi di escursioni guidate, attività a contatto con la natura e abbonamento autobus.

E ora c’è anche la “Vacanza a km0”. Il pacchetto, valido la prima settimana di luglio e la prima di settembre, premia i turisti più coscienziosi e rispettosi del verde. Tutte le scelte green durante la vacanza varranno punti e con il miglior punteggio si guadagnerà un omaggio e il 10% di sconto sul soggiorno. 

Per informazioni: APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta, tel. 0465.702626, fax 0465.702281, www.visitAcomano.it e info@visitAcomano.it.

 

Sagra della Ciuiga

Ciuiga

Decima edizione, dal 4 al 6 novembre, per la Sagra della Ciuìga,

vivace rassegna tra il gastronomico e il folkloristico che celebra l’antico insaccato alle rape, prodotto ancora come un tempo solo ed esclusivamente a San Lorenzo in Banale (Trento) e oggi presidio Slow Food.

Una festa del gusto che ha anche tutto il sapore schietto e genuino degli altri grandi vanti agroalimentari di questa fetta di Trentino alle spalle del Garda e ai piedi delle Dolomiti di Brenta