Bollate: Trasporto scolastico

salvatore leone
salvatore leone

Dopo il Pedibus, potrebbe essere la volta del Car pooling scolastico, ovvero l’accompagnamento a scuola di gruppo, in macchina. Ma solo se piacerà ai genitori. Per dire la loro su questa idea innovativa dell’Amministrazione comunale, le famiglie sono invitate a compilare il questionario sulla mobilità che gli alunni riceveranno a scuola nei prossimi giorni. E che servirà a valutare l’interesse concreto verso l’iniziativa.

“Attraverso il questionario sulla mobilità che abbiamo preparato – spiega l’Assessore Salvatore Leone, ideatore del progetto – desideriamo conoscere e valutare le abitudini dei bollatesi e sondare il livello di gradimento e di adesione a un eventuale innovativo servizio di Car Pooling scolastico in Città. Si tratta di una bella iniziativa che ha pochi pari in Italia, ma che richiede un grande impegno civico. Solo con l’adesione e la disponibilità delle famiglie, infatti, potrà partire e funzionare davvero un progetto che rappresenterebbe un grande passo avanti per Bollate”.

Il questionario è molto semplice e contiene domande sulle abitudini attuali e sul futuro interesse dei genitori a un trasporto scolastico organizzato e di gruppo. Sarà distribuito a tutti gli studenti di scuola primaria e secondaria di primo grado e dovrà essere restituito all’Amministrazione comunale entro e non oltre LUNEDI’ 22 GENNAIO.

Dopo tale data, il Comune si farà carico della raccolta, analisi e interpretazione dei dati forniti dalle famiglie. I risultati saranno determinanti per le future decisioni dell’Amministrazione sul servizio di trasporto in entrata e uscita da scuola.

Per saperne di più:
Che cos’è il CAR POOLING scolastico?
Il “Car pooling” scolastico consiste nella creazione di “equipaggi” con bambini dello stesso quartiere accompagnati a scuola da genitori autisti che, anche a rotazione, mettono la propria auto a disposizione di più bambini per il tragitto da casa a scuola e viceversa. I gruppi vengono organizzati in modo autonomo, attraverso una mappa interattiva e una piattaforma digitale che saranno messe a disposizione dall’Amministrazione comunale in caso di attivazione del progetto.

Quali i VANTAGGI?
• riduzione delle spese familiari per il trasporto scolastico;
• contenimento degli sprechi e del numero di auto circolanti nelle ore di punta;
• diminuzione dei pericoli stradali e dell’inquinamento acustico e atmosferico;
• incremento della sensibilità ecologica tra i cittadini e maggiore cura dell’ambiente soprattutto da parte dei più giovani;
• sviluppo di una rete di mutuo aiuto e di solidarietà tra i cittadini.

DESTINATARI
Il servizio è rivolto sia agli studenti della scuola primaria che della scuola media.

Bollate: Seconda stagione cineteatrale nelle scuole

salvatore leone
salvatore leone

Ritorna a Bollate la stagione Cineteatrale per ragazze e ragazzi delle scuole, nata dalla collaborazione tra i docenti e l’Assessore alle Politiche educative Salvatore Leone. Si comincia il 18 gennaio con “La regina della neve”.

L’iniziativa si pone l’obiettivo di rendere possibile la fruizione, a chilometro zero, di opportunità educative diverse e costruite grazie al coinvolgimento, anche nella fase di ideazione, sia delle scuole che delle Compagnie teatrali operanti nel territorio. Il tutto a un costo contenuto per le famiglie e con una programmazione che, di anno in anno, diventa sempre più ampia e diversificata.

“Si tratta di un’iniziativa in crescita – spiega l’Assessore alle Politiche educative Salvatore Leone – nata dalla collaborazione con il Teatro Splendor e grazie al coinvolgimento dei dirigenti scolastici degli istituti comprensivi con il coordinamento del Comune. Per questa seconda edizione abbiamo pensato a un cartellone decisamente più ricco di incontri e di tecniche espressive, ma l’idea è quella di crescere ancora. Tra le idee in campo, l’apertura delle prossime stagioni teatrali anche dei Comuni vicini, l’organizzazione di un cartellone annuale formato da gruppi spontanei, amatoriali e dell’associazionismo dei genitori; la creazione di un calendario per il fine settimana, a partecipazione autonoma delle famiglie e la promozione di un festival teatrale a dimensione provinciale e/o regionale”.

“Realizzare tutto questo – conclude Leone – richiederà molto tempo e soprattutto la collaborazione di sensibilità diverse. Ovviamente l’apertura dell’Urban Centre offrirà nuove opportunità e anche la possibilità di pensare a tecniche espressive ancora diverse. Come l’organizzazione di concerti e rassegne musicali, tanto amati dai ragazzi e dalle ragazze”.

Bollate: Stagione cineteatrale per ragazze e ragazzi

Cineteatro
Cineteatro

In scena con successo, il primo spettacolo della nuova Stagione teatrale della Città di Bollate per bambine e bambini. Si è svolto questa mattina, al Cineteatro Splendor, in una sala piena di 740 alunni entusiasti, delle scuole primarie e medie di Bollate, lo spettacolo L’UOMO E IL MARE DI PLASTICA della Compagnia teatrale di Sergio Procopio (www.sergioprocopio.it) in collaborazione con l’Associazione culturale G.O.S.T.

Grande soddisfazione espressa dall’assessore alle Politiche educative Salvatore Leone che ha voluto ribadire come “Tale risultato è stato possibile grazie all’impegno e alla determinazione congiunta della nostra Amministrazione, degli Istituti comprensivi e del Teatro Splendor.

Un gruppo di lavoro affiatato che ha progettato e lavorato per molti mesi e che oggi può dirsi molto soddisfatto del traguardo raggiunto. Traguardo che non è una fine ma apre nuove e più articolate possibilità per il futuro“.

Si ricorda che l’iniziativa si è svolta a costo zero per il Comune che ha messo a disposizione il servizio di trasporto per i plessi più periferici.

Prossimo appuntamento: giovedì 16 febbraio, ore 9,30, con la proiezione del film « 1492 – LA SCOPERTA DEL PARADISO”, di Ridley Scott .

Per le classi di scuola secondaria di primo grado. Sempre al Teatro “SPLENDOR“

Bollate – città a misura di bambino e di bambina

LeoneSalvatore
LeoneSalvatore

Pensare, ideare, progettare e costruire una città a misura di bambino e di bambina. È questa l’idea avuta dall’Amministrazione comunale, fermamente convinta che solo partendo dai più piccoli sia possibile garantire a tutti condizioni ambientali e sociali favorevoli e un concreto sostegno all’esercizio della cittadinanza attiva e consapevole.

«Secondo questa visione – spiega l’Assessore alle Politiche educative Salvatore Leone – è indispensabile abbassare l’ottica dell’Amministrazione comunale all’altezza del bambino per non perdere di vista nessuno. Il riconoscimento della diversità dei più piccoli sarà così garanzia per tutte le diversità e accrescerà il nostro impegno a lavorare per il benessere autentico di ogni cittadino».

Al fine di costruire in modo condiviso uesto progetto, l’Amministrazione chiama a raccolta tutti i cittadini che desiderano mettere a disposizione della comunità parte del loro tempo libero e del loro patrimonio ideale e creativo, per alcuni TAVOLI DI PARTECIPAZIONE finalizzati ad abbellire, rivitalizzare e modellare Bollate.
Queste le date:
MERCOLEDI’ 11 MAGGIO: presentazione del progetto, scelta della metodologia di confronto e  prima suddivisione in gruppi;
MERCOLEDI’18 MAGGIO: discussione nei gruppi di lavoro;
MERCOLEDI’ 25 MAGGIO: conclusione del dibattito nei gruppi di lavoro e formalizzazione delle proposte da inviare alla Giunta e al Consiglio comunale;
MERCOLEDI’ 1 GIUGNO: presentazione delle proposte elaborate e formulazione della delibera da presentare in Giunta ed al Consiglio comunale.
Gli incontri si terranno dalle ore 17,30 alle ore 19, 00 presso i locali della BIBLIOTECA COMUNALE in via Carlo Alberto dalla Chiesa, 30:
Ecco le tematiche proposte:
• Una “Città bella, funzionale ed ospitale” come pensato e desiderato dai bambini;
• Il bambino come indicatore ambientale e sociale;
• Il Consiglio comunale delle bambine e dei bambini;
• Una scuola adatta ai bambini;
• La città educativa;
• Un piano urbano della mobilità e della viabilità per ripopolare le strade;
• Diritto al gioco e al tempo libero;
• I bambini protagonisti attivi nella progettazione della città.