Aeroporto Milano Bergamo pronto a dotarsi di letti di arresto

Pista di volo BGY
Pista di volo BGY

SACBO ha pubblicato il bando di gara europeo per la fornitura e posa di un letto di arresto, da realizzare in corrispondenza della testata ovest della pista di volo dell’Aeroporto di Milano Bergamo, comprendente la relativa manutenzione quinquennale. Il valore stimato dell’opera è di 9,3 milioni di euro, con termine di presentazione delle offerte fissato alla data del 17 gennaio 2020. L’idea di impiegare la tecnologia dei letti di arresto all’Aeroporto di Milano Bergamo è stata avanzata da SACBO in appendice ai lavori di rifacimento della pista di volo eseguiti nel 2014, con la predisposizione delle aree di sicurezza alle estremità delle due testate. A seguito della condivisione del programma da parte di ENAC, che ha pubblicato le linee guida relative alla installazione di letti di arresto, SACBO ha avviato la procedura che dovrà portare all’assegnazione dei lavori previsti nella seconda metà di settembre 2020 e consegna e collaudo nel mese di ottobre 2020. Dal momento della installazione, l’aeroporto di Milano Bergamo sarà il primo scalo nazionale a disporre di tale sistema, il terzo tra gli scali con oltre 10 milioni di passeggeri in Europa dopo Zurigo e Madrid. I sistemi d’arresto per aeromobili hanno la capacità di ridurre fortemente gli effetti prodotti sui passeggeri, sull’equipaggio e sugli stessi velivoli durante un evento di fuoriuscita dalla pista. Tali sistemi sono costituiti da strati di materiale a bassa densità in grado di determinare una forza decelerante su entrambi i carrelli di entità tale da provocare la progressiva dissipazione dell’energia cinetica posseduta dal velivolo al termine della pista. Le tecnologie impiegate per la funzione dei letti di arresto garantiscono impermeabilità e durabilità al materiale. L’intervento di posizionamento del letto di arresto, previsto nel nuovo Piano di Sviluppo Aeroportuale, si inserisce nell’ottica del continuo miglioramento degli standard di sicurezza dello scalo, con priorità di realizzazione sul lato ovest della pista. SACBO prevede di realizzare, una volta approvato il nuovo Piano di Sviluppo Aeroportuale, un letto di arresto anche in corrispondenza della testata est della pista di volo.

SACBO annuncia scomparsa presidente Roberto Bruni

Addio a Roberto Bruni
Addio a Roberto Bruni

SACBO, società di gestione dell’Aeroporto Milano Bergamo, annuncia con immenso dolore la perdita del suo presidente, avv. Roberto Bruni, prematuramente scomparso dopo avere combattuto una lunga malattia. In questo momento il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale, dirigenti e dipendenti della società di gestione, insieme al presidente, all’amministratore delegato e al personale della controllata BIS, interpretando il sentimento di tutto il mondo aeroportuale, sono vicini ai familiari e sottolineano lo spirito di servizio, l’attenzione e l’abnegazione, la sensibilità umana, la costante propensione al dialogo e il clima di fiducia con cui l’avv. Roberto Bruni ha ricoperto il suo mandato, iniziato nel maggio 2017 e troppo presto interrotto. Il suo contributo personale e professionale ha permesso di dare continuità ai programmi aeroportuali e conseguire nuovi, importanti risultati predisponendo le condizioni per avviare le ulteriori fasi di sviluppo e adeguamento dello scalo.

Progetto “Autismo, in viaggio attraverso l’aeroporto”

Incontro Progetto Autismo BGY Airport
Incontro Progetto Autismo BGY Airport

Ad un anno dall’adesione dell’Aeroporto di Milano Bergamo al progetto “Autismo, in viaggio attraverso l’aeroporto” ideato dall’ENAC con la collaborazione di Assaeroporti, delle società di gestione aeroportuale e delle associazioni di settore, l’Ente e la SACBO, società di gestione dello scalo, hanno fatto il punto oggi, 8 novembre 2017, sullo stato di
applicazione del progetto.

Il progetto, partito come “progetto pilota” sull’Aeroporto di Bari nel novembre 2015, a carattere nazionale è stato sviluppato con la collaborazione della Fondazione Italiana per l’Autismo Onlus e con la Federazione Fantasia Onlus. Ha come obiettivo principale quello di aiutare le persone autistiche a vivere con serenità un viaggio aereo, permettendo loro,
con un iter individuato dall’ENAC in coordinamento con le società di gestione, di poter visitare anticipatamente la realtà aeroportuale e di ottenere numerose informazion sull’esperienza che si accingono a vivere, attraverso materiale dedicato, pubblicato sui siti delle società di gestione aderenti all’iniziativa.

Ad un anno dall’applicazione del Protocollo Autismo all’Aeroporto di Bergamo (ottobre 2016) è stato organizzato un incontro aperto ai Servizi Sociali degli Enti territoriali, alle associazioni dei disabili e invalidi civili, alle comunità e centri di assistenza diurni, per favorire il confronto a più voci su questo tema.

La società di gestione dell’Aeroporto di Milano Bergamo ha adottato il protocollo pubblicato sul proprio sito web (www.orioaeroporto.it) nella sezione dedicata alla mobilità ridotta, accompagnandolo con la descrizione del cosiddetto “percorso sociale”. Il progetto “Autismo, in viaggio attraverso l’aeroporto” intende fornire alcune semplici raccomandazioni ed elementari strategie rivolte agli accompagnatori per aiutare bambini e adulti autistici ad accettare serenamente il loro percorso di viaggio.

SACBO è preparata all’accoglienza di soggetti autistici con strutture, servizi e personale specializzato a loro dedicati, afferenti alla categoria DPNA (passeggero con problemi intellettivi o comportamentali). Allo scopo di fornire un’assistenza adeguata e personalizzata, confacente ai bisogni del singolo soggetto autistico, SACBO ha inteso coinvolgere i centri diurni, le strutture di supporto, le associazioni organizzate sul territorio, che siano in grado di affiancare la famiglia e/o l’accompagnatore nella fase di preparazione e nei preliminari
del viaggio aereo.

A un anno dall’adozione del Protocollo di assistenza ai soggetti autistici, SACBO sta completando la formazione di tutto il personale con il supporto di psicologi esperti e predisponendo uno spazio dedicato all’interno di Sala Amica dotato di ausili e riferimenti visuali al percorso sociale

Tariffe scontate ai soci ACI nei parcheggi aeroporti

parcheggi-aeroporti
parcheggi-aeroporti

Automobile Club Bergamo, in collaborazione con SACBO, società di gestione dell’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio, ha sottoscritto un accordo commerciale con ViaMilano parking di SEA che riserva tariffe preferenziali ai soci ACI per l’utilizzo dei parcheggi negli aeroporti di Orio al Serio, Malpensa e Linate, a partire dal 1° novembre 2016.

SEA, come gestore dei parcheggi dei tre aeroporti, mette a disposizione dei viaggiatori oltre 16.000 posti auto situati direttamente all’interno dei sedimi aeroportuali, suddivisi in 11 tipologie di parcheggio, garantendo i più alti standard di servizio richiesti dal mercato.

Le aree di sosta convenzionate con i soci ACI per l’Aeroporto di Malpensa 1 sono il P2 Executive Coperto (con sconti dall’8% per un giorno al 49% per 7 giorni), P3 Express Scoperto (dal 14 al 20%) e P4 Holiday Scoperto (45%), per Malpensa 2 il P5 Easy Scopeto (dal 5 al 12% di sconto. All’Aeroporto di Linate i soci ACI possono accedere ai parcheggi P2 Executive Coperto (sconti dal 7 al 12%) e P2 Holiday Scoperto (sconto fisso del 7%). All’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio i posti auto convenzionati sono situati al P2 Terminal settore A coperto (25% di sconto fino al quarto giorno, fino al 36% per 7 giorni), settore B coperto (dal 22% al 28%) e Scoperto (dal 14% per un giorno al 38% per 7 giorni); e al P3 Smart servito da navetta gratuita per il collegamento con l’aerostazione, nei settori Scoperto (da un minimo dell’8% a un massimo del 20% di sconto) e Coperto (dal 20% al 27% nei primi tre giorni di sosta, il 15% dal quarto giorno).

Per usufruire delle tariffe promozionali il socio ACI dovrà accedere al parcheggio prescelto senza utilizzare le corsie dedicate al Telepass, chiudere l’autovettura portando con sé la chiavi e il ticket d’ingresso. Al rientro dal viaggio, prima di ritirare il proprio veicolo, dovrà recarsi alla cassa parcheggi presidiata con operatore esibendo il ticket d’ingresso e la propria tessera ACI in corso di validità, al fine di poter effettuare il pagamento secondo le tariffe preferenziali concordate.

Le tariffe preferenziali non sono applicabili in caso di pagamento alle casse automatiche e non è prevista la possibilità di prenotazione dei posti auto.

Campagna di sensibilizzazione dei passeggeri all’Aeroporto di Bergamo

untitled

Nella giornata di venerdì 4 dicembre 2015, dalle ore 5 del mattino alle 21:00, SACBO, società di gestione dell’Aeroporto di Bergamo, metterà in atto una campagna di sensibilizzazione alle procedure dei controlli in partenza, rivolta ai passeggeri e intrapresa da ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, con l’obiettivo di creare maggiore consapevolezza e coinvolgimento in materia di sicurezza aeroportuale.

Personale SACBO e addetto ai controlli fornirà informazioni utili e distribuirà per l’intera giornata ai passeggeri in partenza dall’Aeroporto di Bergamo un volantino riepilogativo di quanto ammesso nel bagaglio a mano e in quello stiva, degli oggetti proibiti e delle azioni da svolgersi per essere sottoposti ai controlli di sicurezza.

La campagna di sensibilizzazione, voluta da ENAC, mira a migliorare la conoscenza del sistema di sicurezza aeroportuale e creare i presupposti per un approccio sempre più collaborativo nella fase dei controlli, contribuendo a diminuire il numero degli oggetti che non possono essere imbarcati nel bagaglio a mano e a ridurre i tempi di attesa, nell’ottica di accrescere la qualità del servizio.
Il punto informativo sarà presente nell’area antistante i controlli di sicurezza.