Mostra di Rossocinabro : “The Originals “

158_the_originals
158_the_originals

The Originals
13 – 31 dicembre 2017

La G. Art Agency Llc. in collaborazione con Rossocinabro, presenta a Roma, dopo l’esposizione di New York ‘The Originals’, una selezione di opere provenienti da Europa, Stati Uniti, Canada, Norvegia, Israele, Turchia, Giappone e Australia dal 13 al 31 dicembre 2017.

Tutti i lavori sono pezzi unici. L’evento dà una grande opportunità per investire in arte internazionale, ed è una vetrina per gli artisti ben consolidati e per i giovani talenti. I visitatori possono aspettarsi una varietà di dipinti, arte fotografica, arte urbana e sculture in diversi stili. La mostra è curata da Cristina Madini e Joe Hansen

RossoCinabro : XIII Giornata del Contemporaneo Amaci

artworks_connections
artworks_connections

Il prossimo Ottobre la collezione permanente ritorna da RossoCinabro con una nuova presentazione dinamica di 40 opere provenienti da tutto il mondo.
La mostra comprende i favoriti iconici accanto a nuove acquisizioni, che verranno esposte per la prima volta in Galleria. I curatori Cristina Madini e Joe Hansen hanno selezionato i lavori e concepito l’allestimento.

La mostra allontana le distinzioni gerarchiche e l’idea della voce del curatore come autorità assoluta, presenta, invece, le opere che generano associazioni e interpretazioni in continua evoluzione. I lavori sono organizzati in modo lirico per simulare una versione analogica del Web, usando un approccio associativo derivato dal modo “ipertestuale” di navigare il mondo di oggi. I visitatori sono incoraggiati a trovare il proprio percorso attraverso una rete di possibilità che evidenziano connessioni esplicite e risonanze sottili e inaspettate tra le opere d’arte esposte.

Ogni opera racconta molte storie e ognuna è resa ancora più interessante attraverso i rapporti con altre. Rimane fondamentale in un mondo in continua evoluzione esporre opere che continuano a sviluppare significati e generare domande attraverso il contatto con le altre.

RossoCinabro – Mostra 21 marzo – 8 aprile 2016 “Gradi di Astrazione”

llarena_vanished_blues
La mostra presenta   alcune opere facenti parte della  collezione permanente di  RossoCinabro, che rappresentano uno spaccato di arte astratta. Alcuni degli   Artisti  presentati astraggono l’oggetto nel loro lavoro. Cioè, semplificano o distorcono  le persone, i luoghi, o le cose che stanno mostrando nella loro opera.  Per altri l’oggetto importa poco, per altri ancora l’argomento trattato è molto difficile da identificare.

L’astrazione può caratterizzare un periodo o un movimento,  ma è  allo stesso tempo,  un processo più individualizzato, tale che il grado e il tipo di astrazione serve spesso come indizio per accedere allo stile individuale dell’artista.
Astratto, idealizzato e stilizzato sono talvolta utilizzati per indicare la stessa cosa: un processo di semplificazione e standardizzazione di un oggetto reale, in qualche modo, in modo tale che la rappresentazione non appare più naturalistica.

Talvolta risultati di stilizzazione vengono ottenuti dai materiali utilizzati nella opera d’arte, perché alcune texture o qualità di materiali si prestano a certe forme più facilmente rispetto ad altri. Molti di questi artisti hanno ignorato le distinzioni tradizionali tra astrazione e figurazione, e hanno scelto di creare opere che sono unicamente personali.
Riconoscendo il grado di astrazione e le ragioni di ciascuna astrazione scopriamo probabilmente la chiave per comprendere gli obiettivi e il significato che l’artista vuol dare alla sua opera d’arte.

Artisti: Tove Andresen, Roberta Barbieri, Raffaella Capannolo, Antonio Cellinese, Chiara P, Beatrice Cofield, Alistair Cooke, Sigita Dackevičiūtė, Patricia Del Monaco, Andrés Escriva, Giovanna Fabretti, Paolo Gheri, Hannes Hofstetter, Anne Lise Kaaby, Mariela Lechin C, Cris Llarena, Stefano Mariotti, Bruno Mertens, Deanna Miesch, Elvio Miressi, Barbara Palka Winek, Nicola Pica, Daniela Rebecchi, Eva Rossi Kivimaki, Alfio Sacco, Rumen Sazdov, Ingvill Solberg, Georgeta Stefanescu, Ana Taveras, Tiril, Traversi Guerra

A cura di Cristina Madini

A Roma da RossoCinabro Via Raffaele Cadorna 28 – dal 21 marzo al 8 aprile 2016. Visitabile da lunedì a venerdì dalle 11 alle 19. Infoline:06 60658125

Mostra collettiva “Immaginario” esposizione di Galleria

138_immaginario mostra
La mostra collettiva Immaginario che diventerà itinerante è allestita a Roma, nel suo percorso ospiterà le opere di 23 artisti contemporanei le cui creazioni rivivono il tema  dell’immaginario,  identificato non con l’opposto di ciò che è reale, ma piuttosto con quella zona opaca del sé che chiede di essere interpretata e condotta al senso.

Questa esigenza di libertà del pensiero creativo, sta alla base del linguaggio e delle diverse identità culturali che contraddistinguono le oltre  50 creazioni, tra sculture, pitture e fotografie.

Gli artisti provenienti da tutta Europa e dagli Stati Uniti sono:  Tove Andresen, Annamaria Biagini, Raffaella Capannolo, Beatrice Cofield, Sigita Dackevičiūtė, Patricia Del Monaco, Anne Lise Kaaby, Hannes Hofstetter, Mariela Lechin C, Cris Llarena,  Fiorella Manzini, Stefano Mariotti, Hans-Gerhard Meyer,  Deanna Miesch, Chiara P, Alexandra Ramirez, Daniela Rebecchi,  Paolo Remondini, Alfio Sacco, Ingvill Solberg, Georgeta Stefanescu, Ana Taveras, Traversi Guerra

A cura di  Cristina Madini
L’esposizione, ad ingresso libero, è visitabile fino al 15 marzo 2016,  tutti i giorni esclusi sabato e domenica dalle 11.00 alle 19.00.
RossoCinabro Via Raffaele Cadorna 28 – 00187 Roma tel. 06 60658125 rossocinabro.com
http://www.rossocinabro.com/exhibitions/exhibitions_2016/138_immaginario.htm