Educazione al rispetto dell’ambiente ai bambini

Evento L'Aquilone
Evento L’Aquilone

L’Aquilone è un’associazione laica licenziataria di Applied Scholastics International che si occupa di istruzione parentale applicando la Tecnologia Studio del filosofo e umanitario L. Ron Hubbard;  nasce nel 1995 da un gruppo di genitori ed insegnanti decisi a creare un ambiente sano, sicuro e amorevole dove poter istruire i propri figli. Da allora oltre 800 bambini sono stati istruiti con successo, permettendo loro di apprendere appieno gli argomenti di studio e con l’obbiettivo primario di renderli autonomi nella propria operatività e nella creazione del proprio futuro.

L’educazione al rispetto dell’ambiente è parte del percorso scolastico, perché i bambini di oggi saranno i futuri cittadini di domani ed è importante che già da piccoli imparino a conoscere e a salvaguardare l’ambiente che li circonda.

All’interno di questo progetto si è svolto ieri l’incontro con Alessia Setta, responsabile vendite della zona di Milano e provincia di Yves Rocher. Un incontro in cui Alessia Setta ha spiegato che la condizione attuale dell’ambiente che ci circonda è compromessa, a causa di un comportamento non rispettoso da parte dell’Uomo. Ha insegnato alcuni piccoli accorgimenti per non sprecare le risorse naturali e non inquinare, per esempio chiudendo il rubinetto dell’acqua mentre ci insaponiamo o ci laviamo i denti, oppure buttando sempre i rifiuti in contenitori separati, senza mai lasciare bottigliette o carte per strada o sulla spiaggia o al parco. Piccoli accorgimenti che educano alla sostenibilità, attivando dei comportamenti e degli stili di vita che rispettino l’ambiente in cui viviamo.

Yves Rocher, con il progetto “Piantiamo per il Pianeta” si impegna nella piantagione di alberi. Dopo aver raggiunto il primo obiettivo di 50 milioni di alberi piantati, ha oggi un nuovo traguardo da raggiungere: piantare 100 milioni di alberi entro il 2020. Con la comunità dei piantatori, in tutto il mondo, la Fondazione Yves Rocher agisce a favore della biodiversità.

Per questo motivo Alessia Setta ha regalato ad ogni bambino un Eco Doccia Yves Rocher, un doccia schiuma concentrato che permette di utilizzare meno plastica ma con la stessa resa e con un prodotto naturale per il 90%. In questo modo, ogni bambino che ha partecipato alla giornata educativa sull’ambiente, sa d’aver contribuito a piantare un nuovo albero, simbolo della vita.

Una giornata educativa in cui L’Associazione L’Aquilone ha confermato il proprio impegno nell’educare i più piccoli ad un comportamento responsabile per uno sviluppo sostenibile.

www.associazioneaquilone.org

Cultura e Responsabilità Sociale a Lissone

Cultura e responsabilità Sociale a Lissone
Cultura e responsabilità Sociale a Lissone

Gli Amici di Ron di Lissone nell’ambito del progetto “Premio nazionale di filosofia alla ricerca dell’anima” – www.premiodifilosofia.it – organizzano l’evento ‘Cultura e Responsabilità Sociale a Lissone’ il prossimo 20 gennaio 2019 presso l’Atelier Spazio Galleria dell’arch. Ronzoni a Lissone – piazzale Giotto 1 – a partire dalle ore 15 – ospite speciale lo scrittore Riccardo Mainardi che presenterà il suo ultimo romanzo.

L’evento si aprirà con la presentazione del libro di genere fantasy dal titolo Il Sogno di Amos, Giovane Holden Editore, scritto da Riccardo Mainardi. Modererà la giornalista dott.ssa Deborah Villarboito. A seguire un momento conviviale in cui i relatori cercheranno di risvegliare l’attenzione e l’interesse sui progetti culturali lissonesi.

“I libri sono una forma privilegiata di dialogo e di comprensione interculturale – afferma Edoardo Elisei, Direttore Artistico del Premio Nazionale di Filosofia degli Amici di Ron – aiutano ad arricchire la mente e farsi delle opinioni, a pensare diversamente, a capire il mondo che ci circonda. I giovani non leggono abbastanza. Vorremmo contribuire ad invertire questa moda”.

Un focus particolare sarà riservato alla Responsabilità Sociale d’Impresa. “Si tratta anche qui di un utile modello di crescita per la nostra comunità. Ogni azione o attività d’impresa ha una ricaduta sulla comunità, sull’ambiente e sulla vita delle persone: valorizzando le scelte etiche possiamo arricchire la comunità”.

Sono previsti conferimenti di “Premio di Responsabilità Sociale d’Impresa” ad alcune aziende lissonesi che si sono distinte nel corso del 2018. Interverranno il Sindaco di Lissone, l’APA Confartigianato, l’IIS IPSIA G. Meroni, la libreria ‘Libro è’ e l’Associazione ‘Call to Arts’ di Lissone.

L’evento godrà della performance musicale del M° violinista Maurizio Parma e del balletto di danza moderna curato da Ornella Dogini, ballerina che vanta collaborazioni con il coreografo di Lionel Richie.

“L’Arte e gli artisti – chiosa Elisei – saranno i veri protagonisti dell’evento. Invitiamo tutti i lissonesi a raggiungerci in atelier”.

L’evento è gratuito e aperto a chiunque desideri partecipare, previa conferma.
Per maggiori informazioni contattare la segreteria dell’evento al numero 348 259 5888 oppure via mail all’indirizzo info@amicidiron.org

Scuola: “L’importanza di trasmettere un metodo efficace di studio”

 

Studente esasperato Open-day_milano
Studente esasperato Open-day_milano

Lo scorso 18 novembre a Milano si è tenuto un convegno, organizzato dall’Associazione Applied Scholastics, aperto ad insegnanti, presidi, studenti e genitori per affrontare il tema dell’istruzione, considerando il crescente fenomeno della dispersione scolastica che ci indica un evidente disagio da parte dello studente.

Hanno partecipato circa 200 persone, tra cui il dott. Giulio Gandolfi, consigliere e presidente della commissione servizi culturali ed educazione Municipio 2 Comune di Milano, e il dott. Giovanni Battista Bernocco, sindaco di Olgiate Molgora.

Durante il Convegno è stata presentata la Tecnologia di Studio tratta dalla filosofia educativa di L. Ron Hubbard. Il metodo si basa su due elementi fondamentali: “sapere come apprendere” e “imparare a studiare“, fondamenta alla base di qualsiasi valido apprendimento.

L’offerta formativa comprende il programma di studio ministeriale e per ogni classe è previsto un preciso e delineato programma con obbiettivi di conoscenza da raggiungere in maniera graduale e completa. Questi programmi consentono allo studente di proseguire secondo la sua velocità di apprendimento e gli permettono di non sentirsi frustrato ad adeguare i propri tempi al resto della classe.

Gandolfi, che ha fatto parte della Commissione Cultura della Camera dei Deputati durante la XVIII Legislatura, e che conosce molto bene la realtà scolastica, ha riconosciuto la validità di questo metodo di studio e ha confermato l’intenzione di visitare l’Associazione l’Aquilone di Milano e l’Associazione O.A.S.I. di Cantù che si occupano da oltre vent’anni di istruzione parentale applicando la Tecnologia Studio di L. Ron Hubbard e che durante l’evento sono state premiate per i risultati raggiunti. L’O.A.S.I. si è distinta come migliore associazione di studio e istruzione a livello europeo.

Informazioni:

Applied Scholastics Italia e Mediterraneo

appliedscholasticsitalia@gmail.com

Ever and Ever (I miei 15 anni di David Bowie 1987/2002)

For ever and ever
For ever and ever

Un percorso giornalistico (e personale), quello di Stefano Bianchi nella stesura di For Ever and Ever (I miei 15 anni di David Bowie 1987/2002). Un percorso meditato nel tempo e concluso da un irrefrenabile bisogno di elaborare il lutto da quell’incredulo 10 gennaio 2016. Le musicassette con le interviste a Bowie, conservate come reliquie, sono finalmente venute alla luce per questo libro interessante e intrigante, specchio di un’epoca musicalmente irripetibile, consigliato non solo ai fans del Duca Bianco.

Come dichiara l’autore, For Ever and Ever non è la solita biografia: «Bene o male la può scrivere chiunque». È il frutto di 15 anni d’incontri dove la professionalità giornalistica ha stabilito un feeling con la genialità della rockstar; ma è soprattutto il risultato di 2 persone che si sono trovate faccia a faccia, con il talento e la stima reciproci. Da Roma a Milano e Parigi; da Dublino a Londra, passando per Birmingham, ecco le interviste, le conferenze stampa, gli articoli e le recensioni dei dischi che scandiscono le metamorfosi rock & pop di Bowie. La grafica e le illustrazioni, poi, rendono ancora più accattivante il libro grazie alle copertine autografate dei Cd, ai biglietti dei concerti e ai tour program.

L’introduzione l’ha scritta Ivan Cattaneo, mattatore pop degli Anni ’70 e ’80: “Quante volte con Stefano abbiamo parlato di David Bowie. Incontrato nei Seventies (io) e negli Eighties (lui). Fino a coglierlo insieme in tutta la sua iconicità, nel 2015 a Parigi, nella mostra kolossal intitolata Bowie is”.

È noto che da anni Stefano Bianchi si divide fra la critica musicale (culto di gioventù) e l’arte (passione della maturità). Inevitabile, quindi, la partecipazione straordinaria delle opere di chi ha dipinto, assemblato e fotografato il Grande Camaleonte: Edo Bertoglio (fotografo della rivista Interview di Andy Warhol), Patrick Corrado (artista e designer), Denise Esposito (fotografa e illustratrice), Andy Fluon (pittore e musicista), Marco Lodola (artista “elettricista”), Franco Mariani (ritrattista rock e non solo), Salvatore Masciullo (ritrattista su carta da giornale) e Miky Degni (wine painter e graphic designer ).

For Ever and Ever (ISBN 979-10-91936-17-0), 144 pagine, € 15, è pubblicato da gmebooks (www.gmebooks.com) e distribuito da Libri Diffusi (www.libridiffusi.com).

Saranno organizzati incontri con l’autore nelle principali librerie e nei circoli culturali.

Premio di Filosofia “Alla ricerca dell’anima”

Premiazione concorso Filosofia
Premiazione concorso Filosofia

Sala strapiena a Palazzo dei Musei  per celebrare la Giornata Mondiale della Filosofia, per la libertà di pensiero

L’associazione degli amici di L. Ron Hubbard ha celebrato, presso palazzo dei Musei, la Giornata Mondiale della Filosofia (Unesco) e premiato i filosofi della terza edizione del Premio Nazionale “Alla Ricerca dell’Anima” che ha coinvolto oltre 200 partecipanti – per iniettare nella società ottimismo e capacità di pensare.

Modena, 18 novembre 2018 – Il premio dedicato al filosofo statunitense L. Ron Hubbard, conosciuto come scrittore best-seller e fondatore di Scientology, aveva come tema Dove abita IL BELLO? Si poteva partecipare con un proprio saggio filosofico inedito. Tra i 202 partecipanti di questa terza edizione ha primeggiato il toscano Matteo Carducci, 23 anni – studente di filosofia a Bologna. Per lui oltre ad una targa di merito per il saggio filosofico inedito, un premio in denaro di 365 euro. Il secondo posto è stato assegnato a don Salvatore Rindone (sacerdote della diocesi di Piazza Armerina (EN) e professore presso l’ISSR “Mario Sturzo”. Terzo posto a Riccardo Mainardi di Rapallo – già vincitore assoluto della scorsa edizione del premio organizzato dagli Amici di Ron. Quarto posto a Gianluca Franco, studente di Filosofia e Storia all’università della Calabria. Menzioni d’onore a Gustavo Di Santo di Cosenza, per aver avuto il punteggio massimo dalla giuria tecnica, e Nausica Manzi proveniente da Macerata, per aver avuto il punteggio massimo dalla giuria popolare.

A tutti i filosofi presenti è stata conferita la Medaglia di Filosofo degli Amici di Ron 2018, edizione limitata, che riprende l’affresco della Scuola di Atena di Raffaello, a giudizio di molti capace di esemplificare la libertà di pensiero.

In apertura, rivolgendosi ad un centinaio di persone tra filosofi, studenti, insegnanti, artisti e Amici di Ron – Renato Ongania, direttore dell’ufficio di rappresentanza per l’Italia della Fondazione degli Amici di L. Ron Hubbard, ha presentato il pensiero del filosofo L. Ron Hubbard (1911-1986) con le sue parole:

“La mia filosofia dice che si dovrebbe rendere gli altri partecipi della propria saggezza, che si dovrebbe aiutare il prossimo ad aiutare se stesso e che bisogna perseverare nonostante la burrasca, poiché davanti a noi c’è sempre il sereno.”

Oltre ai richiami all’Amore per la Sapienza, in quanto eredità dei filosofi dell’antichità, sono state contestualizzate le riflessioni di Papa Francesco sui “modelli sferici e poliedrici” (Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium) e sulla creazione di “dia-logos, e quindi comunicazione e comunione.” (Costituzione Apostolica Veritatis Gaudium)

Sul piano artistico musicale l’evento ha avuto la partecipazione dei flautisti Emilia Levizzani e Samuele Peruzzi con brani molto applauditi.

Edoardo Elisei, conduttore e direttore artistico della serata, ha ringraziato tra i giurati il filosofo e giornalista Davide Falco, i filosofi Alessandro Sarno e Maria Livia Di Cugno, l’ing. Paolo Pagella, l’avv. cassazionista Enrico Del Core, oltre ai giurati popolari Alice Tarabini e Stephanie Manna, rispettivamente impiegata e imprenditrice.

In conclusione della serata è stato offerto un ideogramma del maestro giapponese Shuhei Matsuyama dal titolo “Ogni incontro è irripetibile”, con una dedica per onorare la memoria di L. Ron Hubbard e anche la Giornata Mondiale della Filosofia 2018.

Foto dell’evento e maggiori informazioni disponibili sul sito www.premiodifilosofia.it