“The Fanatic”

Oscar set Fanatic low
Oscar set Fanatic low

Il produttore hollywoodiano Oscar Generale porta nelle sale un altro grande film: si tratta di “The Fanatic”, diretto da Fred Durst (noto anche come frontman della band dei Limp Bizkit), con protagonista un irriconoscibile John Travolta nei panni di uno stalker.

La storia raccontata si ispira a una situazione realmente vissuta dal regista qualche anno fa.
Trama:
Moose (John Travolta) è un grande fan dell’attore di film action Hunter Dunbar (interpretato da Devon Sawa), ma quando finalmente riesce a incontrarlo rimane molto deluso. Cerca quindi di ottenere in tutti i modi quell’attenzione che lui pensa di meritare, iniziando a visitare sempre con maggiore frequenza a casa della star. L’ammirazione si trasformerà in una pericolosa ossessione.

“The Fanatic” è solo l’ultima di una lunga lista di opere che ha visto impegnato Oscar Generale. Ricordiamo che il produttore italiano, oltre vent’anni fa, ha deciso di partire alla volta degli Stati Uniti e ha lavorato sodo per fare in modo che il famoso “sogno americano” diventasse realtà. Così si sono aperte per lui le dorate porte di Hollywood, dove ha avuto modo di collaborare con le più importanti star del cinema e di scoprire anche nuovi talenti.

“Speed Kills”

“Speed Kills”
“Speed Kills”

Oscar Generale, producer italo-americano ormai attivo a Hollywood da svariati anni, ha confermato che il film “Speed Kills” uscirà il 24 agosto.

Il film, diretto da John Luessenhop, è stato girato nel 2017 tra Puerto Rico e Miami per circa 7 settimane.

Quella che viene raccontata è la vera storia di Don Aronow, multimilionario americano e campione di corse in motoscafo, la cui doppia vita l’ha messo nei guai con la legge ma anche con i signori della droga.

A interpretarlo è John Travolta, che ha al suo fianco altri attori del calibro di Mattew Modine, Jordì Molla e Katheryne Winnick. Un cast stellare, per una storia incredibile ricca di effetti speciali che rendono il film ancora più emozionante.

“Lavorare con John Travolta (Don Aronow) è sempre una nuova esperienza. Rende tutto così facile, un vero piacere lavorare con lui” – afferma Oscar Generale.