Robbie Williams: “The Christmas Present”

COVER
COVER

“The Christmas Present” è disponibile in digitale, 2CD e 2LP: un doppio album composto da “Christmas Past” e “Christmas Future”, con all’interno sia brani inediti che grandi classici della tradizione natalizia, eseguiti con alcune speciali guest star.
L’album, che è stato anticipato in radio dal singolo “TIME FOR CHANGE”

Disco 1: “Christmas Past” include i classici “Winter Wonderland” (con i cori eseguiti dal coro LMA), “Santa Baby” in duetto con la cantante tedesca Helene Fischer, “Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!”, una cover di “The Christmas Song” (resa celebre da The Nat King Cole Trio), “Merry Xmas Everybody” di Slade featuring Jamie Cullum, e “It’s A Wonderful Life”, in cui Robbie duetta con suo padre Peter Conway.

Disco 2: “Christmas Future” include gli inediti “Time For Change”, “Home”, “Fairytales” featuring Rod Stewart e “Bad Sharon” con il campione di box Tyson Fury, e le cover di ”Christmas (Baby Please Come Home)” in duetto con il cantautore canadese Bryan Adams e “I Believe In Father Christmas”.

La versione deluxe include quattro bonus track, compreso il duetto con Rod Stewart sulle note di “It Takes Two”.

Robbie ha dichiarato: “Sono davvero felice del mio primo album di Natale. Ne ho fatti tanti nella mia carriera e realizzare questo disco è un altro sogno che si avvera. È stato davvero divertente registrarlo e non vedo l’ora di farvelo ascoltare.”

“The Christmas Present” è il 13esimo album in studio di Robbie Williams e aggiunge un nuovo importante traguardo nella già strabiliante carriera di uno degli artisti più amati del mondo. Scritto e registrato in diverse location tra cui Londra, Stoke-on-Trent, Los Angeles e Vancouver, questo album vede Robbie lavorare ancora una volta con il suo collaboratore di vecchia data Guy Chambers, che ha prodotto la maggior parte del progetto insieme a Richard Flack.

Questa la tracklist di “The Christmas Present”:
CD 1: Christmas Past
1. Winter Wonderland
2. Merry Xmas Everybody featuring Jamie Cullum
3. Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!
4. The Christmas Song (Chestnuts roasting on an open fire)
5. Coco’s Christmas Lullaby
6. Rudolph
7. Yeah! It’s Christmas
8. It’s A Wonderful Life featuring Poppa Pete
9. Let’s Not Go Shopping
10. Santa Baby featuring Helene Fischer
11. Best Christmas Ever
12. One Last Christmas
13. Coco’s Christmas Lullaby Reprise

CD 2: Christmas Future
14. Time For Change
15. Idlewild
16. Darkest Night
17. Fairytales featuring Rod Stewart
18. Christmas (Baby Please Come Home) featuring Bryan Adams
19. Bad Sharon featuring Tyson Fury
20. Happy Birthday Jesus Christ
21. New Year’s Day
22. Snowflakes
23. Home
24. Soul Transmission
-Bonus tracks
25. I Believe in Father Christmas
26. Not Christmas
27. Merry Kissmas
28. It Takes Two featuring Rod Stewart

Teatro delle Muse di Ancona: “L’aperitivo con gli artisti”

Sogno di una notte di mezza estate
Sogno di una notte di mezza estate

Al Teatro delle Muse di Ancona per la Stagione Teatrale curata da Marche Teatro fino al 4 febbraio è in scena Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, adattamento di Francesco Bellomo, Massimiliano Bruno, regia di Massimiliano Bruno protagonisti: Stefano Fresi nella parte di Bottom, Giorgio Pasotti, Violante Placido nel ruolo di Titania, Paolo Ruffini che interpreta Puck e con Claudia Tosoni, Federica De Benedittis, Antonio Gargiulo, Tiziano Scrocca, Rosario Petix, Dario Tacconelli, Zep Ragone, Annalisa Aglioti, Alessandra Ferrara e con Maurizio Lops nel ruolo di Quince, scene e costumi Carlo De Marino, musiche Roberto Procaccini, light designer Marco Palmieri, produzione L’isola trovata.

Per “L’aperitivo con gli artisti” la Compagnia incontra il pubblico sabato 3 febbraio alle ore 18.30 al musecaffé, conduce l’incontro la giornalista Lucilla Niccolini.

Area Sanremo: ecco i nomi dei vincitori

area sanremo
area sanremo – vincitori

Sabato si è chiusa la seconda fase di selezione dell’edizione 2017 di AREA SANREMO, il concorso Organizzato dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo che darà la possibilità a 2 giovani cantanti o gruppi emergenti di entrare nella rosa dei partecipanti al Festival della Canzone Italiana 2018 nella sezione Giovani.

La Commissione Finale, composta da Massimo Cotto (Presidente), Stefano Senardi (Direttore Artistico), Antonio Vandoni (Direttore Artistico di Radio Italia), Maurizio Caridi (Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica) e Maurilio Giordana (Animatore e direttore musicale di Radio Onda Ligure, presentatore e blogger), Franco Zanetti (Giornalista musicale, scrittore, Direttore Editoriale di Rockol) e “Amara”, ha riascoltato i 145 finalisti con il loro brano inedito, e ha selezionato gli 8 vincitori di questa edizione di AreaSanremo.

Questi gli 8 vincitori di AREA SANREMO 2017: Andrea Maestrelli (Vinci, FI), Diego Esposito (Castelfiorentino, FI), Daniele Ronda (Piacenza), Leonardo Monteiro (Chiasso), Alice Caioli (Acquedolci, ME), Martina Attili (Roma), Manuel Foresta (Cava dei Tirreni, SA) e Giorgia Pino (Casano, LE).

Gli 8 finalisti parteciperanno alla successiva audizione davanti alla Commissione Rai presieduta da Claudio Baglioni (quest’anno conduttore e Direttore Artistico del Festival). Dopodiché i 2 prescelti di Area Sanremo dalla Commissione Rai li ritroveremo a “Sarà Sanremo”, la trasmissione in diretta su Rai Uno venerdì 15 dicembre che, dal Padiglione di Villa Ormond a Sanremo, stabilirà chi andrà al Festival 2018.

Durante la premiazione sono stati consegnati altri importanti riconoscimenti.

I vincitori del Concorso Area Sanremo Tour Video Clip, indetto da Anteros Produzioni, organizzatrice dell’Area Sanremo Tour 2017, sono: al primo posto Jlenia Cervello (Ribera, AG), vincitrice inoltre del Premio speciale di Radio Italia, al secondo Paola D’Alessandro (Novara) e, al terzo, Yharon/Shiaron Isabella Belloni (Motta Visconti, MI).

 

A Palazzo Reale: “Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec “

Toulouse-Lautrec
Toulouse-Lautrec

Dal 17 ottobre al 18 febbraio 2018, Palazzo Reale celebra Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901) con una grande monografica che racconta il suo intero percorso artistico.
La mostra, a cura di Danièle Devynck (direttrice del Museo Toulouse-Lautrec di Albi) e Claudia Beltramo Ceppi Zevi, è promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, da Palazzo Reale, da Giunti Arte Mostre Musei e da Electa, in collaborazione con il Musée Toulouse-Lautrec di Albi e l’Institut National d’histoire de l’art (INHA) di Parigi, con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia in Italia.

Il progetto, articolato in sezioni tematiche, conduce il visitatore a comprendere il fascino e la rilevanza artistica del pittore bohémien che, senza aderire mai a una scuola, seppe costruire un nuovo e provocatorio realismo, sintesi estrema di forma, colore e movimento.

L’evoluzione stilistica dell’autore, di origine aristocratica ma testimone della Parigi più viva e popolare, viene delineata in tutte le sue fasi di maturazione, dalla pittura alla grafica, con particolare riguardo per la sua profonda conoscenza delle stampe giapponesi e per la passione verso la fotografia.

In mostra sono esposte oltre 250 opere di Toulouse-Lautrec, con 35 dipinti oltre a litografie, acqueforti e affiches, provenienti dal Musée Toulouse-Lautrec di Albi e da importanti musei e collezioni internazionali come la Tate Modern di Londra, la National Gallery of Art di Washington, il Museum of Fine Arts di Houston, il MASP (Museu de Arte di San Paolo), e la BNF di Parigi, e da diverse storiche collezioni private.

Nelle sale di Palazzo Reale è possibile ammirare eccezionalmente anche la serie completa di tutti i 22 manifesti realizzati da Toulouse-Lautrec, accompagnati da studi e bozzetti preparatori dell’artista “maledetto”: straordinari ritratti dei personaggi e del mondo dei locali notturni di Montmartre, dal Moulin de la Galette al Divan Japonais, dalla celebre Goulue a Jane Avril.

Accompagna la mostra un catalogo GAmm Giunti | Electa.

Milano – Barbato, il nuovo Comandante della Polizia locale

antonio-barbato
antonio-barbato

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha nominato Antonio Barbato Comandante della Polizia locale.

Comandante vicario da febbraio scorso e precedentemente Vice comandante dal 2013, Antonio Barbato, ex Martinitt, cinquantaquattro anni, laureato in Scienze politiche, si è arruolato nel 1982 nel corpo della Polizia locale di Milano, dove è stato anche responsabile della Scuola di formazione del Corpo e Capo di Gabinetto.

Barbato è stato selezionato da una commissione esaminatrice tra i trenta candidati che avevano risposto al bando lanciato dal Comune di Milano.