“BeeRock” a Milano

logo BeeRock 2018
logo BeeRock 2018

Otto ore di concerti non-stop, nel segno del rock e della birra artigianale: torna domenica 20 maggio, a Milano, “BeeRock”, la grande festa all’aperto dedicata agli amanti del malto e del luppolo e della musica live.

L’appuntamento è nel giardino di via Zumbini 6, nel quartiere Barona. Giunto alla quarta edizione, l’evento è organizzato, come di consueto, dal Bonaventura Music Club con il patrocinio del Municipio 6 del Comune di Milano e in collaborazione con il Comitato Villaggio Barona.

La festa inizierà alle 13, il primo concerto è previsto alle 15 e si andrà avanti, a suon di rock e pinte, fino alle 23. Come sempre, l’ingresso è libero.

Sul palco allestito all’esterno del Bonaventura Music Club, nell’anfiteatro messo a disposizione dalla cooperativa sociale La Cordata, si avvicenderanno otto tribute band (Lemon Hard, Confoosion Band, Motley Gang, Raccolta Rock Band, Donkeys Forever, 4UB, 39 Queen e The Strangers), che omaggeranno altrettanti gruppi che hanno scritto la storia del rock (Artic Monkeys, Foo Fighters, Motley Crue, Ac/Dc, Rolling Stones, U2, Queen e The Doors).

Oltre alla musica, l’altra grande protagonista della manifestazione sarà la birra, con la presenza di produttori artigianali e importanti realtà del settore (La Ribalta, Birrificio Barona, Hacker-Pschorr e Birrodromo, il circuito delle birre artigianali), che proporranno una selezione delle loro produzioni.

Anche quest’anno il mattatore di “BeeRock” sarà il dj e presentatore Tony Esse, direttamente da Musik Connections, la trasmissione dedicata alla musica che va in onda su Lombardia Tv (canale 99 del digitale terrestre), che introdurrà le band.
Da segnalare, infine, che la manifestazione sarà anche un appuntamento a misura di famiglie: a far da sfondo a questa iniziativa, infatti, non mancheranno il mercatino dell’usato e degli artigiani, momenti di intrattenimento per i più piccoli, bancarelle e punti di ristoro per pranzare e cenare.

BEEROCK – Quarta edizione
Quando: domenica 20 maggio, via Zumbini 6, Milano. Ingresso libero.
Apertura cancelli ore 13; inizio live ore 15.
Due ingressi: dal carrabile di via Zumbini 6 e dal parco del Villaggio Barona.

Mezzi pubblici: MM2 Famagosta, Romolo. Bus 71, 76, 90, 91 e 95.
In auto: uscita tangenziale Ovest Assago, direzione Milano Famagosta.

Il Mercatino del Gusto a CityLife

Locandina Mercatino

Si chiama Il Mercatino del Gusto a CityLife perché a differenza dei tanti mercatini che in occasione delle prossime festività aprono in ogni dove non è dedicato all’oggettistica artigianale.
E’ un mercatino diverso e originale riservato ai prodotti alimentari. E’ il cibo della grande tradizione gastronomica italiana il protagonista assoluto di questo evento, il cibo nelle più diverse interpretazioni, dal dolce al salato, dalla cantina alla dispensa. Sono tutte eccellenze selezionata dalla Longo un Mondo di Specialità, l’azienda leader nel settore della regalistica aziendale basata sull’enogastronomia.

Il Mercatino del Gusto a CityLife mantiene le caratteristiche dei mercatini tradizionali: si presenta con una sequenza di 23 incantevoli casette, ognuna delle quali ospita un produttore che esibisce il meglio della sua Azienda.
Le festività sono i giorni in cui ritorniamo tutti un po’ bambini e non resistiamo al richiamo dei dolci, la voglia di panettone diventa più forte ogni momento che passa: l’elenco delle dolcezze al Mercatino del Gusto a CityLife  comincia proprio da questa irrinunciabile presenza.

Sarà poi una vera esperienza ammirare la fontana di cioccolata calda preparata al momento da Marco Colzani, l’ultimo discendente di una dinastia di pasticceri che da Cassago Brianza sono stati capaci di conquistare i premi più prestigiosi in tutta Europa come maitre chocolatier. L’arte bianca italiana esprime una serie di biscotti che rendono famosi i territori in cui sono stati ideati: i biscotti di Novara della storica pasticceria Camporelli e le formelle all’arancia Falanga, sapore di Sicilia, avranno una casetta tutta per loro, capace di suscitare molta curiosità.

Accontentato l’immaginario infantile sarà altrettanto intrigante addentrarsi nel percorso gastronomico alla ricerca delle specialità tradizionali che rappresentano la ricchezza del Made in Italy, basato sulla straordinaria varietà dei prodotti della nostra terra. Prodotti umili che sono diventate vere delizie per la tavola, grazie all’ingegno di artigiani, come gli eredi di Amerigo, che gestiscono La Dispensa, una semplice trattoria che ha consecutivamente da diciotto anni una stella sulla Guida Michelin: tortellini, tigelle, sottoli e sughi stellati per chi arriverà a Il Mercatino del Gusto a CityLife alla ricerca di sapori del passato.

Ora sta diventando una moda il cibo di strada, ma ha un suo profeta, si chiama Giuseppe Zen. E’ il primo street-food italiano, primo sia in senso temporale, sia per qualità. La sua casetta profumerà di polenta concia, di panini al lampredotto, di vin brulè. Sentori di un mondo del passato che nel presente regala al nostro palato nuove esperienze sensoriali. E a proposito di sentori non sfuggiranno le proposte di Savini tartufi, oli, condimenti arricchiti dal prezioso diamante della terra. Un componente importante della cucina è l’olio: un vero extravergine tutto italiano sarà presentato da Salvagno, con molte altre sfiziosità.

E finalmente il vino. Sarà l’Enoteca Longo di Legnano, due volte premiata con l’Oscar del vino a proporre il meglio delle sue etichette, selezionate tra le più prestigiose d’Italia: bianchi, rossi, bollicine e vini da dessert. Accanto la Francia con la casetta dedicata allo champagne.

Chi al vino preferisce la birra potrà soddisfare il proprio gusto con la birra Follina, detta alche la Serravalle, nata dell’estro di un eclettico personaggio trentino, Giovanni Gregoletto.
E trentina è anche la grappa firmata dalla distilleria Pilzer,  protagonista dell’arte del lambicar in Val di Cembra, sulle pendie che hanno visto le prime pedalate del conterraneo Francesco Moser.

Poiché il buono è più buono se associato al bello, Il Mercatino del Gusto a CityLife ha riservato una casetta agli oggetti per la casa firmati dai più grandi designer di tutto il mondo e realizzati da Alessi.
La passeggiata tra le casette de Il Mercatino del Gusto a CityLife sarà l’occasione per tante diverse esperienze sensoriali, per conoscere il patrimonio dell’artigianato alimentare italiano, per immagazzinare tante utili informazioni, per abituarsi a scegliere la qualità. E sarà anche l’occasione per individuare regali da fare ad amici e parenti. Regalare cibo è un’arte, questo è un messaggio che lascia Il Mercatino del Gusto a CityLife a chi lo frequenterà.