Prima prova della maturità 2018

C_2_fotogallery_3088834_6_image
C_2_fotogallery_3088834_6_image

Tgcom24 ha pubblicato i testi delle tracce della prima prova della maturità. Per la tipologia A, il testo da analizzare è “Il giardino dei Finzi Contini” di Giorgio Bassani.

I quattro argomenti per il saggio breve o per l’articolo di giornale, previsti dalla tipologia B, sono i diversi volti della solitudine nell’arte e nella letteratura (Ambito artistico-letterario), la creatività (Ambito socio-economico), masse e propaganda (Ambito storico-politico), il dibattito bioetico sulla clonazione (Ambito tecnico-scientifico).

Per quanto riguarda invece il tema storico, i maturandi hanno a che fare con la cooperazione internazionale e in special modo De Gasperi e Moro. Infine, per l’ultima tipologia, il tema di ordine generale è il principio dell’uguaglianza formale e sostanziale nella Costituzione.

“Pelo e contropelo” – Tano e l’ora d’aria

pelo e contropelo -tano e l'ora d'aria
pelo e contropelo -tano e l’ora d’aria

Oggi mi rado
Senza sapere se alle donne piaccia
Chi mi amerà mi amerà nonostante la faccia
E tra le braccia mi nasconderà

Inizia così “Pelo e contropelo”, il singolo con cui TANO E L’ORA D’ARIA si presentano ufficialmente e iniziano il percorso per il loro album di debutto – prima produzione full lenght dopo un EP del 2016 – che sarà pubblicato il 25 settembre 2018.

Si presentano con una canzone-scanzonata in cui raccontano a modo loro di quanto ci si riconosca o meno nell’immagine che gli altri hanno di noi, di quanto l’età interiore e quella esteriore non sempre coincidano, di quanto la maturità prescinda dall’età ma sia forse più legata a fattori storico-culturali…, e di quanto alla fine sia un attimo “vedersi più adulti” e perdersi ad immaginare il proprio futuro.

Il futuro è un disegno
Su uno specchio appannato.
Oggi mi rado quant’è vero il cielo
Mi rado ma per bene, pelo e contropelo.

“Canzone sulla convinzione ingenua che farsi la barba possa essere il primo passo per costruirsi un bel futuro.” Così la descrivono in pochissime parole gli stessi TANO E L’ORA D’ARIA. Ma di parole, e belle, questa canzone ne usa tante… Ascoltatele da domani in radio, e da oggi in video, nelle surreali immagini con cui la regista Alice Bulloni ha voluto vestire il brano, presentate in esclusiva video su INDIE-EYE, la testata giornalistica on.line tra le più lette e seguite in ambito cinematografico e video-musicale.

MISS ITALIA PROMOSSA ALL’ESAME DI MATURITÀ

 

Stefania Bivone ha ottenuto la promozione all’esame di maturità del Liceo scientifico al quale si è presentata come privatista,  non avendo frequentato l’ultimo anno a causa dei suoi impegni contrattuali legati al titolo di Miss Italia.

La stessa Commissione d’esame  le ha fatto i complimenti per la preparazione e il risultato raggiunto. La patron del Concorso Patrizia Mirigliani  ha apprezzato l’impegno della ragazza che negli ultimi 45 giorni, prima della prova, ha abbandonato la corona per dedicarsi allo studio. 

«Ora riprendo il mio cammino di Miss – ha detto Stefania – poi penserò al mio immediato futuro. Sono soddisfatta perché  non sono stata trattata da Miss Italia ma come la studentessa Bivone. Era ciò che volevo. Avevo messo in conto la severità dell’esame e quella dei professori».

 

L’ESAME ORALE DELLA MATURITA’ DI STEFANIA BIVONE

Un salto di gioia e tanto entusiasmo, come forse nemmeno per la  conquista del titolo di Miss Italia: così si  è concluso nel primo pomeriggio l’esame orale della Maturità di Stefania Bivone all’uscita dell’Istituto “Pizi” di Palmi.  L’esito della prova naturalmente non è ancora noto, ma la ragazza è apparsa molto sicura. «Intanto sono felice perché, dopo 45 giorni ininterrotti di studio, mi sono liberata da un macigno che mi portavo dietro.  E poi, sinceramente, credo di aver risposto a tutte le domande, o quasi, della Commissione esaminatrice. E, in più, il risultato degli ‘scritti’  è stato molto positivo. Un tasto su cui i professori si sono fermati a lungo ha riguardato la filosofia, Schopenhauer in particolare. Ma gli argomenti sono stati tanti».

La commissione che ha valutato la preparazione della studentessa Bivone era presieduta dal prof. Domenico Ligato, patrocinante in Cassazione. «Era la prova più importante della mia vita – ha aggiunto – ora sono stanca, ma soddisfatta. Desidero ringraziare chi mi aiutata: i professori che mi hanno seguito come privatista, la mia famiglia e naturalmente Patrizia Mirigliani e il Concorso Miss Italia».

«Ora penso soltanto alle vacanze, ma si tratta di pochi giorni. Già domani vado al mare, a Palmi, ma voglio tornare subito tra la gente con la mia corona di Miss Italia. La prossima settimana sarò per tre giorni in Toscana, in Versilia, insieme allo sponsor “Luciano Barachini”, l’azienda calzaturiera della stessa regione. Aspetto il risultato e poi sceglierò la facoltà a cui iscrivermi. Il mio orientamento – ha concluso – è l’Architettura».