Ema: Maroni a 24mattino Su Radio 24

maroni
maroni

“Bisognava intervenire tra la seconda e la terza votazione. Ecco lì la diplomazia doveva partire e dovevano esserci tutti i rappresentati del Governo, non solo il sottosegretario Gozi, forse lì è mancato il rush finale.” Afferma Roberto Maroni, governatore della regione Lombardia intervistato ai microfoni di Luca Telese e Oscar Giannino nel corso della trasmissione 24Mattino su Radio 24. “Quello è stato il momento topico”, ha spiegato. “Tra la seconda e la terza votazione bisognava convincere i cinque paesi che hanno votato per Copenaghen, ne bastavano due a votare a favore di Milano”

“La Spagna che non sostiene Milano per invidie perché Barcellona è fuori è il segno di un’Ue che va rifondata”, sostiene Maroni .”È stata una ripicca?” chiede Luca Telese. “Io penso di sì.” conclude Maroni.

“Amsterdam non ha un palazzo e questo mi preoccupa molto”. prosegue Roberto Maroni,  “Non faccio il tifo perché Amsterdam fallisca, perché l’Agenzia non trovi la sua sede, perché sarebbe un danno per la salute anche dei nostri cittadini” ha continuato Maroni, “ma mi pare veramente, la scelta che è stata fatta, una pura follia o la dimostrazione dell’incapacità dell’Europa di decidere.”

Tragedia Andria, Maroni: Pronti ad aiuto per emergenza sangue

NCIDENTE-FERROVIARIO
INCIDENTE-FERROVIARIO

“Esprimo a nome della Regione Lombardia il cordoglio ai parenti delle vittime del disastro ferroviario avvenuto oggi in Puglia e la piena solidarieta’ a tutti gli amici pugliesi. Dalla Regione Lombardia c’e’ la piena disponibilita’ a offrire aiuto per fronteggiare la situazione”. Lo ha scritto, sul suo profilo Facebook, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni a proposito della tragedia ferroviaria di oggi ad Andria.

“Per quanto riguarda i feriti e l’emergenza sangue – prosegue il presidente nel suo Post – l’assessore Gallera ha gia’ preso contatto con il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, per informarlo che la nostra Agenzia regionale per le emergenze urgenze (Areu) e’ a disposizione per offrire tutto l’aiuto necessario”.

Prostituzione – Maroni: Ragionare su legalizzazione

Maroni
Maroni

“La prostituzione non e’ un reato e a Roma sono in corso delle iniziative legislative per la legalizzazione. Chi sostiene questa proposta, ricorda i vantaggi che si avrebbero in merito di sicurezza pubblica, controlli sanitari o all’aumento del gettito fiscale, perche’ a quel punto potrebbe essere tassata come ogni altra professione. E’ un tema controverso, ma in diverse realta’ europea e’ gia’ cosi’. Quindi e’ giusto ragionarci”.

Lo ha detto il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, intervenendo in diretta alla trasmissione ‘Orario Continuato’ su TeleLombardia.

Parigi: le dichiarazioni di Maroni

Maroni
“Dobbiamo combattere questi criminali con grande fermezza e determinazione. nessuna pieta’. tre cose da fare subito:
ristabilire i controlli alle frontiere, rimpatriare immediatamente tutti i clandestini e applicare in tutte le regioni il divieto (che io ho introdotto in Lombardia dal primo gennaio) di entrare col volto coperto in ospedali e uffici pubblici”.

Lo scrive sul suo profilo di facebook Roberto Maroni presidente di Regione Lombardia in riferimento all’uccisione di un uomo davanti al commissariato di polizia a Parigi. Armato di pugnale, l’uomo ha colpito i poliziotti,
ferendo uno di loro gridando “Allah Akbar”.

“Renzi – scrive ancora il presidente Maroni –  pensa a salvare i suoi amici banchieri, noi lottiamo con le unghie e coi denti per garantire la sicurezza ai nostri cittadini.  Svegliamo Renzi e l’Europa dal loro torpore mortale”.