Nuovi posti auto nel parcheggio Maciachini

Maciachini_nuovi posti auto nel parcheggio
Maciachini_nuovi posti auto nel parcheggio

Finita la ristrutturazione, la struttura ospita 430 auto.

Apre il 6 dicembre un nuovo settore del parcheggio di interscambio di piazzale Maciachini con 116 posti, grazie ai quali la struttura raggiunge la capienza di 430 posti auto complessivi. La porzione di parcheggio è stata sottoposta a lavori di rinforzo strutturale effettuati da Mm.

L’apertura fa seguito alle inaugurazioni di altre tre strutture avvenute nel corso del 2019, per un totale di oltre mille posti auto: il parcheggio interrato di via Bovio, inaugurato in ottobre, con un piano e circa 250 posti auto tra le stazioni della M3 Maciachini e Dergano, che serve – come la struttura che si allarga oggi – le auto che provengono dall’area a Nord di Milano. A luglio era stata la volta di 150 posti auto, tre riservati alle persone con disabilità,  quindici posti moto, un’area rastrelliere con accesso libero per 138 bici e una velostazione con 140 stalli ad Abbiategrasso M2, una struttura collegata a una ciclabile che congiunge i rami esistenti di via Missaglia e via Dudovich con la M2. Ad aprile, invece, era stato aperto un nuovo piano del parcheggio di interscambio alla fermata Bisceglie della linea 1 della metropolitana e la struttura era stata incrementata con 460 posti auto grazie alla riqualificazione dell’area del tetto. La struttura serve i cittadini che arrivano in città dai Comuni a Sud-Ovest e si trova proprio all’esterno del confine di Area B rivestendo oggi, con l’entrata in vigore della grande Ztl anti inquinamento, un’importanza strategica per permettere ai pendolari di lasciare l’auto prima del loro ingresso in città e servirsi agevolmente della linea rossa della metropolitana.

“Con oggi mettiamo a disposizione dei cittadini oltre 1.000 posti auto in più in un anno – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità. – Agevolare la sosta in struttura consente di tenere ferme le auto e di toglierle dalle nostre strade. Permette a chi abita fuori Milano di poter lasciare l’automobile ed entrare in città con la metropolitana, usufruire della fitta rete di trasporto pubblico urbano, ed evitare che i veicoli dei pendolari occupino posti dedicati ai residenti del quartiere.  Investire in trasporto pubblico, liberare spazi preziosi lungo i marciapiede, tutelare la sosta dei residenti, decongestionare la città dal traffico e migliorare l’aria, questo è l’obiettivo che con coerenza stiamo perseguendo”.

Con questi 116 nuovi posti auto di Maciachini tutte le strutture di sosta gestite da Atm arrivano a un totale di circa 19.700 posti.

Per maggiori informazioni su tutte le strutture di sosta gestite da Atm e presenti a Milano è possibile visitare il sito.

Milano: Recuperato ingente quantitativo di refurtiva

Polizia Locale
Polizia Locale

La Polizia locale ha recuperato, il 23 luglio scorso, un ingente quantitativo di merce di provenienza furtiva, per un valore complessivo di 130mila euro, trovato nascosto in uno scantinato in zona Maciachini.
Le indagini sono scaturite da un intervento dell’Unità Contrasto Stupefacenti: alcuni elementi in possesso degli investigatori indicavano che una persona, già arrestata da loro per spaccio, fosse in possesso di un’arma detenuta illegalmente.

Questa persona aveva in uso una cantina in cui si sospettava fosse nascosta l’arma. Il blitz è scattato quando l’uomo è sceso insieme ad un amico nello scantinato.
Una volta entrati, gli agenti hanno effettivamente trovato un’arma, una pistola calibro 22 in una scatola di cartone.

Ma nella stessa cantina era presente anche un grande quantitativo di oggetti elettronici e abiti che, dopo i primi accertamenti compiuti dall’Unità Reati Predatori della Polizia locale, sono risultati essere di provenienza furtiva.Complessivamente sono stati recuperati 248 pezzi. Tra essi molti prodotti ancora imballati e con l’etichetta antitaccheggio. L’ipotesi è che parte di questi fosse stata sottratta a dei corrieri.

In particolare sono stati recuperati 79 telefoni cellulari, 3 navigatori, 43 computer portatili e 2 fissi, 9 tablet e altri strumenti informatici, oltre a diversi capi di abbigliamenti e accessori, delle più rinomate marche sul mercato, e quattro biciclette.

Tre le persone indagate per ricettazione, una di loro anche per detenzione illecita di arma da fuoco. Si tratta di due cittadini egiziani, A.A. e E.S. di 49 e 40 anni, e E.M. un 46enne algerino che aveva in uso la cantina.

Milano: sperimentazione Car Pooling

assessore-Marco-Granelli
assessore-Marco-Granelli

La Giunta ha approvato le linee guida della gara che consentirà di individuare i gestori di applicazioni di car pooling a Milano per incentivare l’utilizzo condiviso dell’auto privata.
“Lo sviluppo di modalità d’uso alternative e sostenibili dell’auto privata a Milano è stato avviato da tempo – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Ambiente -. Dopo aver incentivato con successo le flotte di auto, bici e scooter in affitto, ora l’Amministrazione comunale si dedica al car pooling e per diffonderlo concede la sosta gratuita nei parcheggi di interscambio e lungo le linee di forza del trasporto pubblico a chi mette a disposizione di più persone il proprio veicolo su tragitti comuni. Questo consentirà di ridurre il numero di auto in circolazione con beneficio per la fluidità del traffico e la qualità dell’aria”.

Il car pooling è una modalità di trasporto già sperimentata su lunghi tragitti. La piattaforma informatica che lo gestisce permette di fare incontrare la domanda e l’offerta di passaggi in auto attraverso la semplice registrazione da parte degli utenti. Un servizio particolarmente utile per chi da un punto della città metropolitana deve raggiungere un nodo di interscambio della metropolitana o dei principali mezzi di superficie.

La gara che sarà indetta nelle prossime settimane promuoverà l’uso del car pooling attraverso una sperimentazione di tre anni. Chi mette a disposizione un passaggio sulla propria auto ad altre persone avrà la possibilità di parcheggiare gratuitamente per tutto il giorno in aree appositamente riservate presenti a Quarto Oggiaro, Crescenzago, Caterina da Forlì, Famagosta, Cascina Gobba, Maciachini, Molino Dorino e San Donato, oltre che in altri ambiti delimitati dalla striscia blu a pagamento che saranno individuati lungo la rete del trasporto pubblico milanese.

Secondo le linee guida definite dall’Amministrazione l’uso gratuito del parcheggio sarà consentito ai proprietari di veicoli trasporto persone con massimo nove posti compreso il conducente. Dovranno registrarsi alla piattaforma e dovranno avere almeno un passeggero per il primo anno della sperimentazione e due passeggeri per gli anni successivi.

Per veicoli immatricolati per trasporto massimo di tre persone basterà avere un passeggero oltre al conducente per tutti e tre gli anni della sperimentazione. I veicoli aderenti al car pooling saranno riconoscibili grazie a una vetrofania.

Una volta formatosi l’equipaggio su un determinato tragitto il conducente dell’auto registrata dovrà compilare, mediante l’app alla quale si è registrato, l’elenco dei passeggeri che dovranno arrivare tutti al punto di sosta finale.

Il servizio si distingue nettamente da quello offerto dai taxi o dal noleggio con conducente in quanto è possibile effettuare un’unica andata e ritorno giornaliera. Il beneficio per la città è il contenimento delle auto in circolazione e in sosta e la riduzione dell’inquinamento atmosferico.