Parapendio: azzurri pronti alla conquista del mondo

italia-mondiali-para-2019
italia-mondiali-para-2019

È sbarcata a Kruscevo nella Macedonia del nord la nazionale che rappresenterà l’Italia alla 16.a edizione dei Campionati del Mondo di parapendio organizzata sotto l’egida della FAI, Fédération Aéronautique Internationale.
Fanno parte del team azzurro la milanese Silvia Buzzi Ferraris, Christian Biasi di Rovereto (Trento), Marco Busetta di Paternò (Catania), Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano), Alberto Vitale pilota ragusano trapiantato a Bologna e Alberto Castagna di Cologno Monzese (Milano) in veste di CT.

Tutti francesi i titoli da difendere a partire da quello a squadre e poi quelli individuali con Pierre Remy il maschile e Seiko Fukuoka Naville il femminile. Li avevano conquistati in Italia nel 2017. Ci proveranno le 48 nazioni iscritte per un totale di 146 piloti, comprese 21 donne.  La manifestazione si chiuderà il 18 agosto.

Kruscevo, posta a 1350 metri di altitudine e a 159 km dalla capitale macedone Skopje, è la città più alta dei Balcani. I piloti utilizzeranno principalmente due siti di decollo, uno a 1420 metri di altitudine esposto verso la valle della Pelagonia e l’altro molto vicino al primo a 1440 metri. Da qui i piloti spiccheranno i voli lungo percorsi che potrebbero toccare distanze prossime ai 100 km. Sono previsti dieci prove, una al giorno meteo permettendo, inframezzate da un giorno di riposo. Sommando i risultati di queste sarà compilata la classifica finale per eleggere i nuovi campioni del mondo di volo in parapendio.

Nel frattempo, dopo i mondiali di deltaplano che hanno visto l’ennesimo trionfo azzurro, i cieli del Friuli ospiteranno dal 9 al 15 agosto la tappa italiana della Coppa del Mondo di volo acrobatico in parapendio AcroMax. Sette giorni con i migliori piloti di questa disciplina che coloreranno il cielo sopra il Lago dei Tre Comuni (Udine) cosiddetto dai paesi che vi si affacciano, Cavazzo, Bordano e Trasaghis, una cinquantina di piloti stranieri e nostrani si sfideranno per la conquista della Coppa del Mondo di volo acrobatico in parapendio. Organizza la manifestazione con epicentro a Trasaghis il Volo Libero Friuli che ha anche in calendario il campionato del mondo 2020 di questa specialità.

EuroBasket Women 2019 Qualifiers: Italia-Macedonia

Italia-Macedonia
Italia-Macedonia

Un PalaRavizza vestito a festa ed esaurito in ogni ordine di posti (2.700 spettatori) ha salutato il netto successo della Nazionale Femminile sulla Macedonia (93-33). Le migliori marcatrici della squadra di Marco Crespi sono state Cecilia Zandalasini con 21 punti e Giorgia Sottana con 20, in doppia cifra anche Francesca Dotto a quota 12 e Raffaella Masciadri a 10 (oggi 1.700 punti in Azzurro per il capitano!). Importante anche la doppia doppia messa insieme da Olbis Andre con 12 punti e 11 rimbalzi.

Nel quarto impegno degli EuroBasket Women 2019 Qualifiers, le Azzurre hanno colto il secondo successo consecutivo e ora sono in testa al girone H in coabitazione con la Svezia, che oggi ha superato la Croazia 63-55. Gli ultimi impegni delle qualificazioni sono in programma nel prossimo novembre, in Croazia e in casa con la Svezia. Le sole squadre certe di giocare l’Europeo sono Serbia e Lettonia, ovvero i due Paesi ospitanti. In palio rimangono altri 14 posti: si qualificano le prime classificate degli otto gironi e le sei migliori seconde.

“Oltre al risultato è stato importante il contributo di tutta la panchina e le scelte di coach Crespi, che ha lanciato tante giocatrici anche giovani. Abbiamo giocato in un ambiente straordinario, grazie a Broni e a Pavia per l’organizzazione impeccabile del raduno e della partita”, ha commentato il Presidente della Fip Giovanni Petrucci.

Così coach Crespi a fine partita: “Se una partita diventa facile è merito di chi la fa diventare facile giocando di squadra in ogni momento. Brave le ragazze. Brave e con il sorriso. E per fotografarlo scelgo le lacrime di emozione di Elisa Ercoli”.

LA CRONACA – La partita si risolve già nel primo quarto. Il quintetto di partenza, come in Svezia, è composto da Francesca Dotto, Sottana, Zandalasini, Cinili e Andre e immediatamente le Azzurre chiudono il conto col 21-0 messo insieme grazie ai canestri di Zandalasini e Sottana. L’Italia chiude il primo quarto sul 25-4 e prima dell’intervallo lungo amplia il margine fino al +39 del 19’. Crespi amplia le rotazioni nel secondo tempo e il vantaggio dell’Italia si mantiene intorno ai 40 punti. In apertura di ultimo parziale i 5 consecutivi di Masciadri valgono il +48 (30-78), poi il PalaRavizza saluta con un’infinita standing ovation il rush finale delle Azzurre che confezionano un parziale di 22-3 nel quarto periodo. Una festa incredibile, quella di Pavia: e nel giorno di San Valentino l’Amore per questa Nazionale si è confermato fortissimo.

EuroBasket Women 2019: Convocazione nazionale Elisa Ercoli Geas

elisa ercoli-geas
elisa ercoli-geas

Un’altra grande soddisfazione del Geas formato azzurro: dopo aver preso parte al raduno iniziato a Broni domenica 4 febbraio, Elisa Ercoli è stata selezionata nelle 12 che sfideranno la Svezia domani, sabato 10 febbraio alle 15.30, gara cruciale dei gironi di qualificazione ad EuroBasket Women 2019.

Il centro di origine umbra, geassina da tre stagioni, aveva già tre presenze con la nazionale senior, con la quale ha esordito nel 2015 nella sfida contro Team Usa. Con l’Italia Under 20, “Ellison” ha vinto l’argento europeo a Samsun (Turchia) nel 2013 e il bronzo a Udine nel 2014.

E in Svezia un altro nome Geas: Cinzia Zanotti, assistente di coach Marco Crespi, oltre a due prodotti del vivaio sestese, Cecilia Zandalasini e Martina Crippa. La squadra allenata da Crespi dovrà fare a meno di Formica (trauma contusivo al ginocchio sinistro occorso durante il raduno) e di De Pretto (infortunio al viso accusato nella gara di EuroCup del 31 gennaio contro Kosice).

Al rientro in Italia, il gruppo incontrerà la Macedonia – già affrontata in trasferta con un successo (52-61) –, mercoledì 14 alle 18.30 al PalaRavizza di Pavia. Agli Europei, oltre alle due ospitanti Serbia e Lettonia, parteciperanno quattordici squadre: le prime classificate degli otto gironi e le sei migliori seconde. Le azzurre al momento sono seconde a pari merito con la Croazia, nel girone H condotto dalle imbattute svedesi.

Qui la presentazione pre-gara della Federazione:

http://www.fip.it/news.aspx?IDNews=10853

Qui la scheda giocatrice di Elisa Ercoli in azzurro:

http://www.fip.it/nazionale-scheda-giocatore.aspx?IDGiocatore=3949&Tipo=F&Naz=AF

Qui la lista delle dodici convocate e del coaching staff:

4 Chiara Consolini (’88, 1.85, Guardia, Passalacqua Ragusa)
6 Marcella Filippi (’85, 1.85, Ala, Fila San Martino di Lupari)
7 Giorgia Sottana (’88, 1.75, Guardia, Fenerbahce Spor Kulübü, Turchia)
9 Cecilia Zandalasini (’96, 1.85, Ala, Famila Schio)
10 Francesca Dotto (’93, 1.70, Playmaker, Famila Schio)
11 Raffaella Masciadri (’80, 1.85, Ala, Famila Schio)
14 Martina Crippa (’89, 1.78, Guardia-Ala, Gesam Lucca)
15 Caterina Dotto (’93, 1.70, Playmaker, Umana Reyer Venezia Mestre)
20 Elisa Ercoli (’95, 1.90, Centro, Geas Basket S.S. Giovanni)
21 Giuditta Nicolodi (’95, 1.85, Ala, Gesam Lucca)
23 Sabrina Cinili (’89, 1.91, Ala, Saces Mapei Napoli)
33 Olbis Andre (’98, 1.86, Centro, Treofan Battipaglia)
Allenatore: Marco Crespi
Assistenti: Giovanni Lucchesi, Cinzia Zanotti

EuroBasket Women 2019

Nazionale-basket-Femminile-
Nazionale-basket-Femminile-

Riparte a febbraio il viaggio della Nazionale Femminile verso l’EuroBasket Women 2019:

sabato 10 febbraio le Azzurre affrontano la Svezia a Boras (ore 15.30, diretta su SkySportHD), poi la sfida di Pavia contro la Macedonia in programma il 14 febbraio (PalaRavizza, ore 18.30, diretta SkySportHD).

Nelle prime due uscite l’Italia ha ottenuto un successo in Macedonia e poi è stata sconfitta dalla Croazia a San Martino di Lupari. Gli ultimi impegni dell’EuroBasket Women 2019 Qualifiers sono in programma nel prossimo novembre, prima in Croazia e in casa con la Svezia.

Marco Crespi ha diramato la lista delle 16 giocatrici per le due partite di febbraio. In realtà le Azzurre saranno 17 perché al gruppo sarà aggregata anche Kathrin Ress, convalescente dopo l’infortunio al ginocchio e quindi indisponibile ma collante fondamentale in vista di due impegni così delicati. “Kathrin sarà con noi.

Una presenza di qualità importante fortemente voluta – ha spiegato coach Crespi – Ripartiamo. Obiettivo Svezia e Macedonia. Soprattutto obiettivo giocare per sfidare noi stessi. E avendo ascoltato le ragazze riesco proprio ad immaginarlo”.

Le Azzurre si ritrovano nella serata di domenica 4 febbraio e si alleneranno a Broni fino a giovedì sera: venerdì il trasferimento in Svezia, sabato la partita a Boras.

Domenica il ritorno in Italia e il trasferimento a Pavia, dove mercoledì 14 febbraio la Nazionale Femminile affronterà la Macedonia. Per informazioni relative ai biglietti, il numero da chiamare è 338.3196368 (fino a 10 anni gratis, posto unico 10 euro, ridotto 5 euro da 11 a 18 anni).

Le squadre già certe di giocare l’Europeo sono Serbia e Lettonia, ovvero i due Paesi ospitanti. In palio rimangono altri 14 posti: si qualificano le prime degli otto gironi e le sei migliori seconde.

Le convocate
Olbis Andre (’98, 1.86, A, Treofan Battipaglia)
Valeria Battisodo (’88, 1.74, P, Gesam Gas Lucca Le Mura)
Sabrina Cinili (’89, 1.91, A, Saces Mapei Napoli)
Chiara Consolini (’88, 1.85, G, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa (’89, 1.78, G/A, Gesam Lucca Le Mura)
Valeria De Pretto (’91, 1.85, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Caterina Dotto (’93, 1.70, G, Umana Reyer Venezia Mestre)
Francesca Dotto (’93, 1.70, P, Famila Basket Schio)
Elisa Ercoli (’95, 1.90, C, Geas Basket S.S. Giovanni)
Marcella Filippi (’85, 1.85, A, Fila San Martino di Lupari)
Alessandra Formica (’93, 1.89, C, Passalacqua Ragusa)
Gaia Gorini (’92, 1.81, P/G, Passalacqua Ragusa)
Raffaella Masciadri (’80, 1.85, A, Famila Schio)
Giuditta Nicolodi (’95, 1.85, Gesam Lucca Le Mura)
Kathrin Ress (’85, 1.92, C, Famila Basket Schio)
Giorgia Sottana (’88, 1.75, P, Fenerbahce Spor Kulübü, Turchia)
Cecilia Zandalasini (’96, 1.85, A, Famila Basket Schio)

Atlete a disposizione:
Debora Carangelo (’92, 1.69, P, Umana Reyer Venezia Mestre)
Giulia Ciavarella (’97, 1.83, G, La Molisana Campobasso)
Martina Fassina (’99, 1.83, A, Fila San Martino di Lupari)
Valentina Gatti (’88, 1.90, C, Pall. Femminile Broni 93)
Martina Kacerik (’96, 1.81, G, Umana Reyer Venezia Mestre)
Jasmine Keys (’97, 1.90, A, Fila San Martino di Lupari)
Elisa Penna (’95, 1.88, A, Wake Forest University)
Federica Tognalini (’91, 1.82, G, Gesam Lucca Le Mura)

Lo Staff
Responsabile SSNF: Gaetano Laguardia
Allenatore: Marco Crespi
Assistenti: Giovanni Lucchesi, Cinzia Zanotti
Video Analista: Gianluca Quarta
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Medico: Piergiuseppe Tettamanti
Ortopedico: Andrea Billi
Osteopata: Giampaolo Cau
Massofisioterapisti: Davide Pacor, Matteo Brunelli
Team Manager: Marco Gatta
Team Director: Monica Bastiani
Addetto ai Materiali: Francesco Forestan
Addetto Stampa: Giancarlo Migliola
Videomaker: Marco Cremonini

Il programma
4 Febbraio
Ore 18.00 Raduno c/o Hotel Don Carlo – S.S. 617 N. 37

5-8 Febbraio
Ore 9.00-12.00 Allenamento c/o Palaverde G.Brera
Ore 18.00-20.30 Allenamento

8 Febbraio
Ore 22.00 Trasferimento c/o Hotel Villa Malpensa – Via Don Andrea Sacconago – Vizzola Ticino

9 Febbraio
Ore 9.00 Trasferimento Aeroporto Malpensa
Ore 11.20 Volo Milano-Copenaghen
Ore 13.20 Volo Copenaghen-Goteborg
Ore 15.00 Arrivo e trasferimento c/o Hotel Quality Hotel Grand – Boras
Ore 16.30-18.00 Allenamento

10 Febbraio
Ore 10.00-11.00 Allenamento
Ore 15.30 Svezia-Italia

11 Febbraio
Ore 10.30 Trasferimento Aeroporto Goteborg
Ore 13.10 Volo Goteborg-Stoccolma
Ore 15.30 Volo Stoccolma-Milano Linate
Ore 18.25 Arrivo e trasferimento c/o Hotel Cascina Scova (Via Vallone 18, Pavia)

12 Febbraio
Ore 9.00-12.00 Allenamento c/o PalaRavizza
Ore 17.30-20.00 Allenamento

13 Febbraio
Ore 9.00-12.00 Allenamento
Ore 17.00-20.00 Allenamento

14 Febbraio
Ore 11.00-12.00 Allenamento
Ore 18.30 Italia-Macedonia
Fine Raduno

I tabellini delle prime partite
Macedonia-Italia 52-61
Macedonia: Stojanovska (0/1), Lazareska (0/4, 0/2), Adamovska ne, Petrushevska ne, Dimova ne, Janevska ne, Kmetovska 10 (4/15), Selcova ne, Givens 22 (7/11, 2/5), Shekjerovska ne, Mitrasinovik 14 (4/12, 1/3), Trajchevska 6 (2/6 da 3). Coach: Lazovski.
Italia: Gorini (0/1), Sottana 11 (5/11, 0/6), Zandalasini 8 (4/5, 0/6), Dotto 7 (2/6, 1/1), Masciadri, Formica 2 (1/2), De Pretto 2 (1/2), Crippa 7 (2/2, 1/5), Bestagno 2 (1/1), Cinili 12 (4/8, 1/2), Andre 10 (5/7), Kacerik ne. Coach: Crespi.

Italia-Croazia 71-83
Italia: Gorini ne, Sottana 25 (4/8, 3/6), Zandalasini 17 (3/10, 1/4), Dotto 7 (3/8, 0/1), Masciadri (0/1 da tre), Formica 4 (2/3, 0/1), De Pretto 8 (3/4), Crippa 5 (0/1, 1/1), Bestagno (0/1), Cinili 4 (2/3), Andre (0/2), Kacerik 1 (0/1 da tre). Coach: Crespi.
Croazia: Begic 2 (1/1, 0/1), Buzov (0/1), Sandric 22 (2/3, 3/5), Premasunac 8 (4/6, 0/1), Todoric (0/1) Rezan 35 (13/19), Miloglav ne, Dzankic (0/2, 0/1), Slonjsak (0/2, 0/1), Dojkic 16 (4/7, 2/5), Bura, Miletic (0/2, 0/1). Coach: Jelavic.

Il calendario del girone H
11 novembre 2017
Macedonia-Italia 52-61; Croazia-Svezia 54-57

15 novembre 2017
Italia-Croazia 71-83; Svezia-Macedonia 91-51

Classifica
Svezia 2-0; ITALIA, Croazia 1-1; Macedonia 0-2

10 febbraio 2018
Svezia-Italia; Macedonia-Croazia

14 febbraio 2018
Italia-Macedonia; Svezia-Croazia

17 novembre 2018
Croazia-Italia; Macedonia-Svezia

21 novembre 2018
Italia-Svezia; Croazia-Macedonia

EuroBasket Women 2019 Qualifiers

Macedonia Italia
Macedonia Italia

Apre con una vittoria, la Nazionale Femminile, il ciclo di partite di qualificazione all’EuroBasket Women 2019. A Skopje le Azzurre hanno superato 52-61 la Macedonia al termine di una partita iniziata male (2-8) e poi però condotta con autorità già a dalla metà del primo quarto.

La miglior realizzatrice è stata un’eccellente Sabrina Cinili con 12 punti, in doppia cifra anche Giorgia Sottana (11) e Olbis Andre (10 punti e 12 rimbalzi), che ha così salutato nel modo migliore il proprio esordio con la Maglia della Nazionale Senior.

L’Italia torna in campo mercoledì 15 novembre a San Martino di Lupari (Padova) per affrontare la Croazia, che oggi ha perso 54-57 con la Svezia e Zagabria (ore 20.30, diretta SkySportHD).Le uniche squadre già qualificate per l’Europeo sono quelle dei Paesi ospitanti (Serbia e Lettonia), in palio rimangono gli altri 14 posti: all’Europeo 2019 accederanno le prime classificate degli otto gironi e le sei migliori seconde.

“Partita con tanti alti e bassi – ha commentato Marco Crespi a fine partita – una classica prima partita. Alti e bassi tecnici e di concretezza. Appunti utili per guardare a come e dove crescere. Una parola per l’esordio di Olbis Andre. Una carezza a lei e a Giulia, la ragazza che a Torino ha vissuto un momento triste. Triste per lei e di vergogna per tutti noi. Fermamente il razzismo è da combattere. Pubblicamente. Davvero #siamotuttiGiulia“.

Le Azzurre (Dotto, Crippa, Zandalasini, Cinili e Andre il quintetto scelto da Marco Crespi) hanno iniziato in modo contratto la partita: dopo il primo canestro di Zandalasini è arrivato l’8-0 delle padrone di casa chiuso dalla tripla di Mitrosinovik. Con pazienza l’Italia è tornata a contatto con Cinili, Formica e Sottana e poi allungato (14-19 a fine primo quarto) fino al 18-27 realizzato da Zandalasini. All’intervallo lungo si è andati sul 25-33 per le Azzurre, con la penetrazione di Dotto a chiudere il secondo quarto.

L’Italia ha toccato la doppia cifra di vantaggio in apertura di terzo quarto col rimbalzo offensivo convertito a canestro da Andre (25-35) ma la Macedonia è tornata immediatamente a contatto con Givens (30-35) e poi con Mitrosinovik ha trovato la tripla del -4 (35-39) con le Azzurre incapaci di mettere a referto punti con continuità (alla fine 3/20 dall’arco, 0/12 per Sottana e Zandalasini). I 4 punti di Cinili ci hanno fatto respirare e riportato sul +8 e il periodo si è chiuso sul 38-44.

A metà dell’ultimo quarto l’Italia ha provato ad allungare con decisione (41-52) con i punti di Sottana e Cinili ma Givens si è caricata sulle spalle la Macedonia ed è tornata a spaventarci (47-52 a 3 minuti dalla fine). Dotto ha replicato in penetrazione (49-56) ma ancora Givens ha fissato il risultato sul 52-56 con 50 secondi sul cronometro. La partita l’ha risolta Cinili con l’ennesimo canestro in sospensione, poi Dotto ha arrotondato dall’arco a pochi istanti dalla sirena. Una vittoria sofferta ma estremamente preziosa, per le Azzurre.

In tribuna, insieme all’Ambasciatore italiano in Macedonia Carlo Romeo, anche il Primo Ministro della Repubblica Macedone Zoran Zaev e Petar Naumoski, Presidente della Federbasket locale.

Macedonia-Italia 52-61 (14-19; 25-33; 38-44)
Macedonia: Stojanovska (0/1), Lazareska (0/4, 0/2), Adamovska ne, Petrushevska ne, Dimova ne, Janevska ne, Kmetovska 10 (4/15), Selcova ne, Givens 22 (7/11, 2/5), Shekjerovska ne, Mitrasinovik 14 (4/12, 1/3), Trajchevska 6 (2/6 da 3). Coach: Lazovski.
Italia: Gorini (0/1), Sottana 11 (5/11, 0/6), Zandalasini 8 (4/5, 0/6), Dotto 7 (2/6, 1/1), Masciadri, Formica 2 (1/2), De Pretto 2 (1/2), Crippa 7 (2/2, 1/5), Bestagno 2 (1/1), Cinili 12 (4/8, 1/2), Andre 10 (5/7), Kacerik ne. Coach: Crespi
Arbitri: Ivan Milicevic (Bosnia), Tsekov (Bulgaria), Monika Csender (Romania).
T2P: Macedonia 15/46; Italia 25/45.
T3P: Macedonia 5/16; Italia 3/20.
TL: Macedonia 7/13; Italia 2/6.
Rimbalzi: Macedonia 39; Italia 45.
Palle perse: Macedonia 13; Italia 14.
Palle recuperate: Macedonia 5; Italia 5.
Assist: Macedonia 11; Italia 16.

Il calendario del girone H
Macedonia-Italia 52-61; Croazia-Svezia 54-57
Classifica: Italia, Svezia 1-0; Croazia, Macedonia 0-1.

15 novembre 2017 Italia-Croazia; Svezia-Macedonia
10 febbraio 2018 Svezia-Italia; Macedonia-Croazia
14 febbraio 2018 Italia-Macedonia; Svezia-Croazia
17 novembre 2018 Croazia-Italia; Macedonia-Svezia
21 novembre 2018 Italia-Svezia; Croazia-Macedonia