Prolungamento linea Metropolitana 5 da Milano a Monza

M5
M5

“Regione Lombardia mette in campo 283 milioni di euro per cofinanziare il prolungamento della linea Metropolitana 5 da Milano fino a Monza”. Lo comunicano il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilita’
sostenibile Claudia Maria Terzi, commentando l’esito dell’approvazione della manovra di assestamento di bilancio approvata dal Consiglio regionale della Lombardia.

SFORZO ECONOMICO IMPORTANTE A BENEFICIO DEL TERRITORIO – “Uno sforzo economico davvero importante – hanno aggiunto il governatore Fontana e l’assessore Terzi – a dimostrazione di quanto riteniamo determinante quest’opera per i territori interessati”.

“Il prolungamento della linea M5 da Bignami a Monza – ha proseguito Claudia Maria Terzi -rappresenta una svolta attesa da tempo: sara’ l’occasione per efficientare il sistema di trasporto tra Milano, le citta’ a nord della metropoli e il capoluogo della Brianza.L’intervento sulla M5 consentira’ collegamenti rapidi con i piu’ significativi poli d’attrazione monzesi: centro storico, Parco e Villa Reale di Monza, ospedale San Gerardo e polo istituzionale di Monza. Un esempio efficiente di mobilita’sostenibile, se si considera anche che l’opera determinera’ due nodi d’interscambio modale: uno con il capolinea della M1 a Cinisello-Monza, l’altro alla stazione Fs di Monza con la rete ferroviaria”.

PREVISTE 11 NUOVE FERMATE – L’attuale tratta urbana della linea metropolitana M5, che si estende da San Siro a Bignami, e’ in esercizio dal 2015. Il prolungamento in questione, che avra’
un’estensione di circa 12,8 Km, prevede che dall’attuale capolinea M5 di Bignami siano realizzate 11 nuove fermate.

M5, prolungamento a Monza

m5_chiusura_porte_
m5_chiusura_porte_

Sono state approvate venerdì dalla giunta milanese le linee guida del protocollo che sancisce l’intesa tra Regione Lombardia. Città Metropolitana, Provincia di Monza e della Brianza, Comune di Milano, Comune di Sesto San Giovanni, Comune di Cinisello Balsamo e Comune di Monza sul prolungamento della linea metropolitana lilla, la  da Bignami (Milano) fino a Monza.

Anche il capoluogo lombardo formalizza così la sua adesione al patto che i territori a nord-est della città hanno sottoscritto per ottenere dal Governo il contributo di 900 milioni di euro alla realizzazione del progetto che ha un costo totale di 1.250.000 di euro cofinanziati dagli Enti interessati.

“Questa è un’infrastruttura fondamentale – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Ambiente -. Siamo contenti che tutti ne abbiano compreso l’importanza e vi sia condivisione sulla necessità di proseguire e concludere i lavori. La sfida di Milano, oggi, è sviluppare il trasporto pubblico anche fuori dai confini urbani e consentire ai milanesi e ai ‘cittadini temporanei’ di non aver bisogno di usare l’auto. Una volta costruito il prolungamento la linea lilla trasporterà in un giorno feriale medio circa 210 mila passeggeri che potranno spostarsi lungo un tragitto di 25 chilometri dalla fermata Stadio San Siro fino a Monza Brianza attraverso quattro Comuni fra i più grandi della Lombardia”.

Il progetto prevede per la M5 un prolungamento di 13 chilometri di tracciato interrato, oggi la linea è lunga 12,2 chilometri, con 11 stazioni che si aggiungono alle 19 già esistenti per un totale di 30 stazioni, e la connessione con la M1 a Monza Bettola per connettere luoghi densamente abitati, strategici dal punto di vista dell’imprenditoria e di grande attrazione, e nello stesso tempo collegare la rete metropolitana milanese direttamente ai nodi interscambio con strade di grande viabilità automobilistica come la A4, la Rho-Monza e la Milano-Lecco.

La velocità commerciale dei 32 treni che misureranno 50 metri sarà di 33 chilometri orari. La M5 effettuerà servizio 365 giorni all’anno, con orario dalle ore 5.30 alle ore 24.00 e una frequenza nei giorni feriali di 3 minuti in ora di punta e di 4-6 minuti in ora di morbida.

Comune Milano – Regione Lombardia: potenziamento trasporto pubblico locale

Autobus Atm Milano
Autobus Atm Milano

Nuovi fondi addizionali per il potenziamento del trasporto pubblico locale sono stati definiti oggi dal Comune di Milano e Regione Lombardia nel corso di un incontro che si è tenuto a Palazzo Marino, presenti il Sindaco Giuseppe Sala e il presidente Roberto Maroni.

L’impegno delle istituzioni rappresenta un importante passo verso l’avvio e il completamento di opere che consentiranno di potenziare il trasporto pubblico di Milano e dell’area metropolitana, in particolare da Monza e Assago, alleggerendo così l’entrata delle auto private dei city users all’interno della città.

I principali interventi:

Linea M1: verranno riattivati i cantieri per il prolungamento della tratta Sesto Fs-Monza Bettola.

Linea M5: verrà avviato lo studio di fattibilità e l’analisi costi-benefici del prolungamento della ‘lilla’ verso Monza, premessa necessaria alla fase progettuale finanziata col Patto per Milano.

Linea M2 Famagosta-Assago: sarà garantita la copertura dei costi di realizzazione delle nuove alberature nell’area Cantalupa e dei tornelli aggiuntivi.

Rinnovo del parco autobus: grazie ai fondi governativi e regionali, Milano potrà continuare nel ricambio dei mezzi di superficie.

M5 – Linea completa con stazione “Tre Torri”

mappa M5_novembre2015
Sabato 14 novembre, alle ore 6, aprirà la stazione della M5 Tre Torri e la linea Lilla sarà così completa.

“Con questa fermata sono aperte tutte le stazioni. M5 è una infrastruttura strategica per la mobilità sostenibile di Milano, realizzata nei tempi previsti e senza extracosti e che in futuro potrà collegare Milano e la Brianza – sottolinea l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran -. Ringrazio la società M5, Atm, i tecnici del Comune di Milano, gli oltre 2mila lavoratori che hanno contribuito alla costruzione dell’opera per il lavoro di questi anni, che oggi consente a più di 130mila persone al giorno di spostarsi in città con la nuova metropolitana”.

L’intera linea Lilla attraversa la città in meno di mezz’ora lungo un percorso di 12,9 km e 19 stazioni: Bignami Parco Nord, Ponale, Bicocca, Ca’ Granda, Istria, Marche, Zara (connessione M3), Isola, Garibaldi Fs Nissan (connessione M2, Passante Ferroviario e stazione FS), Monumentale, Cenisio, Gerusalemme, Domodossola FNM (connessione con Ferrovie Nord), Tre Torri, Portello, Lotto (connessione M1), Segesta, San Siro Ippodromo e San Siro Stadio Premium Mediaset.

La nuova fermata Tre Torri è sponsorizzata da Generali e Allianz che, senza cambiarne la denominazione, avranno l’esclusiva degli spazi pubblicitari, corrispondendo a M5 S.p.A. e al Comune di Milano un totale di 5 milioni di euro suddivisi su un periodo di 10 anni.
Generali e Allianz nell’area della fermata Tre Torri di CityLife occuperanno rispettivamente la torre progettata da Zaha Hadid e la Torre Allianz, progettata da Arata Isozaki.