Milano: arrestato turista, per furto computer

Frame furto computer
Frame furto computer

La Polizia Locale di Milano è riuscita a rintracciare a tempo di record l’autore di un furto di un computer in un hotel a Milano e a restituire la refurtiva al legittimo proprietario.

Il tutto è avvenuto mercoledì scorso in un hotel nei pressi della Stazione Centrale, quando un giovane francese di 26 anni si è impossessato di un computer che un altro ospite dell’hotel, un cittadino irlandese a Milano per un convegno, aveva lasciato in carica su un tavolino in un angolo della hall per recarsi al bar.

L’immediato intervento dell’Unità Reati Predatori della Polizia Locale ha permesso, grazie all’acquisizione delle immagini delle telecamere, di identificare l’autore del furto che aveva da poco lasciato l’hotel.

Gli agenti, intuendo che il giovane avrebbe lasciato il Paese, hanno avvisato la Polaria che ha dato l’allerta di ricerca del giovane francese in tutti gli aeroporti milanesi.Poche ore dopo il furto il 26enne d’oltralpe è stato fermato mentre cercava di imbarcarsi a Malpensa, su un volo per la Francia, con il computer rubato nello zaino.

Il giovane è stato denunciato dalla Polizia Locale per furto aggravato e il computer è stato restituito al legittimo proprietario che, oltre a recuperare un oggetto del valore di oltre duemila euro, ha ringraziato gli agenti perché è riuscito anche a tornare in possesso dell’importante presentazione che aveva in programma per il giorno dopo a Milano.

“Grazie alla proficua collaborazione con i gestori dell’hotel e con le altre forze dell’ordine – ha spiegato il comandante della Polizia Locale Marco Ciacci – è stato possibile restituire al legittimo proprietario un prezioso strumento di lavoro. La costante dedizione della Polizia Locale nel perseguire i reati predatori è al servizio anche dei turisti che sempre più numerosi visitano la nostra città”.

“La presenza sul territorio e il contatto frequente dell’Unità Reati Predatori con i commercianti e i gestori degli alberghi – ha aggiunto la Vicesindaco Anna Scavuzzo – consente interventi tempestivi che, come in questo caso, danno ottimi risultati. Un segnale importante per Milano, diventata ormai vivace meta turistica”.

Atti vandalici al Teatro San Babila

Questa mattina all’arrivo in teatro abbiamo avuto una spiacevole sorpresa.

Durante la notte sono entrati sia in ufficio che in teatro dei malviventi, che hanno divelto la porta di ingresso degli uffici e  sfondato la vetrata di cristallo con una mazza, aperto e messo a soqquadro cassetti, portando via alcuni quadri, il denaro presente e alcuni computer. E’ stata inoltre forzata la cancellata di chiusura del teatro e forzata la cassa del bar.

E’ il terzo furto che il Teatro San Babila subisce e speriamo che, a differenza delle due precedenti incursioni, le telecamera di sorveglianza della Parrocchia San Babila siano state accese e sia possibile un’identificazione.

La polizia ha fatto i rilievi del caso e non ha escluso che si tratti di un atto vandalico dimostrativo.

Si ringraziano le forze dell’ordine per il tempestivo intervento, dando la loro totale disponibilità.