Bie Day

Bie Day
Bie Day

In occasione del BIE Day, la Giornata del Bureau International des Expositions, in programma oggi a Expo Milano 2015, alla presenza del Segretario Generale e del Presidente del BIE, Vicente Loscertales e Ferdinand Nagy, si sono tenute le premiazioni dei padiglioni dei Paesi partecipanti.

Sono state previste 3 sezioni di Premi: Architettura e paesaggio; Allestimenti e Sviluppo del tema. Inoltre, i padiglioni sono stati raggruppati in altrettante categorie, vale a dire i lotti con dimensione inferiore ai 2 mila metri quadri e quelli di dimensione superiore, i Cluster.

Per quanto riguarda i Cluster – sezione Allestimenti – il primo premio è andato al Montenegro per “i valori didattici dei suoi display”. Argento al Venezuela, medaglia di bronzo al Gabon. In merito allo “Sviluppo del tema”, il migliore è l’Algeria (“meravigliosa combinazione di elementi tradizionali e ricca informazione sulla varietà agricola del Paese”), seguito dalla Cambogia e dalla Mauritania.

Categoria padiglioni con dimensione inferiore ai 2 mila metri quadri: per gli allestimenti il primo premio è andato all’Austria (“L’audacia dell’esperienza sensoriale nella quale i visitatori sono coinvolti”), argento all’Iran e bronzo all’Estonia. Lo “sviluppo del tema” ha visto trionfare il padiglione della Santa Sede per “la chiarezza e sobrietà con le quali il tema espositivo è proposto nei suoi eventi quotidiani”, seguito da Monaco e dall’Irlanda. Infine, il padiglione con l’architettura più centrata è quello del Regno Unito (“unione tra contenuti, display ed esperienza spaziale”); subito dopo ecco il Cile e la Repubblica Ceca.

Passando ai lotti con dimensione superiore ai 2 mila metri quadri, l’allestimento migliore è quello del Giappone per “l’armoniosa combinazione tra la rappresentazione della natura e l’innovazione tecnologica”, vincente sulla Repubblica di Corea e sulla Russia.

A sviluppare il tema nella maniera ideale ecco la Germania per “l’efficacia nella trasmissione di contenuti innovativi in merito all’agricoltura, al cibo e allo sviluppo”, seguita dall’Angola e dal Kazakhistan. Per l’Architettura, primo premio alla Francia (“l’innovativo concetto di un mercato del cibo coperto e di un paesaggio vivace ed aperto”), poi il Bahrain e la Cina.

Successivamente è stato consegnato il BIE-Cosmos Prize, assegnato a CESAL per il progetto “Dieta Nutriente e Futuro Sostenibile per i Bambini di Haiti”. CESAL è un’organizzazione per lo sviluppo della cooperazione e la promozione dello sviluppo di politiche nei Paesi più poveri del mondo.

Infine, ecco la consegna delle medaglie del BIE, a cominciare da quelle d’oro. Innanzitutto, al Governo della Repubblica Italiana (medaglia ritirata dal Commissario generale di Expo Milano 2015, Bruno Pasquino); poi Diana Bracco ha ricevuto la medaglia per la Società Expo 2015, mentre il Presidente Roberto Maroni per la Regione Lombardia. Il sindaco Giuliano Pisapia ha ritirato la medaglia per la Città di Milano; medaglia d’oro anche a Diana Bracco, Commissario Generale di Sezione per il Padiglione Italia. Riconoscimenti dorati anche allo Steering Committee dei Commissari Generali a nome di tutti i Partecipanti Ufficiali a Expo 2015 (premio ritirato da Albina Assis Africano, Commissario Generale dell’Angola e Presidente dello Steering Committee) e per WE – Women for Expo, con il premio ricevuto da Emma Bonino a Marta Dassù, Presidente Esecutivo di We –Women for Expo.

Infine, le medaglie d’argento: ai Volontari di Expo Milano 2015 (premio ricevuto da Alessandro Cordova), all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, rappresentato dal Presidente Enzo Iacopino, e alla Società Civile, con la presenza di Felice Romeo, dirigente di Cascina Triulza.

Expo 2015 – Cerimonia di chiusura

expo-di-notte-300x225
In diretta da Expo 2015 su Radio 24 la cerimonia di chiusura
Interviste, opinioni e il discorso del presidente della repubblica Sergio Mattarella

Expo 2015 si avvia alla chiusura e per sei mesi ogni giorno visitatori da ogni parte del mondo sono entrati nel Sito Espositivo per visitare i padiglioni e conoscere e condividere le culture del mondo. In occasione dell’ultima giornata il 31 ottobre si terrà la grande cerimonia di chiusura di Expo Milano 2015 a cui parteciperanno istituzioni nazionali e internazionali a da cui Radio 24 trasmetterà in diretta.

Radio 24 ha seguito i momenti salienti della grande esposizione internazionale  fin dal giorno di apertura  il 1 maggio con dirette, speciali, reportage nei programmi e nelle edizioni del giornale radio. In occasione della cerimonia di chiusura sabato 31 ottobre dalle 18 alle 20 Radio 24 dedicherà uno speciale condotto da Anna Migliorati con Gigi Donelli e Laura Bettini inviati a Expo.

Due ore di diretta su Radio 24 con testimonianze dal sito espositivo, interviste con i protagonisti, opinioni degli ascoltatori, il bilancio finale della manifestazione. Verrà trasmesso il discorso finale del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la cerimonia per il passaggio di consegne con Dubai 2020.

Chiude Estathe’ Market Sound

Estathe amrket sound
Giunge al termine Estathé Market Sound, in programma dal 30 aprile al 31 ottobre 2015 ai Mercati Generali di Milano, la grande novità nell’intrattenimento dell’estate milanese nell’anno di Expo 2015. Festival che ha visto avvicendarsi artisti di fama nazionale e internazionale, weekend gratuiti dell’area Village e appuntamenti live sul mainstage, ma non solo: workshop, spettacoli, cinema, tornei di calcetto e beach volley.
Inoltre è stato possibile degustare street food di qualità, sotto la supervisione di Gambero Rosso, una selezione di ape car e truck proveniente da tutta Italia. Estathè Market Sound chiude con un grande evento: Monsterland Halloween Festival.

 Dopo la “Zombie Walk”, l’evento che ha fatto letteralmente tremare Milano lo scorso 10 ottobre, le creature mostruose sono in marcia verso la meta finale: Monsterland Halloween Festival organizzato da  Unconventional Events & Overmind .
Ma il tempo stringe, ed è il caso di cominciare a pensare al travestimento per l’occasione. Sì, perché per entrare al festival è obbligatorio presentarsi mascherati. Fantasmi, streghe, zombie e esseri ripugnanti di ogni genere sono i benvenuti.

Per il popolo della notte, l’appuntamento più spaventoso dell’anno rappresenta un vero paradiso.
Sette gli stage in tutto, quattro indoor e tre outdoor, dislocati su un’area di oltre 30mila metri quadrati, senza dimenticare tendoni da circo, diversi punti di ristoro, la presenza del Red Bull Tourbus, e un’apposita area dove una squadra di trenta truccatori professionisti sarà a disposizione tutta la notte per chi voglia trasformarsi nel proprio personaggio horror preferito.

Costumi e make-up tematici dovranno essere il più terrificanti possibili, in una delle notti più lunghe dell’anno, alla quale è obbligatorio presentarsi in maschera e aver compiuto sedici anni d’età.Oltre 50 artisti nazionali e internazionali per scatenarsi al ritmo della propria musica preferita.

Monsterland deve essere una festa per tutti quanti; per questo motivo la sua proposta musicale è all’insegna della trasversalità più assoluta, con una serie di deejay e performer assolutamente di livello. Qualche nome e i rispettivi generi? Don Joe dei Club Dogo (hip-hop), Lush&Simon, Merk&Kremont, Marnik e Blasterz (EDM); Eiffel 65 e Datura (We Love 90’s); Carl Ewart, Max Cioffi, Simon Spencer (Fashion Clubbers / Il Milanese  Imbruttito); Max Brigante e Andrea Pellizzari (one-night Mamacita, musica Urban, Hip Hop, Reggaeton, Moombahton); Reset! (electro), Paul Ritch e Sossa (techno); Reneè La Bulgara, Chiara Robiony e Alberto Remondini (radio m2o). Sonorità complementari e antitetiche, pronte a convivere più o meno pacificamente alla stregua di zombie, streghe, fantasmi, tutti uniti da un’unica missione: rendere Monsterland un evento sempre più incredibile.
Un party che quest’anno promette di superare qualsiasi record di presenze: Unconventional Events e Overmind hanno infatti unito per la prima volta le loro forze per dare vita al più grande festival di Halloween mai visto in Italia.

La serata avrà inizio alle ore 20:00.

 Estathé Market Sound, promosso da So.ge.Mi con il sostegno del Comune di Milano, è organizzato da Punk For Business in partnership con Estathé ed è inserito all’interno del cartellone di eventi ufficiali di Expo In Città.

 ✖ Web & Social :

 facebook.com/estathemarketsound

facebook.com/monsterlandhalloweenfestival
facebook.com/overmindofficia facebook.com/unconventionaleventssrl

instagram.com/estathemarketsound
Instagram.com/overmindofficial

Twitter @estathemarketsound
Twitter@overmindmilano

www.monsterland.it
www.overmindofficial.com
www.estathemarketsound.it

 Radio Deejay, MTV, ViviMilano e Gambero Rosso sono mediapartner ufficiali di EMS.

I biglietti sono acquistabili sui circuiti di vendita ufficiali:  VivaTicket, Mailticket e su TicketOne. L’età minima per l’ingresso al festival è di 16 anni.

 Costi per l’ingresso all’evento
✖ TICKETS ONLINE

• Early birds: 10,00€ + ddp ✖✖✖ SOLD OUT!!!
(Disponibili fino al 20 Settembre. Valide tutta notte. E-Ticket. Ingresso privilegiato. 16+)

• 1°Release: 18,00€ + ddp ✖✖✖ SOLD OUT!!!
(Disponibili fino al 04 Ottobre. Valide tutta notte. E-Ticket. Ingresso privilegiato. 16+)

• 2°Release: 23,00€ + ddp ✖✖✖ SOLD OUT!!!
(Disponibili fino al 18 Ottobre. Valide tutta notte. E-Ticket. Ingresso privilegiato. 16+)

• 3°Release: 28,00€ + ddp
(Disponibili fino al 30 Ottobre. Valide tutta notte. E-Ticket. Ingresso privilegiato. 16+)

✖ LINK TICKETS ON-LINE
• VIVATICKET > http://bit.ly/vivatickethalloween2015
• VIVATICKET NEGOZI / PUNTI VENDITA> http://bit.ly/vivaticketpuntivendita
• MAILTICKET > http://bit.ly/mailtickethalloween2015
• TICKETONE ONLINE > http://bit.ly/monsterlandticketone
• TICKETONE NEGOZI / PUNTI VENDITA> http://bit.ly/puntivenditaticketone

✖ TICKETS IN CASSA ALL’EVENTO / BOTTEGHINO

• Botteghino: 40,00€ + ddp
(Disponibili dal 31 Ottobre . Valide tutta notte. E-Ticket. Ingresso privilegiato. 16+)

✖ TUTTI I TIPI DI TICKETS SONO SENZA DRINK!

Hashtag ufficiali per le comunicazioni web e sharing video/foto:
#Estathemarketsound #overmind #unconventionalevents #monsterland #Monsterland2015 #ZombieWalk

 Infoline evento: info@unconventionalevents.it / +393298335974✖ Online press media precedenti edizioni Halloween 2014:

·         Monsterland 2014 official video aftermovie: LINK 1

·         Overmind House Of Madness 2014 official video aftermovie: LINK 1

 Come raggiungerci: Via Cesare Lombroso, 54

Passante Ferroviario: fermata Porta Vittoria – Bus – 90/91, 92, 66  –  Tram – 16

 

Expo ora apre alle 9

Logo Expo 2015
Logo Expo 2015

Da sabato 29 agosto, considerata la grande affluenza di pubblico registrata nei giorni scorsi e prevista per le settimane a venire, Expo 2015 ha stabilito che i visitatori potranno entrare nel sito espositivo a partire dalle ore 09.00 dagli accessi di Merlata e di Roserio, mentre dagli accessi di Triulza e Fiorenza si continuerà ad entrare dalle 10.00. I Paesi partecipanti avranno quindi l’opportunità di anticipare l’apertura dei loro padiglioni prima delle ore 10.00.

L’orario di accesso per i detentori del biglietto serale sarà, sempre da sabato 29, anticipato alle ore 18.00 da tutti e quattro gli ingressi.

Inoltre la società Expo 2015 S.p.A. ha deciso di aggiornare il prezzo del Season Pass e, con effetto immediato, sarà messo in vendita a 75 euro. Contestualmente i biglietti carnet 3 giorni non sono più acquistabili. I biglietti e pass già emessi restano validi.

Tutte queste iniziative sono state discusse nella riunione odierna dello Steering Committee dei Paesi che partecipano all’Esposizione Universale.

Milan Urban Food Policy Pact

Expo 2015
Expo 2015

Oltre cinquanta città hanno lavorato alla stesura del patto che sarà e saranno presenti all’evento internazionale a Palazzo Reale. In dirittura d’arrivo anche la Food Policy cittadina su cui i milanesi  hanno espresso 100 idee: dal frigorifero solidale di quartiere, alla necessità di rivitalizzare i mercati coperti.

Oltre cinquanta città di tutto il mondo firmeranno il Milan Urban Food Policy Pact, il patto sulle politiche alimentari urbane proposto dal Sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Il 15 ottobre a Palazzo Reale sindaci e delegazioni da vari continenti si ritroveranno per siglare il documento che costituisce una delle principali eredità dell’anno di Expo 2015 dedicato al tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Al documento, che impegna i sindaci a rendere più equo e sostenibile il sistema alimentare locale, hanno lavorato 50 città tra cui New York,  Londra,  Parigi,  Shanghai, Melbourne e Dakar, e le adesioni continuano: tra le nuove città interessate al patto Lima, Vienna, Saragozza, L’Aia.

Il 16 ottobre, giornata mondiale dell’alimentazione,  il patto Milan Urban Food Policy Pact sarà presentato al segretario generale della Nazioni Unite Ban Ki-moon.

L’altra grande iniziativa che caratterizza l’impegno del Comune di Milano nell’ambito dell’alimentazione sostenibile  è la definizione della Food Policy cittadina. La strategia che guiderà le politiche sul cibo nei prossimi cinque anni sarà approvata dalla giunta e presentata in consiglio comunale entro il mese di settembre.

Il confronto con la città sulla Food Policy  è partito a marzo e si è concluso con il town meeting,  l’assemblea cittadina del 14 giugno. Gli incontri nelle zone, con esponenti del terzo settore e delle imprese, con i rappresentanti del forum città mondo e delle start-up hanno offerto molti spunti  su come ripensare produzione e distribuzione del cibo, e su come promuovere consumi più consapevoli. In tutto 100 idee su come cambiare l’approccio al cibo della città. Ci sono proposte drastiche: “pesare i rifiuti prodotti in ogni famiglia, così da far capire ai milanesi quanto sprecano”; pensieri generosi “predisporre frigoriferi di vicinato”, dove  le famiglie possano depositare il cibo che avanza mettendolo a disposizione di chi ne ha bisogno; e suggerimenti concreti: “ rilanciare i mercati coperti per il loro valore sociale”, magari premiando chi li “raggiunge in bicicletta”.

Per  tradurre in progetti alcune delle idee dei milanesi, potenziare attività esistenti o valorizzare esperienze pilota, il Comune ha aperto un bando di sponsorizzazione che permetterà ad aziende, organizzazioni e privati di partecipare alla trasformazione del sistema alimentare urbano e di contribuire anche all’evento di firma del Milan Urban Food Policy Pact.

Gli ambiti di intervento previsto sono sei:  iniziative per ridurre lo spreco,  attività di educazione, lotta contro la povertà alimentare, promozione del cibo locale, rivitalizzazione dei mercati comunali, campagne di comunicazione.  Tra gli esempi di progetti sponsorizzabili: la realizzazione di orti scolastici, le attività di educazione alimentare delle persone anziane e di chi si prende cura di loro, la raccolta di merci invendute nei mercati rionali e coperti e la redistribuzione a persone che ne hanno bisogno.

Il bando completo è consultabile sul sito del Comune di Milano.