PeM! Parole e Musica in Monferrato

PEM-2020
PEM-2020

Sarà il Monferrato, sito Unesco, ad ospitare dal 1° settembre la quindicesima edizione di una rassegna di incontri, racconti e musica che è diventata da tempo un punto di riferimento ben oltre i propri confini. È “PeM ! Parole e Musica in Monferrato”, la manifestazione piemontese che si snoderà tra San Salvatore, Lu-Cuccaro e Valenza e che anche quest’anno ha in serbo una serie appuntamenti di grande rilievo lungo il mese di settembre, tutti a ingresso gratuito.

Una edizione particolarmente importante questa, perché vuole essere, dopo la pandemia dei mesi scorsi, anche un segnale di rinascita per il Monferrato, una terra di grande suggestione, incastonata nella provincia di Alessandria, a un’ora da Torino, Milano e Genova.

Sette gli appuntamenti in programma, che confermano la vocazione della manifestazione a toccare mondi musicali e culturali diversi.

Parte consistente di “PeM!” è quella costituita da incontri con cantanti e cantautori che si raccontano accompagnati da una manciata di canzoni. Non concerti quindi, ma occasioni per scoprirli meglio al di là della musica. Quest’anno saranno: Motta, esponente di spicco della nuova scena rock, che presenterà il suo libro “Vivere la musica”, uscito per il Saggiatore (in programma il 1° settembre a San Salvatore), Enrico Ruggeri, punto fermo della miglior canzone d’autore italiana, recentemente anche apprezzato conduttore televisivo (il 13 settembre a Lu-Cuccaro alle ore 18) e Tosca, interprete di raffinatezza unica che l’ultimo Sanremo ha fortemente rilanciato (il 17 settembre a San Salvatore). Dal mondo musicale arrivano anche un personaggio di grande notorietà come Carlo Massarini, che porterà un volume prezioso, “Dear Mister Fantasy”, uscito per Rizzoli Lizard, che ripercorre parte della sua storia umana e professionale (il 16 settembre a Valenza), e Gildo Farinelli, storico fonico valenzano che festeggerà i suoi 70 anni con molti musicisti locali (il 24 settembre a Valenza).

PeM!” però vuole come sempre anche scavalcare il confine strettamente musicale e quest’anno ricordare il centenario di Gianni Rodari con due appuntamenti: quello con Fabio Troiano, attore noto al pubblico sia televisivo che cinematografico in una serata in cui si racconterà e leggerà testi dello scrittore e pedagogista piemontese (il 18 settembre a San Salvatore), e la tradizionale passeggiata sulle colline, che quest’anno sarà in compagnia del poeta e paesologo Franco Arminio (il 27 settembre a San Salvatore).

PeM ! Parole e Musica in Monferrato” si avvale della direzione artistica di Enrico Deregibus, coadiuvato da Riccardo Massola, ideatore della manifestazione nel 2007.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito ma con prenotazione su www.pem2020.eventbrite.it (per info: 3240838829 dalle 10 alle 12 dal lunedì al venerdì oppure biglietteria@valenzateatro.it )

Tutti gli aggiornamenti su: www.facebook.com/PAROLEeMUSICAinMONFERRATO

La rassegna negli anni ha ospitato nomi come Nada, Diodato, Zen Circus, Luca Barbarossa, Irene Grandi, Roy Paci, Ex-Otago, Frankie hi nrg, Marina Rei, Giovanni Truppi e, in ambiti non musicali, Guido Catalano, Ernesto Ferrero, Rosetta Loy, Gianluigi Beccaria, Natalino Balasso, Guido Davico Bonino, Anita Caprioli.

Gli Ex-Otago all’Alcatraz di Milano

ex-otago
ex-otago

Marassi è stato il disco che ha portato gli Ex-Otago in tutta Italia registrando un gran numero di sold out ed un entusiasmo crescente da parte del pubblico. Un susseguirsi di date e città fino al concertone di Piazza San Giovanni a Roma del 1 maggio. Dopo il lungo tour estivo con oltre 50 date in 3 mesi, che li ha visti passare anche all’I-Days, sullo stesso palco dei Radiohead e all’Home Festival, eccoli di nuovo live per una grande festa, il 9 dicembre all’Alcatraz di Milano per concludere il SUPER MARASSI TOUR, ultimo giro di boa nei principali club italiani che culminerà proprio nella data milanese. Per quello che sembra già un party da non perdere saranno previsti special guest e opening d’eccezione, già annunciati: Pollio, Manitoba e l’aftershow di Tilt.

“La Nostra Pelle” è il singolo degli Ex-Otago conclusivo della saga di Marassi. Il video del brano è stato girato tra il concerto all’Arena del mare della scorsa estate a Genova e le date del tour estivo. Ospite speciale Willie Peyote che ha realizzato il featuring contenuto in Marassi Deluxe uscito la scorsa primavera. Novità dell’ultim’ora il singolo “Quando sono con te” è stato certificato Oro da FIMI/JFK, ed è la prima etichetta che la band porta a casa dopo 10 anni di dischi, concerti e fatiche.

Festival Abbabula 2017

Festival Abbabula
Festival Abbabula

ABBABULA 2017

Il Festival Abbabula ritorna a Monte d’Accoddi 3, 4 e 5 AGOSTO GRANDE MUSICA DAL TRAMONTO CON EX-OTAGO, STEFANO BOLLANI QUARTET E BAUSTELLE
Anteprima il 15 luglio a Riola Sardo con MANNARINO Torna in grande stile Abbabula, il Festival musicale organizzato da Le Ragazze Terribili in Sardegna, che per il suo 19° compleanno sceglie ancora una volta la suggestiva cornice di Monte d’Accoddi (Sassari).
Anteprima il 15 luglio a Riola Sardo, Parco dei Suoni e della Musica, con il trascinante sound del cantastorie Alessandro Mannarino e poi un cartellone d’eccezione, con artisti come Ex-Otago, Stefano Bollani Quartet e Baustelle. Assieme a loro anche Tetes de Bois,
Cesare Basile, Daniele Sepe e Maldestro, proposte varie e variegate che contribuiranno a rendere unica ognuna delle tre giornate del festival. Ma non solo, perché Abbabula è festival di musica e parole d'autore made in Sardegna ed è per questo che sul palco non mancheranno artisti e gruppi protagonisti della scena isolana: Angela Colombino, Charme de Caroline, Mac and The Bee e Sidra.
Energia, classe ed eleganza declinate in parole e raccontate in note dai musicisti all’ombra delle storiche pietre di un altare preistorico unico nell’Isola. Un festival che guarda alla sostenibilità colorandosi ancora una volta di verde.
La magia di antiche pietre, pronte ad essere scoperte e riscoperte in un’atmosfera surreale che, al calar del sole, le avvolgerà insieme all’altare, al palco, agli artisti e alla platea.
Un’esperienza piena e magica, immersa nella secolare storia di Sardegna, intrisa di suggestioni che accompagneranno il pubblico dal tramonto a tarda notte. Monte d’Accoddi è teatro naturale che offre l’occasione per incontrarsi, brindare, osservare, degustare ottimo cibo, ascoltare e divertirsi nel pieno e garantito rispetto di un luogo così lontano dal presente eppure così vicino alla quotidianità.

IL CARTELLONE

Tocca ad Alessandro Mannarino, già grande protagonista dell'edizione 2015 di Abbabula, sollevare il sipario sulla 19ma edizione del festival nell'anteprima di Riola Sardo. Il suo #ApritiCieloTour ha esordito con un doppio soldout a Roma, mix fra grandi classici e nuovi brani che come piccoli carnevali celebreranno la vita e faranno ballare la

tristezza.

Sarà invece Angela Colombino ad aprire la prima delle tre giornate del festival. La cantante sassarese – accompagnata dalla sua band – è puro distillato di grinta che dopo lunga gavetta da interprete è ora al lavoro sul suo primo EP. Un fujutu su nesci chi fa? è il tour che Cesare Basile sta portando in giro per l'Italia, canto d'anima buia e profonda che ha nell'uso del dialetto siciliano il suo valore aggiunto, ormai riconosciuto e riconoscibile. E poi ancora la poesia, il folk, il rock e tutta la particolarità dei Têtes de Bois, band nata nel 1992 che fa dell'emozione, dell'ironia e dello straniamento i suoi punti i di forza e che nel 2015 ha vinto la targa Tecno “Miglior interpreti” con l'album Extra dedicato a Leo Ferrè. A chiudere la serata saranno gli EX-Otago con il loro Marassi summer tour, racconto della Genova post moderna rimasta fuori delle canzoni di De Andrè e ultimo lavoro in musica della band che, prossimamente, aprirà i concerti dei Radiohead in Italia.

Il tramonto del 4 agosto, seconda giornata del festival, sarà scenario dello spettacolo griffato Charme de Caroline: un nuovo cd, All'ombra delle pensilina, oltre 10 anni di carriera e un'idea che fonde poesia e sociale, musica per il teatro e una pop wave coloratadi blues e jazz. A seguire l'esibizione del poliedrico artista Daniele Sepe, che mescola adarte il suo essere napoletano alle influenze derivanti da jazz, funk, rock, rap e sonorità mediterranee, un tutto armonico in cui il collante fra le parti è la diversità. Napoli Trip èl'ennesimo capolavoro in musica che Stefano Bollani regalerà alla platea del festival: il grande amore del musicista per Napoli e la scoperta del maestro Renato Carosone sono pilastri di un progetto che, nella sua versione quartet, parte dalla città partenopea per approdare poi, ogni sera, in un lido diverso. Sidra, artista che lega a doppio filo la sua arte all'Isola, sarà la prima a salire sul palco di Abbabula nell’ultima serata del festival. La cantante, originaria di Bitti, esplora i temi dell'anima puntando (anche) sulla potenza della lingua sarda velata di rock & blues. Quindi spazio ai Mac and The Bee, finalisti regionali di Arezzo Wave e pronti alla sfida sulla ribalta nazionale del prestigioso concorso in note: musicisti di qualità, collaborazioni e contaminazioni di genere rendono unico ogni loro pezzo. I muri di Berlino tour è l'opera che Maldestro – premio della critica Mia Martini all'ultimo Sanremo – porterà sul palco di Monte d'Accoddi, piccolo e intenso viaggio fra le sfumature dei sentimenti umani affidato ad uno dei cantautori più interessanti e sensibili del presente italiano. Chiusura in grande stile con i Baustelle, band fra le più in voga del momento che dopo aver portato in giro per i teatri della penisola L'amore e la violenza, si preparano a sbarcare in Sardegna nella loro unica data isolana dell'estate: 19 teatri, 19 soldout e oltre 27mila spettatori hanno ascoltato il loro nuovo album, pubblicato lo scorso 13 gennaio 2017 e anticipato dall'uscita del singolo Amanda Lear.

L’EVENTO

La manifestazione è organizzata dalla cooperativa Le Ragazze Terribili, con il contributo

degli Assessorati allo Spettacolo e al Turismo della Regione Sardegna, dell’Assessorato

alla Cultura del Comune di Sassari e della Fondazione di Sardegna.

I biglietti sono i seguenti:

15 luglio 28 euro + d.p.

3 agosto 10 euro + d.p.

4 e 5 agosto 20 euro + d.p.

Abbonamento alle tre serate 40 euro + d.p.