Davide Van De Sfroos: il “Tour de Nocc”

avide Van De Sfroos_Foto di Enza Procopio_b
avide Van De Sfroos_Foto di Enza Procopio_b

A grande richiesta, il “TOUR DE NOCC”, il nuovo tour teatrale del cantautore e scrittore DAVIDE VAN DE SFROOS, si arricchisce di tre nuove date: il 30 dicembre al Teatro Cenacolo Francescano di LECCO (dopo il sold out della prima data), il 9 marzo all’ Auditorium Santa Chiara di TRENTO e il 16 aprile al Teatro Sociale di COMO (dopo il sold out della prima data).

L’artista darà vita ad un grande e unico spettacolo in grado di ricreare una suggestiva atmosfera teatrale notturna con sfumature swing e jazz. In scaletta, oltre ai brani più famosi del suo repertorio in veste totalmente rivisitata, alcune ballate inedite mai eseguite prima.

Per l’occasione, Davide Van De Sfroos sarà accompagnato sul palco dai musicisti Angapiemage Galliano Persico (violino, tamburello, cori), Riccardo Luppi (sax tenore e soprano, flauto traverso), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori) e Francesco D’Auria (batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang).

«Voglio celebrare il mio passato nascosto proponendo delle ballate dimenticate sotto i lampioni e dare uno sguardo al futuro – racconta Davide Van De Sfroos – un viaggio notturno alla ricerca dei brani nei cassetti dimenticati. Una musica che cercherà di ritracciare ombre familiari con tinte nuove».

Queste le data del tour in continuo aggiornamento:

Sabato 29 dicembre – Teatro Cenacolo Francescano, LECCO
(Piazzale dei Cappuccini, 3) – SOLD OUT
Domenica 30 dicembre – Teatro Cenacolo Francescano, LECCO
(Piazzale dei Cappuccini, 3) – NUOVA DATA
Venerdì 4 gennaio – Pentagono, BORMIO (Via Alessandro Manzoni, 22);
Giovedì 15 gennaio – Teatro Argentia, GORGONZOLA (Via Giacomo Matteotti, 30);
Sabato 29 gennaio – Teatro Cagnoni, VIGEVANO (Corso Vittorio Emanuele II);
Venerdì 1 febbraio – Teatro Auditorio, CASSANO MAGNAGO (Piazza S. Giulio, 1);
Sabato 9 febbraio – Sala Teatro LAC, LUGANO (Piazza Bernardino Luini 6);
Sabato 23 febbraio – Creberg, BERGAMO (Via Pizzo della Presolana);
Sabato 9 marzo – Auditorium Santa Chiara, TRENTO (Via Santa Croce, 67) – NUOVA DATA
Giovedì 14 marzo – Teatro Ciak, MILANO (Viale Puglie, 26);
Venerdì 15 marzo – Teatro Openjobmetis, VARESE (Piazza della Repubblica);
Venerdì 22 marzo – Teatro Sociale, COMO (Via Vincenzo Bellini, 3) – SOLD OUT
Martedì 16 aprile – Teatro Sociale, COMO (Via Vincenzo Bellini, 3) – NUOVA DATA

I biglietti per la data di Trento sono disponibili in prevendita da oggi, martedì 27 novembre, su Ticketone. Invece, i biglietti per le date di Lecco e Como saranno disponibili in prevendita a partire da domani, mercoledì 28 novembre, sempre su Ticketone, dalle ore 16.00, e sui circuiti interni dei teatri.

Al Teatro Delfino: “Oltrepossiamo”

Oltreunpo'
Oltreunpo’

Arriva a Milano “OLTREPOSSIAMO – TRAGICOMICA OLTREPADANA”. Dopo il successo riscosso con una tournèe nell’Oltrepò pavese durata tutta una stagione e che ha portato nei teatri e nelle sale migliaia di persone, lo spettacolo che si è fatto portavoce della protesta contro la costruzione dell’inceneritore di pneumatici di Retorbido va in scena al Teatro Delfino di Milano Venerdì 28 ottobre alle ore 21:00.

 Al termine dello spettacolo si terrà un incontro-dibattito in cui interverranno Enzo Iacchetti, che si era già fatto portavoce insieme a Dario Fo, Giobbe Covatta e Roberto Vecchioni nella protesta pacifica creatasi nell’Oltrepo’  nel mese di Maggio a Retorbido In questa occasione sono scese in piazza oltre 8000 persone.

Insieme ad Enzo Iacchetti saliranno sul palco il comitato No inceneritore a Retorbido, il comitato No ai fanghi in Lomellina, il comitato spontaneo No discarica di amianto in Lomellina, il Coordinamento dei comitati e Associazioni Contro l’autostrada Broni-Pavia-Mortara.

 OLTREPOSSIAMO è scritto e interpretato dalla Compagnia Teatrale Oltreunpo’, costituita da Martino Iacchetti, Elena Martelli, Michela Marongiu, Marco Oliva, Ylenia Santo e Bruna Serina De Almeida.

 OLTREPOSSIAMO, ideato e diretto da Marco Oliva, è uno spettacolo di impegno civile per parlare di quello che sta accadendo, un momento di confronto con chi vuole conoscere meglio la questione che ha portato alla raccolta di 22.000 firme per il blocco della costruzione dell’inceneritore di pneumatici.

 Lo spettacolo si apre ricalcando lo stile “spumeggiante” del varietà televisivo. Una carrellata di momenti si susseguono con un ritmo vivace e dinamico: un politico vestito da mago, un giovane industriale che non ha il coraggio di entrare in sala perché teme la risaputa ferocia degli oltrepadani, un amministratore delegato di una piccola impresa dai tratti alquanto bizzarri ed eccentrici, una nanoparticella in stile “flash dance”.

E ancora, la farsa di un concorso a premi, sponsor e musica dal vivo. L’apparente forma del varietà permane per tutto lo spettacolo ma le risate, che già dall’inizio sono amare, lasciano sempre più il posto a delle riflessioni e a delle domande alle quali si cerca di dare delle risposte concrete.

“Abbiamo scelto di dire No con il nostro mezzo, con il nostro linguaggio, il teatro appunto. – dichiara Marco Oliva – Abbiamo lavorato con la voglia e la necessità di cercare un canale esplicito, diretto, che ci desse la possibilità di dialogare senza tramiti con le persone e anche con la politica.”

 In Italia sono tante le zone da difendere. Questo spettacolo vuole essere un accorato invito alle persone, e soprattutto alle giovani generazioni, a resistere, a conoscersi e riconoscersi, per pensare al nostro territorio e per scoprire che la nostra vera difesa contro la minaccia di ogni abuso è la partecipazione.

Quando la sola condivisione non basta diventa necessario partecipare attivamente, per una legittima difesa del suolo, dell’aria, dell’acqua e dei diritti del cittadino.

 L’ingresso è gratuito, la prenotazione è consigliata

Prenotazioni per e-mail: voghera@oltreunpo.it