Comune Milano: Efficienza energetica

ambiente_efficienza_energetica
ambiente_efficienza_energetica

È online, sul sito del Comune di Milano, il bando per la concessione di contributi, finanziato con 23 milioni di euro a fondo perduto, per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti termici e degli edifici privati. Il contributo è rivolto a condomìni, società e soggetti privati o pubblici, proprietari di interi edifici.

Attraverso il bando è possibile sostituire gli impianti di riscaldamento a gasolio con sistemi meno inquinanti (metano, pompe di calore, solare, …) e/o installare sistemi di isolamento dell’edificio (cappotto termico, serramenti e tetto).

Numerosi i vantaggi del sistema messo in atto dal Comune: i privati efficientano edifici e impianti senza anticipi di spesa grazie all’accordo con alcune banche che attraverso un finanziamento a condizioni agevolate anticiperanno i costi di realizzazione.

Il contributo del Comune si aggiunge alle agevolazioni fiscali statali che consentono di detrarre in 10 anni fino al 75% del valore dell’intervento. Il risparmio sulla spesa per il riscaldamento è immediato.

L’efficientamento genera una rivalutazione degli edifici. Inoltre vi sono benefici collettivi: la riduzione degli inquinanti e il miglioramento della qualità dell’aria in città.

“Milano sta cambiando e cambierà con maggiore decisione e velocità – dichiara Marco Granelli, assessore all’Ambiente –. Grazie al bando caldaie 2017 e al progetto sharing cities, sono circa 100 gli edifici che abbasseranno il loro impatto ambientale riducendo le emissioni di inquinanti”.

La domanda di partecipazione deve essere presentata al Comune di Milano dall’amministratore di condominio oppure, nel caso di società, dal proprietario unico o legale rappresentante dell’edificio.

Per informazioni e aiuto sulla compilazione delle domande di richiesta del contributo è a disposizione gratuitamente lo Sportello Energia di corso Buenos Aires 22 – angolo via Giovanni Omboni, aperto dal lunedì al giovedì dalle 10:00 alle 12:00. Accessibile anche telefonicamente attraverso l’infoline 02 88468300, attiva dal lunedì al giovedì dalle 10:00 alle 13:00 oppure via mail: impianti.termici@amat-mi.it.

Contributi M4

Cristina Tajani
Cristina Tajani

Da oggi e fino a lunedì 22 gennaio 2018 sarà possibile presentare le domande per accedere ai contributi comunali a sostegno delle imprese commerciali e artigiane interessate dai cantieri per la costruzione della M4. Sono 750mila euro i fondi messi a disposizione dell’Amministrazione a copertura della spesa corrente sostenuta. Ad accedere alle risorse saranno circa 75 realtà ubicate presso i fronti stradali affacciati sui cantieri che nel 2017 hanno subito o stanno subendo il maggior disagio come, ad esempio, Via Foppa e Via San Vittore.

Potranno essere rendicontate spese come canoni d’affitto, utenze, tributi locali, rate di mutuo/leasing, spese per il personale ecc., sostenute dal 1 gennaio 2017 al 31 marzo 2018 per un contributo massimo erogabile di 10mila euro a impresa.

“Vogliamo sostenere le aziende aiutandole a superare i momentanei disagi di una infrastruttura indispensabile per lo sviluppo della città – spiega l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani -. Nella definizione dei criteri di accesso ai bandi abbiamo tenuto conto delle evoluzioni fisiche e logistiche dei cantieri M4 in modo??da allargare il più possibile il perimetro delle aziende che possono accedere ai contributi valutando anche i cambi di viabilità sia pedonale che veicolare generati dai singoli cantieri”

I contributi rientrano nel più ampio programma di sostegno alle imprese danneggiate da M4 voluto dall’Amministrazione che, per il solo 2017, ha messo a disposizione oltre 3 milioni di euro di risorse distribuite in tre misure: un contributo economico in parte corrente di 750mila euro (oggetto del bando in pubblicazione), un contributo in conto capitale di complessivi 2 milioni di euro e una terza misura volta a sostenere il trasferimento o l’apertura di una nuova sede dell’attività per cui sono stati messi a disposizione 400 mila euro. Gli avvisi per le ultime due misure indicate verranno pubblicati nelle prossime settimane.

Ad oggi sono state 543 le domande presentate da 221 imprese, dislocate lungo tutto il tracciato della M4, che hanno potuto contare su contributi da un minimo di 3mila euro?sino a un massimo di 30mila euro, per un valore complessivo di oltre 2.5 milioni erogati dall’Amministrazione grazie ai cinque?bandi precedenti emessi dal Comune di Milano nel corso del 2016.

I soggetti interessati potranno trovare tutte le informazioni e la documentazione per accedere ai fondi direttamente su fareimpresa.comune.milano.it oppure nella sezione bandi e gare del portale www.comune.milano.it

Disabilità: piu’ servizi e contributi

disABILITY
In 5 anni 54,8 milioni di euro in più spesi per servizi e contributi per le persone con disabilità. Dal 2011 ad oggi l’Amministrazione comunale ha destinato a questa particolare area delle politiche sociali 212,5 milioni di euro accrescendo del 34,7% la spesa che nel mandato precedente si era fermata a 157,7 milioni di euro.
Il risultato è frutto di scelte da parte del Comune che hanno messo al centro le esigenze delle persone con disabilità e delle loro famiglie emerse grazie soprattutto alla presenza e all’impegno costante dei rappresentati delle diverse associazioni e delle famiglie riunite, con il Comune, nel Tavolo per la disabilità.

Con questo dato e numerose altre iniziative svolte in questi anni l’Amministrazione si appresta a celebrare domani, in un convegno all’Acquario Civico (dalle ore 10 alle ore 18),  la Giornata internazionale delle persone con disabilità. Domani si parlerà anche di Milano giunta in finale all’Access City Award 2016, il riconoscimento assegnato dall’Unione europea alle città che, nel corso di questo ultimo anno, hanno posto in atto buone pratiche in tema di accessibilità alle persone con disabilità motorie, sensoriali e con ridotte capacità di movimento.

“In questi anni abbiamo compiuto scelte precise anche nell’area dei servizi e dei contributi per le persone con disabilità – spiega l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino – aumentando in modo significativo le risorse per il sostegno al reddito, per i trasporti e per le attività nei nostri centri diurni. Siamo convinti infatti che una città oltre che bella, debba essere inclusiva e accessibile.
L’Esposizione universale è stata una grande occasione per accelerare questa svolta. Ora sta a noi proseguire il percorso fino ad oggi compiuto.

Il premio ricevuto  dall’Unione europea ci inorgoglisce, è un riconoscimento importante, ma siamo consapevoli che ancora molto resta da fare per colmare un ritardo ventennale, dovuto alla scarsa attenzione dedicata in passato a questo tema e che oggi invece noi vogliamo sia al centro delle nostre azioni. Finora ci abbiamo messo risorse e progetti condivisi.  Ci sono ancora molti ostacoli da superare, ma il lavoro fatto finora c’è e si vede”.

Il Comune insieme alle associazioni delle persone con disabilità ha svolto un’azione preziosa di sensibilizzazione e formazione di operatori pubblici e privati perché imparino ad accogliere in maniera adeguata le persone con disabilità rispondendo ai loro specifici bisogni ma riconoscendole ‘persone’ a tutti gli effetti!