Brooklyn

locandina brooklyn
Eilis sta per partire per l’America, in Irlanda sembra non avere un futuro e la famiglia, aiutata dal prete, la spedisce nel nuovo mondo in nave. Sono gli anni ’50. A New York si ambienta a fatica e combatte con un’insopprimibile nostalgia fino a che non conosce un ragazzo italoamericano.

Quando la morte dell’unica sorella, rimasta in patria a badare alla madre, la costringerà a ritornare brevemente a casa si accorgerà di quanto di sè ha lasciato in quei luoghi e di quanto il fascino di una vita lì, in quel mondo che ora le sembra lontano da quello moderno ma poco elegante e poco composto dell’America, sia ancora forte in lei.

Regia di John Crowley.
Con Domhnall Gleeson, Saoirse Ronan, Emily Bett Rickards, Julie Walters, Jim Broadbent.
Genere Drammatico
Da giovedì 17 marzo 2016 al cinema.

Enrico Bevilacqua presenta ‘Brooklyn’

copertina disco front enrico bevilacqua, conceti
Si terrà sabato 13 febbraio, presso il Conservatorio ‘Luisa D’Annunzio’ di Pescara, la presentazione di “Brooklyn”, disco del noto bassista abruzzese Enrico Bevilacqua. Sul palco, oltre a Bevilacqua, ci saranno Patches Stewart alla tromba, Max Ionata al sassofono, Adriano Molinari alla batteria, Stefano Sastro alle tastiere, Roberto Di Virgilio alla chitarra e Natascia Bonacci alla voce. L’evento, che sarà presentato dal critico musicale Fabio Ciminiera, è patrocinato da Mark Bass e dal Conservatorio di Pescara. L’ingresso per il pubblico sarà gratuito e l’inizio è previsto per le ore 21.

Il progetto di Enrico Bevilacqua “Brooklyn”, inizialmente chiamato Moma Funk e capitanato insieme al chitarrista abruzzese Roberto Di Virgilio e al pianista romano Stefano Sastro, nasce da un’idea di Patches Stewart, noto trombettista di New Orleans famoso per la sua collaborazione ventennale con Marcus Miller e come session man nei dischi e live di Earth Wind & fire, Al Jarreau, George Duke e molti colossi della musica internazionale.

‘Brooklyn’ è un disco composto da 6 brani, di cui tre inediti composti insieme a Bevilacqua dallo stesso Patches Stewart e dal sassofonista Keith Anderson da Dallas, anch’egli noto per aver fatto parte della sezione fiati di Marcus Miller per molti anni e attualmente in tour con Roy Hargroove. Completano la tracklist di ‘Brooklyn’ tre cover rivisitate in chiave funk/jazz quali ‘Caravan’, ‘Beauty and the Beast’ e ‘Can’t hide love’.

Tutto può accadere a Broadway

locandina tutto può accadere
Isabella “Izzy” Patterson, in arte Glo, è una ragazza di Brooklyn che coltiva il sogno di recitare e nel frattempo arrotonda lavorando per un’agenzia di ragazze squillo. Durante un appuntamento in una suite d’albergo, s’imbatte in Arnold Albertson, regista affermato, disposto ad offrirle trentamila euro perché abbandoni quel mestiere e realizzi se stessa.
Poco dopo, senza che né Izzy né il suo benefattore potessero prevederlo, eccola al suo primo provino, a concorrere per la parte di una squillo nella nuova pièce teatrale di Albertson stesso, fianco a fianco con sua moglie, l’attrice Delta Simmons, e il di lei storico partner sulla scena (e pretendente nella vita) Seth Gilbert.

Se a questo punto si aggiungono un sensibile commediografo, un vecchio giudice arrapato, una psicoterapeuta ubriaca, una sostituta terapeuta che non conosce il tatto né la privacy e un detective privato che si nasconde dietro i baffi finti, il quadro è solo abbozzato, perché sono i garbugli, ovviamente, a salare la farsa.

Regia di Peter Bogdanovich.

Con Owen Wilson, Imogen Poots, Kathryn Hahn, Will Forte, Rhys Ifans.
Genere Commedia
Da giovedì 29 ottobre 2015 al cinema