Dirty Dancing al Teatro Galleria

Dirty Dancing
Dirty Dancingteatro

Dopo aver ospitato “Grease” durante la scorsa stagione, il Teatro Galleria torna a dare spazio al musical. Quest’anno l’appuntamento è con “Dirty dancing”. Un musical prodotto nel 2014 che ha fatto registrare oltre 115mila spettatori nei primi tre mesi di programmazione e che è andato in
scena anche all’Arena di Verona.

E che quest’anno viene riproposto in occasione del trentennale del
film con Patrick Swayze e Jennifer Grey. Una produzione targata Wizard Productions per regia di Federico Bellone, il cui adattamento ha incontrato il favore della critica, inducendo i produttori del format originale inglese ad assumere la regia italiana quale regia ufficiale dello spettacolo
internazionale.

Fedele trasposizione teatrale del film ambientato in una lontana estate degli anni ’60, Dirty Dancing
il Musical racconta il magico e movimentato incontro tra la giovane Baby Houseman e il fascinoso maestro di ballo Johnny Castle: e nella tipica atmosfera festosa del villaggio turistico nasce la loro storia d’amore, accompagnata da musiche indimenticabili e balli ad altissima carica sensuale.

Eleanor Bergstein, autrice del film e dello spettacolo teatrale, ha affiancato il team italiano nella scelta del cast, proprio a garanzia della professionalità degli attori e della qualità dello spettacolo che in Inghilterra, Germania e Spagna ha già fatto registrare i più alti incassi nella storia del teatro europeo.

I dialoghi dell’adattamento italiano sono stati tradotti da Alice Mistroni, mentre le canzoni sono cantate dal vivo in lingua originale, sulle basi. Una orchestra di 5 elementi esegue in scena i pezzi più famosi di questa straordinaria colonna sonora.

Lo spettacolo, in programma sabato 28 aprile, avrà inizio alle 21.

I biglietti sono in vendita a partire da 29 euro e possono essere acquistati al Disco Store di piazza San Magno oppure sul circuito TicketOne

Notti Tarantate di Milano

LE TRE SORELLE
LE TRE SORELLE

Il 16 settembre tornano le Notti Tarantate di Milano, tre giorni di festa dedicati alle danze tipiche e alle prelibatezze del sud Italia, per l’ultimo gustoso saluto all’estate.

Venerdì e sabato aperture porte ore 18:00 domenica delle 11:00

Joy Milano è In via Valvassori Peroni 56.

Potete Raggiungerci con i Tram 23-33 -11-39-MM2 Lambrate e il Treno Stazione Lambrate.

www.peperoncinosudfestival.com

Le tradizioni culinarie del Mediterraneo e le le notti tarantate giungono quest’anno al nuovo spazio Joy Milano di Lambrate nelle giornate di venerdi 16, sabato 17 e domenica 18 settembre, con ingresso rigorosamente libero.

Gli ingredienti sono molti e compongono il quadro di una festa popolare folcloristica e ricercata di intrattenimento per famiglie, bambini e persone di tutte le età.

Per questo weekend di balli, di pizziche e tarante, dove si beve e si mangia, sono stati selezionati i migliori “street food” dal Sud Italia: la Puccia Salentina, Panzerotti, Pizza Napoletana Cannoli Siciliani, Focaccia umbra al Forno, Arrosticini Abruzzesi, Pizza Fritta, Pasticiotti, Olive Ascolane, Porchetta ,Pitttule Pugliesi, Mozzarella di Bufala,Granite Siciliane,Pasticiotti Leccesi e tanto altro insieme a tutte le bevande possibili (vini, liquori, birre, cocktail…).

Anche questa volta, la Musica farà da padrona a rappresentare il nostro bellissimo Sud.

Joy Milano ha aperto a giugno nello spazio polifunzionale della Biblioteca e dell’Auditorium di Via Valvassori Peroni 56, tra Città Studi e Lambrate con l’idea era di creare – dove mancava – un centro di vita per i cittadini di tutte le età e interessi dove si possa ascoltare musica dal vivo, ballare il tango o la dance, imparare a fotografare e a scrivere, dove recitare e godersi il teatro degli attori professionisti, dove organizzare le proprie passioni, festeggiare qualunque occasione con gli amici e dove bere un buon bicchiere di vino o una birra ghiacciata in tutto relax senza la vista e il rumore delle auto e delle strade, pur essendo in piena città.

PROGRAMMA

Venerdi 16 Settembre

18:00 apertura della manifestazione nell’area aperta parco, giardino e piazzetta con aperitivo e cene del meridione con i migliori street food del sud Italia.

Menu': la Puccia Salentina, Panzerotti, Pizza Napoletana, Cannoli Siciliani, Focaccia umbra al Forno, Arrosticini Abruzzesi, Pizza Fritta, Pasticiotti, Olive Ascolane, Porchetta ,Pitttule Pugliesi, Granite Siciliane Morrarelle di Bufala, Pasticiotti Leccese, e tanto altro insieme a tutte le bevande possibili (vini, liquori, birre, cocktail…)

21.00 Live e concerto a ballo in Auditorium PINK FOLK DI POMPEI

Dal Laboratorio della musica Folcloristica dal Sud i Pink Folk di Pompei rappresentano l’essenza del tarantelle vesuviane. Non mancheranno i canti popolari del territorio campano e si danzerà con le pizziche della Puglia.

23:00 Live e concerto a ballo in Auditorium LE TRE SORELLE  La loro musica è frutto di uno studio costante reso possibile non solo dalle preziose registrazioni e pubblicazioni esistenti in materia, ma anche e soprattutto dall’incontro con suonatori e ricercatori che abbiamo avuto la fortuna e il piacere di incontrare nel loro cammino musicale.

Sabato 17 settembre

18:00 apertura della manifestazione nell’area aperta parco, giardino e piazzetta con aperitivo e cene terroni con i migliori street food del sud Italia.

Menu’ Pittule , Puccia, Olive Ascolane, Friselle Guarnite, polpette, mozzarella di Bufala, Pasticiotti e molto altro ancora.

21:00 Live e concerto a ballo in Auditorium con i BRIGANTI

Il gruppo Briganti nasce nel Novembre del ’99 a Milano da alcuni musicisti appassionati alla musica e alle danze del Sud Italia. Alla formazione iniziale (voce, tammorra, chitarra e violino) si sono aggiunti e alternati vari musicisti arricchendola di espressione anche nell’uso di diversi strumenti musicali, sia legati alla tradizione popolare che ad uno sviluppo moderno.La musica dei Briganti nasce dallo studio di musiche tradizionali che vengono poi riproposte nello stile proprio del gruppo. Energia, passione, carica coinvolgente, sono le caratteristiche che fanno di loro uno dei gruppi più apprezzati dell’ambiente folk di Milano.

23.00 Live e concerto a ballo in Auditorium PARANZA DEL GECO

La Paranza del Geco è la più importante Compagnia Artistica del Nord Italia attiva nella rappresentazione e nella salvaguardia delle tradizioni popolari musicali e coreutiche dell’Italia del Sud: un laboratorio artistico unico nel suo genere, ormai solido punto di riferimento della scena torinese, attivo in Italia ed all’estero dal 1999. Fondata da Simone Campa, attuale direttore artistico e musicista della compagnia, oggi conta tra le sue fila una trentina di artisti tra musicisti, cantanti, percussionisti, attori, danzatori, performer ed artisti di strada. Con i suoi spettacoli ripropone l’atmosfera delle più coinvolgenti feste popolari del Sud, garantendo performance di altissimo valore culturale, grazie all’approfondito lavoro di ricerca, e di grande energia e forza dinamica, grazie all’esperienza professionale dei componenti nell’ambito della musica e della danza.

Domenica 18 settembre

12:00 pranzo tipico del sud, relax all’aperto con musica chill out.

16:00 proiezione su mega schermo in Auoditorium Il “sangue vivo” è quello che scorre nelle vene delle vittime del terribile ragno taranta i cui morsi provocano crisi tra l’epilettico e l’epilessia. È grazie ad una musica, la pizzicata, che questi malati tornano pian piano in loro: il ritmo dei tamburi li aiuta infatti a regolarizzare la pulsione del cuore e quindi a guarire. Parlata in dialetto e sottotitoli in italiano caratterizzano questa pellicola coinvolgente e capace di trasmettere forti emozioni

18:00  aperitivo e cene del meridione con i migliori street food del sud Italia in piazzetta, piazza e giardini.

Menu': la Puccia Salentina, Panzerotti, Pizza Napoletana, Cannoli Siciliani, Focaccia umbra al Forno, Arrosticini Abruzzesi, Pizza Fritta, Pasticiotti, Olive Ascolane, Porchetta ,Pitttule Pugliesi, Granite Siciliane Morrarelle di Bufala Pastiociotti Leccese, e tanto altro insieme a tutte le bevande possibili (vini, liquori, birre, cocktail…)

21:30  Live e concerto abballo finale in Auditorium MALAPIZZICA

Oggi il popolo vive una vita “ascimi, scotinì chìro pi ò chòma brutta, nera peggio che la terra”  ed ha ancora più che mai bisogno della cura della pizzica per scavare alla ricerca delle radici della sua cultura millenaria.

La pizzica si offre al desiderio, è sogno, danza agricola e nutrimento, amore universale senza paradisi e fratellanza sin dalle sue origini. E’ trance ed abbandono, insieme a lotta ed identità di popolo, di eguali senza condizioni, è la poesia privata della sua bontà. MALAPIZZICA è soltanto un ossimoro: l’amore per la musica tradizionale popolare salentina, campana, e in genere di tutto il sud Italia ed il desiderio di trasmettere l’energia delle pizziche, tammurriate, saltarelli e tarantelle in direzione di un impegno sociale, è lo spirito che anima l’intero gruppo.