Marina Militare: Giuramento solenne in Accademia Navale

Giuramento-Marina-Militare-
Giuramento-Marina-Militare-

Ieri, 1 dicembre presso l’Accademia Navale di Livorno hanno giurato fedeltà alla Repubblica italiana 198 allievi Ufficiali della Marina Militare, tra i quali 10 provenienti dalla Regione Lombardia.

I 115 allievi della 1^ Classe del Corso Normale con i 78 del 18° del Corso a Ferma Prefissata e 5 del 18° Corso Piloti di Complemento, pronunciando la formula del giuramento, hanno consacrato il loro legame alla Patria, entrando così a far parte ufficialmente della grande famiglia della Marina Militare.

Giuramento pronunciato fieramente davanti alle autorità di vertice della Difesa – tra cui il sottosegretario alla Difesa, onorevole Raffaele Volpi, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli e il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Valter Girardelli –

Al termine della cerimonia del Giuramento solenne, la Bandiera nazionale e gli allievi, partendo da Piazza San Jacopo in Acquaviva, hanno sfilato  lungo il Viale Italia accompagnati dalle note della fanfara dell’Accademia Navale, a testimonianza del rapporto di stretta interconnessione che da sempre lega la città labronica al prestigioso Istituto di formazione.

Come da tradizione la sera di venerdì 30 novembre, dalle 22:00 alle 22:45, la cittadinanza ha potuto assistere alla “ritirata degli allievi”, una sfilata dei giurandi che, accompagnati dalla Fanfara dell’Accademia Navale, hanno percorso Viale Italia, Terrazza Mascagni con rientro in Accademia Navale.

“Garanzia Giovani”: il boom di assunzioni

Chiara Grosso
Chiara Grosso

In un Paese dove la disoccupazione colpisce il 34% dei giovani, alcune realtà s’impegnano a fondo per invertire la tendenza. FourStars, società accreditata dal Ministero del Lavoro e specializzata nei tirocini formativi, grazie ai suoi stage permette al 70% dei ragazzi iscritti a “Garanzia Giovani”di trovare lavoro entro 2 mesi dal termine del programma. Dato eclatante se raffrontatoalla media nazionale,ferma al 25.4%.
I tirocini attivati con “Garanzia Giovani” funzionano, ma alcune realtà riescono ad emergere come eccellenze nel campo dell’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

A dimostrarlo sono i dati statistici che emergono dall’esperienza di FourStars, societàaccreditata dal Ministero del Lavoro specializzata in ricerca e selezione del personale ed Ente Promotore di stage, che ha aderito con successo al Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile.In particolare è eclatante il dato relativo al tasso di successo dei 116stage attivati da FourStarsnegli ultimi 12 mesi con “Garanzia Giovani” e finalizzati all’inserimento lavorativo: ben il 70% degli stagisti iscritti al programma ha ottenuto una nuova occupazione entro i 2 mesi successivi al termine del tirocinio.

Il dato assume un rilievo notevole se rapportato alla media nazionale, che si ferma al 25.4%,e alla media nelle regioni Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia, che raggiungesolo il 35%. E non è tutto: ben 4 ragazzi su 10 (40%) ottengono un contratto di apprendistato (25%) o direttamente un contratto a tempo indeterminato (15%).

“In quanto Ente Promotore di stage, FourStarsha da sempre valorizzato il tirocinio come strumento virtuoso di formazione e opportunità di inserimento nel mondo del lavoro – spiega Chiara Grosso, presidente e CEO di FourStars, società accreditata dal Ministero del Lavoro e specializzata nei tirocini formativi – Analizzando i dati molto incoraggianti emersi dalla nostra esperienza degli ultimi 12 mesi, possiamo affermare con decisione che “Garanzia Giovani” riconferma l’obiettivo formativo e di inserimento professionale dello stage, laddove correttamente svolto e monitorato. Grazie allo stage i giovani possono avvicinarsi in modo fluido al modo del lavoro con una prima esperienza in aziendae le imprese hanno l’opportunità d’inserire risorse pronte a relazionarsi con l’esperienza lavorativa che, avendo acquisito una visione chiara sugli obiettivi del tirocinio, saranno più propensi a mettersi in gioco durante il proprio percorso”.

Un successo che arriva grazie a una formazione ad hoc, condotta fianco a fianco con esperti del mondo del lavoro. Se già di per sé“Garanzia Giovani” è un programma strutturato, che offre allo stagista una serie di servizi di preparazione e avvio al tirocinio, per affrontare al meglio l’esperienza nel mondo del lavoro, sia dal punto di vista organizzativo che relazionale, con FourStarsil candidato riceve un’efficace consulenza personalizzata, attraverso attività di coaching e l’affiancamento da parte del tutor dedicato.

Il programma prevede inoltre la redazione di un bilancio delle competenze, in cui vengono individuati il quadro di partenza e gli obiettivi formativi dello stage.
Risultati importanti sottolineati anche dalla politica a livello regionale: “Considerando da vicino l’esperienza lombarda, le performance di FourStars testimoniano come capitalizzando l’esperienza e la professionalità sviluppate nel sistema di politiche attive del lavoro regionale, gli operatori lombardi più virtuosi siano stati in grado di valorizzare le opportunità offerte dalla Garanzia Giovani raggiungendo risultati encomiabili– afferma l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Valentina Aprea– Conservando la forte focalizzazione sul risultato occupazionale, che caratterizza in modo peculiare il modello di politiche del lavoro lombardo, attraverso la Garanzia Giovaniben 92.609 giovani sono stati attivati nel mercato del lavoro, di cui 49.766 (il 54%) sono stati assunti con un contratto di assunzione, mentre 42.843 (il 44%) hanno potuto beneficiare di un’esperienza di tirocinio. In particolare il 24% degli assunti ha ottenuto un contratto a tempo indeterminato, il 50% un contratto a tempo determinato e il 26% un contratto di apprendistato. Inoltre anche qualora il primo contatto con il mercato del lavoro ha riguardato un’esperienza di tirocinio in oltre il 60% dei casi il giovane è stato confermato con un contratto di assunzione. Gli esiti conseguiti confermano la bontà della scelta della Lombardia di puntare su tirocini di qualità, che garantissero una permanenza in azienda significativa, della durata di almeno 4 mesi, come leva incentivante per le aziende a cogliere questa opportunità per attrarre i migliori talenti e investire nella formazione di nuove risorse qualificate”.

Periferie: Partite le “Pulizie di Primavera”

Amsa
Amsa

Sedici interventi domenicali di pulizie mirate nei quartieri periferici e semiperiferici di Milano programmati da Amsa e Comune di Milano. Il ciclo primaverile di pulizie straordinarie è partito domenica 3 aprile e terminerà il 15 luglio.

Domani 9 aprile le squadre Amsa saranno al lavoro nei quartieri Bicocca, Dergano, Giambellino e Stadera.
L’attività di pulizia domenicale nelle periferie è stata confermata, in accordo con l’Amministrazione Comunale, essendosi dimostrata efficace per il mantenimento del decoro nei quartieri di Milano che necessitano maggiore attenzione e presidio.

Nel 2016 Amsa ha erogato 25 giornate di lavoro extra, pari a 6.500 ore, dedicate alla pulizia di fino di strade e aree verdi, rimozione degli scarichi abusivi, manutenzione dei pozzetti stradali, diserbo dei marciapiedi e lavaggio scale e sottopassi.

Il programma degli interventi prevede 3.500 ore di lavoro aggiuntive rispetto ai regolari servizi di pulizia e spazzamento effettuati da Amsa in città, con 40 operatori coinvolti in ogni domenica di lavoro.

Gli interventi di pulizia straordinaria non si esauriranno nel mese di luglio. Amsa ha già previsto un ciclo autunnale di domeniche al lavoro ed è sempre disponibile a supportare le iniziative locali organizzate dai comitati di quartiere e associazioni di cittadini, provvedendo a fornire materiali per la pulizia o personale per supportare specifiche attività nelle zone.

Nel mese di aprile Amsa interverrà nei quartieri Città Studi, San Cristoforo, Ghisolfa e nell’area Lodi – Corvetto (16 aprile), Barona, Bruzzano, Greco, Gratosoglio – Ticinello (23 aprile), Adriano, Affori, Baggio e viale Tibaldi (30 aprile). Il calendario degli interventi sarà pubblicato mensilmente sul sito web di Amsa.

“Ti spiego le tasse”, bambini a lezione di Fisco

Immagine_cartoon_3

Far comprendere ai giovani, i cittadini di domani, il valore del concetto di legalità fiscale, contribuendo al tempo stesso a combattere la cultura dell’evasione. Tutto questo parlando direttamente con gli studenti delle scuole elementari milenesi.

Con questo importante obiettivo, prende il via – dal 25 Novembre 2015 – la nuova edizione del progetto “Ti spiego le Tasse”, ideato per le classi 4^ e 5^ delle scuole primarie dall’Associazione Italiana Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano e dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.

Durante l’anno scolastico 2015-2016 oltre 180 volontari di AIDC e ODCEC Milano, preparati da formatori specializzati nel settore dell’infanzia, terranno – nelle scuole elementari aderenti all’iniziativa – incontri per spiegare agli alunni l’importanza nella vita quotidiana dei servizi erogati dallo Stato (tra cui proprio la scuola), evidenziando come i tributi fiscali siano fondamentali per il loro mantenimento.

Con il supporto di un cartone animato ideato ad hoc per i più piccoli e del “Decalogo del piccolo contribuente”, un vademecum con le 10 “pillole” di educazione fiscale, i volontari spiegheranno in modo semplice ma incisivo, cosa sono le tasse e perché siamo tutti chiamati a pagarle. La prima tappa del calendario degli incontri si terrà il 25 novembre presso l’Istituto Zaccaria di Milano.

“Nell’anno scolastico di debutto dell’iniziativa “Ti spiego le Tasse”, il 2014-2015, abbiamo formato oltre 600 ragazzi e i numerosi Dottori Commercialisti che hanno composto la squadra dei volontari e hanno esposto il progetto nelle classi raccontano di una appassionata e gratificante esperienza: l’orgoglio di appartenere ad una categoria che sa mettersi a disposizione del bene sociale è un sentimento sano e da riscoprire” spiega Lodovico Gaslini, presidente di AIDC Milano.

“Diffondere presso le nuove generazioni una conoscenza civica rispetto ai temi della legalità e lealtà fiscale, concetti che sono alla base di una società responsabile e solidale, è il fulcro di un percorso educativo che mira a creare le solide basi per un rapporto e un clima favorevole tra cittadino e fisco, che oggi risulta essere troppo spesso conflittuale e difficile. I Dottori Commercialisti Milanese sono pronti a fare la loro parte” spiega Alessandro Solidoro, presidente dell’ODCEC di Milano.

L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano raccoglie più di 8.000 iscritti e ha competenza e territorio della giurisdizione del Tribunale di Milano. E’ retto da un Consiglio composto da quindici membri eletti