Teatro “La Creta” : Tu prova ad avere un mondo nel cuore….

teatro la creta
teatro la creta

Il titolo è chiaramente una sfida e il suo riferimento a “Il matto” (dietro ad ogni scemo c’è un villaggio), canzone di Fabrizio De André tratta da “Non al denaro non all’amore né al cielo”, è tutt’altro che occasionale. Ma il vero cuore dell’iniziativa è nel seguito del testo della canzone: «… e non riesci ad esprimerlo con le parole.

E la luce del giorno si divide la piazza tra un villaggio che ride e tu, lo scemo che passa. E neppure la notte ti lascia da solo: gli altri sogna se stessi e tu ti sogni di loro».

Parte da qui, attraversando alcuni linguaggi d’arte, un’esplorazione che intende saltare barriere, appartenenze e luoghi comuni; come quelli tra “sani” e “malati”, categorie che si avvitano nell’abusato avverbio del “diversamente…”, lasciando la società in balia del pregiudizio; senza neanche il conforto prospettico e lungimirante della cultura.

Questa l’intuizione con cui l’Associazione AMICI DELLA MENTE – Onlus, sulla scia della ricerca e del lavoro svolto dal suo presidente e fondatore, il dott. GABRIELE CATANIA, psicoterapeuta del Dipartimento di salute mentale della ASST Fatebenefratelli-Sacco, ha organizzato questa iniziativa, ennesima di altre, sempre rivolte a sostenere il percorso terapeutico di persone in difficoltà, incrociando il prezioso aiuto di ex-pazienti.

Un’attenzione ostinata verso il valore dell’empatia, indispensabile per andare oltre a concetti come “comprensione” o “compassione”, giocando la carta più difficile (e rivoluzionaria) dell’intesa tra esseri umani.

Nel nome di De André, la Onlus è impegnata, attraverso il progetto FABER IN MENTE, a lottare contro ogni forma di pregiudizio sul disagio mentale con iniziative che coinvolgono scuole, organizzazioni lavorative, carceri e altri enti socio-territoriali, nella comune azione di “prevenzione secondaria”; quella che dovrebbe riguardare noi “normalmente” cittadini, prima di diventare “diversamente persone”.

Si inserisce in questo filone la nuova edizione di “TU PROVA AD AVERE UN MONDO NEL CUORE…”, terza rassegna di arte negletta, che si svolgerà Domenica 20 Novembre, alle ore 16,30 presso il Teatro “La Creta” di Via Dell’Allodola, 5 a Milano. con l’obbiettivo di dare spazio e cornice dignitosa di spettacolo, ai sentimenti di coloro che soffrono, o hanno sofferto, di una qualunque forma di disagio psicologico e sentono il bisogno di raccontare il loro mondo interiore attraverso forme artistiche: dalla pittura e le arti visive, a brevi racconti,  poesie, reading letterari, interpretazioni teatrali e, naturalmente, canzoni.

Lo sguardo prospettico del progetto va oltre il disagio individuale, includendo anche chi subisce la propria condizione di isolamento sociale (senzatetto, immigrati…) o coercitivo (detenuti, malati con handicap) nel nome della libera espressione artistica. Affidando all’arte la speranza di un linguaggio risintonizzato con la comunità.

In questo teatro si accoglierà, si farà ascolto e confronto per collaudare laicamente una forma di rinnovata cittadinanza e comunità, serenamente determinata a sconfiggere il pregiudizio, “stigma” che crea nei soggetti fragili (e non solo) dinamiche autodistruttive, potenzialmente devastanti.

A dare vita, a questo affresco in forma di spettacolo, parteciperanno autori e interpreti legati ad esperienze istituzionali ed associative (CENTRO DIURNO ASST “FATEBENEFRATELLI – SACCO” DI VIA ALDINI E DI VIA PROCACCINI; CENTRO DIURNO “FILI E COLORI”

DELL’AZIENDA SANITARIA DI FIRENZE NEL QUARTIERE 5) o semplicemente individuali, con le esibizioni personali di ex-pazienti o amici che, attraverso la propria rappresentazione, esprimeranno il loro universo interiore, in uno slancio di riscatto dell’espressività negata ai soggetti che hanno conosciuto i disagi della psiche.

Anche l’arte pittorica avrà dignitoso spazio di visibilità nel foyer del teatro, che ospiterà l‘esposizione di opere realizzate da pazienti ed ex pazienti insieme ad una mostra fotografica.

L’iniziativa gode del patrocinio della “Fondazione Fabrizio De André – Onlus” e auspica l’intervento dell’Assessore alle Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano PIERFRANCESCO MAJORINO. È confermata l’adesione della Direzione Generale della ASST Fatebenefratelli – Sacco di Milano e del Municipio 8 del Comune di Milano, attraverso la partecipazione del Presidente SIMONE ZAMBELLI.

Durante il pomeriggio sarà possibile acquistare il concept-album “FABER IN MENTE”, realizzato dall’Associazione “AMICI DELLA MENTE – Onlus”, in collaborazione con la scuola di musica “CLUSTER” di Milano. Il disco contiene nove brani che, sulle note di celebri canzoni di Fabrizio De André, opportunamente adattate a casi specifici, provano a raccontare la dimensione esistenziale del disagio psicologico.

Con l’occasione sarà possibile avere, con una libera offerta per l’associazione “Amici della mente onlus” sia il libro di Gabriele Catania “LA TERAPIA DE ANDRÉ – Come comprendere il disagio psicologico attraverso le parole del grande cantautore” (Ed. Sperling & Kupfer) che il CD “Faber in mente”.

Teatro Carcano di Milano: La Forza di Vivere in concerto.

arsene 4
arsene 4

È dedicata ad Ada Burrone, la fondatrice di Attivecomeprima Onlus, la serata davvero speciale di musica e intrattenimento che si terrà giovedì 30 giugno alle ore 20,30 al Teatro Carcano di Milano: La Forza di Vivere in concerto.

Arséne Duevi, musicista, compositore, direttore di coro e sciamano del Togo incanterà il pubblico con le sue contaminazioni, tra jazz e musica africana, accompagnato da due raffinati musicisti, Roberto Zanisi e Tetè Da Silveira, e la potenza di un Super Coro di 90 elementi.

Condurrà la serata la straordinaria Alessandra Faiella, comica, attrice e scrittrice.

Con questo importante evento, Attivecomeprima, che dal 1973 lavora per migliorare la qualità della vita delle persone colpite dal cancro e dei loro famigliari, vuole ricordare Ada Burrone, in occasione del secondo anniversario della sua scomparsa, invitando amici, sostenitori e grande pubblico. Questa sarà anche un’occasione per lanciare una raccolta fondi (attraverso la vendita dei biglietti) per supportare il lavoro che l’Associazione porta avanti con profondo impegno umano e scientifico da 43 anni.

Prevendita biglietti e info: www.ticketone.it – www.happyticket.it – www.vivaticket.it

Ingresso: 25/20/18 euro

                      Teatro Carcano                                                              Attivecomeprima Onlus
C.so di Porta Romana, 63 Milano                                Via Livigno, 3 Milano

                      info@teatrocarcano.com                                             segreteria@attive.org

                      www.teatrocarcano.com                                              www.attive.org

                      Tel. 02-55181377/62                                                     Tel. 02-6889647

 

3° compleanno di Dogs’city Park

Cani
Cani

A GIUGNO 2013 NASCE UFFICIALMENTE IL DOGS’CITYPARK. 1095  GIORNI SPESI PER IL BENESSERE DEGLI AMICI CANI.

DOGSC’ITYPARK è un’associazione di promozione sociale, no profit che si occupa di organizzare incontri – seminari- eventi-passeggiate per il benessere del cane e del proprietario.
Laura Fabiani , Presidente ideatrice e promotrice del progetto, Varesina acquisita,  si è innamorata di Varese  e proprio per la città di Varese, racconta com’è nata la sua avventura.

‘’Il primo step del progetto  è stato di  ideare e progettare l’area cani di Varese, all’interno del Parco di Villa Mylius, progetto che è divenuto possibile grazie all’importante collaborazione con il Comune di Varese.Un sogno che molti davano per impossibile, ma dopo due anni di tenacia e determinazione,
con un progetto studiato e progettato nei minimi dettagli si è concretizzato.

Il progetto è nato prendendo spunto dall’area cani di Milano di Porta Venezia ed è stato supportato anche dal cucciolo di Golden Retreiver Budino, che all’epoca aveva 3 anni,  Laura si auspicava  uno spazio molto più grande, ma ha ottenuto comunque all’interno della Villa due aree, una per tutti i cani ed una per cani meno socievoli oppure per cani di taglia piccola.

Le 2 aree cani sono collocate in una bellissima area verde alberata che garantisce una piacevole penombra e sono dotate  di una fontanella, fondamentale per gli amici cani. L’area oggi è frequentata dai cittadini Varesini residenti in città ma è talmente conosciuta che arrivano da tutte le parti della provincia.
Un orgoglio per la città di Varese che già nel 2013 con questo progetto si stava trasformando/evolvendo ad una città pet friendly.Ma il progetto non si è fermato solo alla realizzazione dell’area cani, che è sicuramente un’ importante luogo di socializzazione per gli amici cani,.

Così dal 2013, patrocinata dal comune di Varese, DOGS’CITYPARK è divenuta la prima associazione di promozione sociale, che gratuitamente, autofinanziandosi e con tantissime ore di volontariato “notturno” e nel weekeend,  per la prima volta ha posto basi concrete nella divulgazione di una cultura cinofila improntata sull’importanza  della conoscenza dell’etologia canina e del benessere del nostro amico a 4 zampe,  in un visione zooantropologica e sistemica legata al corretto inserimento del cane nei più svariati contesti sociali e familiari.

Grazie alla professionalità e competenza della Scuola Cinofila CIAC Centro Istruzione Amici del Cane, diretta dall’istruttrice Sabrina Brusa, amante dei cani e con una ventennale esperienza in canile, da cui ha riabilitato moltissimi cani affetti dalle più diverse problematiche e grazie a tutto il suo staff, è stato possibile organizzare gratuitamente dei seminari con delle argomentazioni molto importanti per la corretta relazione uomo cane.
Luca Spennacchio è stato il primo a credere nel nostro progetto facendo da portavoce con il primo dei seminari organizzati, con l’evento:
• LA CORRETTA RELAZIONE UOMO CANE

A seguire sono stati organizzati:

1. COMUNICARE DA CANI

2. SCODINZOLANDO NEL BOSCO

3. SCODINZOLANDO SOTTO LA LUNA

4. SFILATA DEI BABBI NATALE A SEI ZAMPE

5. BAU E MIAO SHOPPING

6. EMOZIONE – PENSIERI E SENTIMENTI A 6 ZAMPE

7. AGILITY DOG

8. IMPARIAMO A MASSAGGIARE I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE

9. OSPITI DELL’EVENTO DEJEUNER SUR L’HERBE

10. OSPITI DELL’EVENTO UN POMERIGGIO DA CANI

11. IL TESORO DEL PANORAMA GOLF

12. LA SEDIA DI LULU

13. 4 ZAMPE E DUE PIEDINI

14. PAURA E STRESS

15. VIVERE CON IL CANE? UNA SCELTA RESPONSABILE

16. OIPA GUARDIE ECO ZOOFILE

17. OSPITI A MILANO UN GIORNO DA CANE

18. DRINK FASHION GAME

19. UNA CIOTOLA AMICA

20. OSPITI A MILANO HAPPY MYLAN DOG CHRISTMAS

21. BABBO RUN CORSA DEI BABBI NATALE

22. ESCHEE BOCCONI AVVELENATI –CONOSCENZA E PREVENZIONE

23. ESCHEE BOCCONI AVVELENATI –2°INCONTRO I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

24. IL TESORO DEL CANE D’ORO

25. SCODINZOLANDO NEL BOSCO E SOTTO LA LUNA (FINO A NOVEMBRE 2016)

Conoscere il proprio cane è fondamentale per la socializzazione con gli altri cani, per imparare a gestirlo nella quotidianità in tutte le situazioni, dalle più intime in casa con la propria famiglia alle passeggiate quotidiane, al momento del gioco o del disagio qualora si verificassero delle situazioni particolari.

Grazie all’importante patrocinio del Parco del Campo dei Fiori, in collaborazione con le G.E.V. e la Scuola Cinofila CIAC, siamo stati i primi ad organizzare delle passeggiate cinofile educative e culturali all’interno del Parco del Campo dei Fiori, unendo quello che è il benessere di una passeggiata del binomio uomo-cane alla promozione del territorio. Il tutto in sicurezza grazie alle radio satellitari di cui sono dotate le GEV, in costante collegamento con la loro centrale operativa.

Lo scopo fondamentale del DOGS’CITYPARK è anche tessere una rete di solidarietà che prevede la sinergica collaborazione con altre associazioni, tra cui

Lega Nazionale Difesa del Cane Sezione Varese,  Associazione Emi, Oipa, Bios Varese, A-MICI Randagi, Mondo Vagabondo e molte altre per il benessere comune, ovvero degli amici animali.

Lo dimostra il fatto che nel 2014 /2015 con alcune di esse, è stato presentato al Comune di Varese , all’ordine dei medici veterinari e alla ex Asl, Polizia locale e Gev,  un dettagliato progetto di regolamento per il benessere animale, in cui si cercava di prestare particolare attenzione a quelle che ad oggi sono delle condizioni “latenti” e non tutelate degli animali nel nostro territorio. Questo regolamento è tuttora giacente presso gli uffici comunali nonostante periodicamente venga sollecitato un riesame e una sua auspicabile attuazione.

Una delle proposte inserite nel regolamento concerne la riattivazione dell’ufficio UDA Ufficio Diritti Animali di Varese e la richiesta di un patentino per i nuovi adottanti e una formazione professionale e comprovata da richiedersi a coloro che gestiscono rifugi e canili.

Siamo operativi con tante nuove idee e progetti, siamo una guida per moltissime realtà del territorio che dal 2013 ci emulano e prendono spunto dalle nostre idee ed eventi per riproporli nelle loro realtà, ma questo non ci preoccupa anzi ne siamo orgogliosi di aver attivato maggior sensibilità sull’argomento “BENESSERE DEL CANE”.

Moltissimi comuni della provincia di Varese, di tutta Italia, Sicilia compresa, ci hanno chiesto la nostra consulenza e le modalità per creare un DOGS’CITYPARK e anche il Comune di Varese si è dimostrato disponibile a collaborare con noi per la realizzazione di nuove aree cani ed a relazionarsi con i vari uffici comunali dei relativi comuni che ne faranno richiesta.

Un ringraziamento a tutti coloro che fanno parte del nostro gruppo, dei fedelissimi che ci seguono con affetto, simpatia, attivi e propositivi e delle persone che ci mandano costantemente messaggi di complimenti per le attività che organizziamo.
Il segreto delle nostre idee originali ed innovative? E’ perché crediamo fermamente in quello che pensiamo ed organizziamo, ci mettiamo il cuore e tutto l’amore verso i nostri amici cani e non solo.

E’ CON QUESTA “MISSION” CHE FESTEGGIAMO IL NOSTRO 3° COMPLEANNO.

“La Forza di dire sì” il nuovo progetto discografico di Ron

La forza di dire sì_cover album_b (2) ron musica
Oggi venerdì 11 marzo, esce “LA FORZA DI DIRE SÌ” (Le Foglie e il Vento in collaborazione con F&P Group/Universal Music), il nuovo progetto discografico di RON, che ancora una volta sostiene, dopo 10 anni dal disco “Ma quando dici amore”, AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

“LA FORZA DI DIRE SÌ” è un doppio album contenente 24 duetti con grandi artisti della musica italiana sui brani più conosciuti di Ron e 2 suoi brani inediti, “Aquilone” e “Ascoltami”.
Tra i duetti contenuti nel disco, spiccano quello con Lucio Dalla sulle note di “Chissà se lo sai” e quello con Pino Daniele in “Non abbiam bisogno di parole”, un omaggio a due grandi e indimenticabili artisti.

A sostegno di questo importante progetto, inoltre, l’artista Marco Lodola ha creato un cubo di Rubik luminoso, fatto di plexiglass, che sarà firmato da tutti gli artisti aderenti al progetto e che sarà poi messo all’asta su CharityStars a favore di AISLA e della ricerca sulla SLA.

Il link all’asta è www.charitystars.com/laforzadidiresi.
«Grazie all’amico Ron che mi ha dato l’opportunità di partecipare a questo bellissimo progetto – dichiara Marco Lodola – “La forza di dire sì” unisce magnifici artisti ma soprattutto il cuore di persone generose. I fondi per la ricerca non bastano mai, perciò spero che questo lavoro venga ascoltato ed apprezzato. Per quel che mi riguarda, sono fiero di farne parte, tanto da vantarmene al bar!».

Il progetto è stato fin da subito accolto e sostenuto anche dai network radiofonici italiani, che hanno trasmesso in contemporanea alla mezzanotte del 3 marzo il brano corale “UNA CITTÀ PER CANTARE”, interpretato da tutti gli artisti partecipanti e da Neri Marcorè.
Il video del brano è visibile al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=8QpJ8QqlEBY.

AISLA (www.aisla.it) è impegnata da oltre 30 anni nella tutela, nell’assistenza e nella cura dei malati di SLA, sostenendo anche lo sviluppo della ricerca scientifica su questa malattia neurodegenerativa. AISLA, infatti, ha co-fondato e sostiene AriSLA, Fondazione Italiana di ricerca per la SLA, che promuove, finanzia e coordina la ricerca scientifica d’eccellenza sulla SLA.

Massimo Mauro, presidente di AISLA, commenta: «Ron è da anni impegnato nella nostra associazione ed è considerato da tutti noi la voce dei malati di SLA. Grazie al suo impegno possiamo tenere alta l’attenzione sui bisogni delle persone con SLA, oltre 6000 in tutta Italia, e sulla necessità di finanziare la ricerca per questa malattia, per avere così quanto prima una prospettiva di cura».

«Grazie di cuore al mio amico fraterno Ron che nella sua quotidianità testimonia la vicinanza a tutte noi persone con SLA – commenta Mario Melazzini, malato di SLA e past President di Fondazione AriSLA che ha sostenuto fortemente la realizzazione di questa iniziativa – Dopo 10 anni dal primo disco, è riuscito a realizzare un altro importante progetto che dimostra come con il cuore e solo facendo gioco di squadra possiamo mantenere viva la speranza di un futuro senza SLA!”.

www.ron.it – https://www.facebook.com/Ron.ufficiale/?fref=ts

 

Genitori Con-Divisi

genitori condivisi
Cinque attori comici insieme per far conoscere l’Associazione “Genitori Con-divisi”.  La serata si svolgerà lunedì 14 dicembre 2015 a partire dalle ore 21.00 presso la Palazzina Liberty in Largo Marinai d’Italia a Milano.
L’Associazione GENITORI CON-DIVISI, nata nel 2012, organizza incontri di gruppo rivolti a mamme e papà separati (a titolo gratuito) e coordinati da due figure professionali che hanno una esperienza consolidata nel trattamento dei problemi dei minori e dei loro nuclei familiari: un avvocato esperto di diritto di famiglia e uno psicologo esperto di età evolutiva.

Attraverso il sostegno ed il rafforzamento delle capacità genitoriali dei genitori separati, sia sul piano psicologico che legale, le mamme ed i papà separati acquisiscono competenze ed abilità per gestire al meglio la situazione creatasi: conoscere i propri diritti ed i propri doveri nelle separazioni, nei confronti dei propri figli e della nuova posizione di ex-partner permette di raggiungere una maggiore serenità e genera nuove forme di indispensabile collaborazione genitoriale (cogenitorialità).

Inoltre, considerato il numero delle separazioni e la conflittualità genitoriale che rimane una delle cause più frequenti di abbandono scolastico dei minori, l’Associazione Genitori Con-divisi, si propone di organizzare nelle scuole degli incontri sul tema delle separazioni e la gestione responsabile dei conflitti.
Un’altra attività che si vuole attivare è quella di individuare uno spazio adeguato dove i papà, che spesso non sono collocatari e hanno difficoltà abitative, possano stare insieme ai propri figli, senza essere costretti a trascorre il loro tempo nei centri commerciali.

“L’Associazione Genitori con-divisi, ha affermato la Presidente Adriana Massarani, mette al centro le esigenze evolutive dei figli coinvolti nelle separazioni, attraverso l’aiuto fornito ai genitori separati o che stanno vivendo comunque una fase di forte conflittualità familiare: siano essi separati legalmente, di fatto, divorziati, mai coniugati.”
Essere genitori è un compito di grande difficoltà e responsabilità,  essere genitori separati lo è molto di più!
Vi aspettiamo tutti (con-divisi e non) allo spettacolo!!!

Per informazioni: genitoricondivisi@gmail.com
tel. 3476623134
Genitori Con-divisi
Per donazioni:  IBAN       IT79 V056 9601 6000 0001 8822 X37