Mercoledì Musicali : Solisti di Toscana Classica

daria nechaeva
daria nechaeva

E dire che il suo nome ha rischiato di cadere nell’oblio. Destino avverso per un compositore e violinista quale Antonio Vivaldi, la cui fama, all’alba del ‘700, imperversava in tutta Europa. E’ grazie alla ricerca di musicologi come Arnold Schering e Alfredo Casella se il “Prete rosso” si è ripreso il posto che gli spetta, quello di importante e influente alfiere del barocco italiano.

Tutto dedicato a Vivaldi è il concerto che i Solisti di Toscana Classica presentano mercoledì 25 aprile all’Auditorium FCRF di Firenze (ore 21 – via Folco Portinari 5/r) nell’ambito dei Mercoledì Musicali della Fondazione CR Firenze.

L’ensemble allinea giovani talenti della classica, non solo italiana: Daria Nechaeva ed Emanuele Brilli ai violini, Davide Guerrieri all’oboe, Riccardo Rinaldi al fagotti, Raffaele Chieli e Maria Rossi alle trombe.

Il programma si apre con il “Concerto per 2 violini, archi e basso continuo in la minore RV 522”, dalla raccolta “L’estro armonico”, seguito dal “Concerto per fagotto, archi e cembalo n.4 in do maggiore RV 474”, dal “Concerto per 2 violini, archi e basso continuo in do maggiore RV 505”, dal “Concerto per oboe e orchestra in fa maggiore RV 457” e dal “Concerto in re maggiore per due trombe, archi e basso continuo, RV 781”.

E’ previsto un biglietto simbolico di 5 euro (consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it, dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio). Il ricavato delle serate è devoluto all’associazione Astrolabio.

Tutte le informazioni sui Mercoledì Musicali della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze sono disponibili al sito www.fondazionecrfirenze.it.

Cappella Musicale Costantina in concerto

chiesa-santa-lucia-del
chiesa-santa-lucia-del

Martedì 20 Febbraio alle ore 20.30 presso la splendida cornice barocca della chiesa Santa Lucia al Gonfalone in via dei Banchi Vecchi, 12 a Roma, la Cappella Musicale Costantina si esibirà in un concerto straordinario fuori programmazione presentando musiche di Antonio Vivaldi assieme alla celebre soprano coreana Ji Yang che per l’occasione si riunisce al gruppo per un breve soggiorno romano.

Ji Yang insegna canto a Seul e ha inciso con la Cappella Musicale Costantina musiche barocche di Haendel e Vivaldi. Si è perfezionata a Roma presso il Conservatorio di Santa Cecilia – tornata in Corea ha intrapreso la carriera concertistica rinunciando al titolo di Principessa – difatti di nobile stirpe ha preferito il canto alla carriera politica.

Il concerto prevede l’esecuzione integrale del celebre Gloria in Re Maggiore per coro, solisti e archi RV 589 e vedrà la partecipazione del trombettista Americo Gorello e l’oboista Andrea Whitcomb – il flauto di Cecilia Sanchini affiorerà nella musica di Pachelbel – apprezzeremo le qualità canore di Ji Yang nel De Torrente estratto dal Dixit RV 594 di Vivaldi e nel salmo Laudate Dominum da i Vespri del Confessore K.339 di Wolfgang Amadeus Mozart.

Le Musiche di Mozart prenderanno il sopravvento grazie al Divertimento k. 136 e al celebre Ave Verum K. 618.

Paolo De Matthaeis, musicista e critico musicale, dirigerà il gruppo arricchito dalla “delegazione” coreana – ricucendo, come ormai da tradizione, un discorso complesso attraverso le note, gli umori e il genio dei compositori.

La partecipazione all’evento è gratuita