Laquinimod, nuovo farmaco per la Sclerosi Multipla

Sul New England Journal of Medicine sono stati pubblicati i risultati dello studio di fase III di laquinimod, nuovo farmaco orale per i pazienti affetti da Sclerosi Multipla Recidivante Remittente

  • I risultati dello studio di fase III ALLEGRO hanno dimostrato che laquinimod sembra essere in grado di ridurre in modo statisticamente significativo la frequenza annuale di ricadute, la progressione della disabilità e la riduzione del volume cerebrale.
  • Laquinimod ha evidenziato un profilo di sicurezza e tollerabilità favorevole.
  • L’avvio delle procedure per l’approvazione alla commercializzazione del farmaco in Europa è previsto per la seconda metà del 2012.

 

GERUSALEMME & LUND, Svezia – 16 marzo 2012 – Teva Pharmaceutical Industries Ltd. (NASDAQ: TEVA) e Active Biotech (NASDAQ OMX Nordic: ACTI) hanno annunciato oggi la pubblicazione, sul numero del 15 marzo di “The New England Journal of Medicine”,  dei risultati di laquinimod nello studio di Fase III “ALLEGRO” .

I dati dello studio, durato due anni, hanno dimostrato che laquinimod, somministrato per via orale una volta al giorno in pazienti con SM recidivante-remittente (RRMS), sembra essere in grado di ridurre l’attività infiammatoria della malattia, rallentare la progressione della disabilità e diminuire, a livello delle immagini di Risonanza Magnetica, la perdita di volume cerebrale, mantenendo un profilo di sicurezza e tollerabilità positivo. “I risultati di ALLEGRO dimostrano che laquinimod rappresenta un approccio unico al trattamento della Sclerosi Multipla: il farmaco, infatti, sembra associare alla diminuzione delle ricadute una riduzione dei danni irreversibili del tessuto nervoso,” ha affermato il Principal Investigator dello studio, Professor Giancarlo Comi, Direttore del Dipartimento di Neurologia dell’Istituto di Neurologia Sperimentale, Università Vita-Salute San Raffaele, Italia, che si dice anche ” Molto soddisfatto della pubblicazione di questi risultati sul New England Journal of Medicine”.

I risultati dello studio ALLEGRO, insieme ai risultati di BRAVO, secondo studio di Fase III con laquinimod,  saranno inclusi nella documentazione necessaria per l’avvio, nella seconda metà di quest’anno, delle procedure per l’ottenimento dell’autorizzazione alla commercializzazione da parte della Agenzia Europea dei Medicinali (EMA).

“La pubblicazione dei risultati dello studio ALLEGRO in questa prestigiosa rivista scientifica è un importante punto di partenza, per gli ulteriori nostri impegni  nella ricerca e nello sviluppo di laquinimod”, ha affermato Lesley Russell, Senior Vice President R & D, Teva Global Branded Products. “Speriamo di poter continuare a collaborare con le autorità regolatorie, sia dell’Unione Europea, sia degli Stati Uniti, per portare questa nuova terapia a chi soffre di Sclerosi Multipla.”

 

 

STUDIO ALLEGRO

Lo studio ALLEGRO è stato condotto in 139 Centri di 24 Nazioni, in cui sono sati arruolati 1.106 pazienti affetti da SM. I pazienti sono stati randomizzati a ricevere una dose giornaliera orale di laquinimod 0,6 mg o placebo. Nello studio laquinimod ha dimostrato di indurre una riduzione statisticamente significativa del 23 % nel numero di recidive anno (P = 0,002 – l’endpoint primario), associata a una riduzione del 36 % nel rischio di progressione della disabilità, misurata attraverso il punteggio dell’ Expanded Disability Status Scale (EDSS). Ulteriori analisi hanno evidenziato che la percentuale dei pazienti con progressione della disabilità, confermata nell’ultima valutazione, è risultata inferiore nel gruppo trattato con laquinimod rispetto al gruppo placebo (9,8 % versus 14,0 %, p = 0,04). Il trattamento con laquinimod, inoltre, è risultato associato a una riduzione statisticamente significativa del 33 % (P <0,001) nella perdita di tessuto cerebrale, misurata alla Risonanza Magnetica attraverso i parametri  di atrofia cerebrale.

Le frequenze globali di eventi avversi, tra cui l’incidenza delle infezioni, sono risultate paragonabili a quelle osservate nel gruppo trattato con placebo. Gli eventi avversi più comunemente riportati sono stati: cefalea, nasofaringite e mal di schiena. Nei pazienti trattati con laquinimod si è osservata una maggior incidenza dell’aumento degli enzimi epatici, tuttavia, questi aumenti sono risultati transitori, asintomatici e reversibili. Nei pazienti trattati con laquinimod non sono stati riportati decessi.

L’ottanta per cento dei pazienti in trattamento con laquinimod e il 77 % dei pazienti in placebo ha terminato i due anni di studio. Ai pazienti che hanno completato lo studio ALLEGRO è stato offerta la possibilità di  partecipare a una fase di estensione dello studio. in aperto, dove avrebbero potuto assumere laquinimod 0,6 mg al giorno.

LAQUINIMOD

Laquinimod è un immunomodulante sviluppato per il trattamento della Sclerosi Multipla, da assumere per via orale una volta al giorno. Il farmaco sembra essere in grado di agire, con un meccanismo d’azione innovativo, a livello del sistema nervoso centrale. Laquinimod supera la barriera emato-encefalica con un conseguente potenziale effetto diretto sull’infiammazione e sulla neurodegenerazione del sistema nervoso centrale. Lo sviluppo clinico per la valutazione dell’effetto di laquinimod per via orale nella SM comprende due studi di fase III denominati ALLEGRO e BRAVO. Oltre agli studi clinici nella Sclerosi Multipla, laquinimod è attualmente in studio nel morbo di Crohn e nel Lupus, con due protocolli di fase II, e in fase di valutazione nel trattamento di altre malattie autoimmuni.

 

LA SCLEROSI MULTIPLA

La Sclerosi Multipla è la principale causa di disabilità neurologica nei giovani adulti. Si stima che oltre 400mila persone negli Stati Uniti e 2 milioni a livello mondiale siano affette dalla malattia. La sclerosi multipla è una malattia degenerativa del sistema nervoso centrale nel quale, l’infiammazione, la perdita e il danno assonale hanno come risultato una progressiva disabilità.

 

TEVA

Teva Pharmaceutical Industries Ltd. (Nasdaq: TEVA) è una delle principali aziende farmaceutiche mondiali. È impegnata nell’accrescere l’accesso ad un’assistenza sanitaria di qualità attraverso lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di farmaci generici a prezzi accessibili, così come di farmaci innovativi e di specialità e ingredienti farmaceutici attivi. Con sede in Israele, Teva è il più grande produttore di farmaci equivalenti al mondo, con un portfolio prodotti globale di oltre 1.300 molecole e una presenza diretta in circa 60 paesi. Per quanto riguarda i farmaci innovativi, Teva concentra la sua attività di sviluppo nell’area delle malattie neurologiche, di quelle oncologiche, respiratorie e della salute della donna, oltre che nel settore dei farmaci biotecnologici e biosimilari. Teva impiega circa 46.000 persone in tutto il mondo e ha registrato 18,3 miliardi di dollari in ricavi netti nel 2011.

ACTIVE BIOTECH

Active Biotech AB (NASDAQ OMX NORDIC: ACTI) è una società che si occupa di biotecnologie con particolare attenzione alle malattie autoimmuni/infiammatorie e al cancro. Tra gli studi pivot ci sono: quello del laquinimod, una piccola molecola, somministrata per via orale, con proprietà immunomodulanti per la cura della Sclerosi Multipla, TASQ per il cancro alla prostata e ANYARA per l’utilizzo nella terapia mirata del cancro, principalmente delle cellule renali. Inoltre, laquinimod è giunto alla fase II di sviluppo per la cura del morbo di Crohn e del Lupus. Ulteriori progetti in via di sviluppo clinico comprendono i due composti somministrati per via orale, 57-57 per la cura della SLE (Systemic Lupus Erythematosus) e della Sclerosi Sistemica e il RhuDex™ per la cura dell’Artride Reumatoide. Per ulteriori informazioni: www.activebiotech.com.

“UN NUOVO LOOK”

mario

Da domani, venerdì 16 marzo, sarà in rotazione radiofonica “UN NUOVO LOOK”, il primo singolo del cantautore napoletano MARIO AUGERI, estratto dall’omonimo album d’esordio in uscita il 26 marzo.

 

« “UN NUOVO LOOK” è un brano funky fresco e allo stesso tempo accattivante – come dichiara MARIO AUGERI – che vuole sottolineare con sottile ironia la tendenza sempre più spiccata della società a badare più all’apparenza che non alla sostanza ».

 

L’album “UN NUOVO LOOK” è composto da nove brani inediti, di cui MARIO AUGERI è autore e compositore, che spaziano tra generi e sonorità diverse, che vanno dal pop al rock, dal blues al funky.

 

Il disco vanta una produzione artistica di prim’ordine: al maestro Danilo Minotti sono stati affidati scrittura e arrangiamento degli archi e dei fiati, oltre che l’esecuzione di tutte le chitarre e il missaggio dell’intera produzione.

Le registrazioni si sono svolte in diversi studi in giro per l’Italia, tra cui il Forum Music Village di Roma: qui hanno suonato gli archi dell’Orchestra di Roma, e i fiati, composti da Fernando Brusco, Davide Ghidoni, Massimo De Domenico e Simone Salsa.

 

MARIO AUGERI è un cantautore e attore napoletano. Studia dapprima recitazione alla Bottega del Mezzogiorno e prende parte a diversi spettacoli musical-teatrali, decidendo poi di unire all’arte teatrale quella canora. Suona in Italia e all’estero, partecipando a numerosi tour di artisti e ospiti di fama nazionale ed internazionale, come Toni Renis, Luca Ward, Lando Buzzanca e molti altri. Ha da poco inciso il suo primo album di inediti intitolato “UN NUOVO LOOK”.

 

“L’ultimo giorno dell’umanità”

Dopo il successo del “Supersantos live”, da venerdì 16 marzo (a Longiano – FC) il cantautore romano ALESSANDRO MANNARINO torna in tour con il nuovo spettacolo “L’ultimo giorno dell’umanità”: una rivisitazione in chiave teatrale dei brani estratti dai due album “Bar della Rabbia” e “Supersantos” (Leave srl/Universal). SOLD OUT la prima data, al Teatro Petrella di Longiano (FC), e le due tappe romane all’Auditorium Conciliazione (13 e 14 aprile).

 

Queste le altre date: il 17 marzo ad Argenta (FE) al Teatro dei Fluttuanti;  il 18 marzo a Mestre (VE) al Teatro Toniolo; il 19 marzo a Milano al Teatro Dal Verme; il 23 marzo a Venaria Reale (TO) al Teatro della Concordia; il 27 marzo a Bolzano al Teatro Cristallo; il 28 marzo a Firenze all’Obihall; il 29 marzo a San Benedetto del Tronto (AP) al Palariviera; il 31 marzo a Pisa al Teatro Verdi; il 2 aprile a Chieti al Cine Teatro;  il 5 aprile a Palermo al Teatro Golden;  il 6 aprile a Catania al Teatro Le Ciminiere; il 12 aprile a Napoli al Teatro Bellini e il 13 e  14 aprile a Roma all’Auditorium Conciliazione.

 

ALESSANDRO MANNARINO inizia la sua attività artistica a partire dal 2001 quando, girando per l’antica suburra del rione Monti, si esibisce in strane session da dj con la chitarra a cavallo tra il djing e il live acustico.

Nel 2009 esce il suo album d’esordio  Bar della rabbia (prodotto dalla Leave srl e distribuito dalla Universal Music), è tra i finalisti del Premio Gaber e del Premio Tenco nella categoria “album artisti emergenti” e  compone la sigla della trasmissione radiofonica Vasco de Gama condotta su Radio2 da David Riondino e Dario Vergassola. Mannarino è,  per due stagioni, uno degli ospiti fissi musicali della trasmissione televisiva Parla con me, condotta da Serena Dandini su Rai 3.

A marzo 2011 esce Supersantos, il suo secondo disco di inediti, e ad aprile parte da Torino l’omonimo e fortunato tour live che lo accompagna in giro per l’Italia.

A settembre Mannarino firma inoltre la sigla d’apertura della nuova stagione di Ballarò, la trasmissione condotta da Giovanni Floris su Rai 3.