Sorpresi Writers

treni grafittati
treni grafittati

Intervento tempestivo e immediato quello di questa mattina, intorno alle 6,20, del personale della Security di Atm, che è riuscito a fermare quattro writers introdotti abusivamente nel tronchino alla stazione di QT8 M1 prima che imbrattassero il treno. A loro vanno i complimenti di tutto il vertice aziendale per la prontezza e l’efficacia dell’azione.

I graffitari, due italiani e due francesi, sono stati intercettati dalla centrale operativa Security di Atm che, grazie al sistema di sorveglianza, ha inviato prontamente il personale sul posto, bloccando i writers prima che iniziassero a imbrattare il treno.

Il personale Atm ha attivato tutte le procedure di intervento condivise con le Forze dell’Ordine e li ha trattenuti in attesa dell’arrivo dell’Unità Tutela Decoro Urbano della Polizia Locale.

Grazie anche alla proficua e continua a collaborazione con le Forze dell’Ordine, in particolare con la Polizia Locale, Atm riesce, attraverso le proprie persone e ai propri sistemi di sicurezza, a contrastare fenomeni sensibili e a salvaguardare il patrimonio dei suoi depositi e dei suoi mezzi.

Lo dimostrano i numeri, infatti si rileva una forte diminuzione del numero di eventi negli ultimi tre anni: dai 150 del 2014 si sono dimezzati a 75 nel 2017.

In questo momento storico, il numero di treni di Atm graffitati è quasi pari a zero, un risultato che non si vedeva da anni e che è frutto del grande lavoro del Servizio Security.

Vandalismo su ATM

writers
writers

TRE WRITERS PRESI DAL PERSONALE ATM A BISCEGLIE M1

Milano, 11 luglio 2017 – Grande intervento ieri sera, intorno alle 21.00, del personale della Security di Atm: due guardie armate sono riuscite a fermare tre writers, che sono stati sorpresi mentre stavano per imbrattare due treni nel ricovero oltre la stazione di Bisceglie M1.

I graffitari, di nazionalità spagnola, sono stati intercettati dalla centrale operativa security di Atm che, grazie al sistema di telecamere, ha inviato prontamente il personale sul posto, attivando le procedure di intervento condivise con le Forze dell’Ordine. Sono stati trovati con addosso zaini pieni di bombolette spray e con le tipiche telecamere utilizzate dai writers.
Il personale Atm li ha trattenuti in attesa dell’arrivo dell’Unità Tutela Decoro Urbano della Polizia Locale e della Polizia di Stato che ha arrestato i tre graffitari.
Grazie anche alla proficua collaborazione con le Forze dell’Ordine, Atm riesce, attraverso le proprie persone e ai propri sistemi di sicurezza, a contrastare fenomeni sensibili e a salvaguardare il patrimonio dei suoi depositi e dei suoi mezzi.
Infatti, i sistemi di controllo e di allarme adottati da Atm negli ultimi anni e il costante lavoro di monitoraggio e analisi del personale della Security si dimostrano ancora una volta efficienti ed efficaci contro chi danneggia i beni pubblici.
Lo dimostrano i numeri. Nei primi 6 mesi del 2017 si rileva una forte diminuzione del numero di eventi: dai 98 del 2016 ai 50 nello stesso periodo del 2017; gli imbrattamenti totali sono passati da 48 a 33 e i casi di imbrattamenti parziali e sventati dalle squadre Security sono passati da 50 a 17. La conferma arriva anche dalla diminuzione (-67%) del numero di writers fermati: 8 tra gennaio e giugno di quest’anno, rispetto ai 21 fermati nello stesso periodo dell’anno scorso.
In questo momento storico, il numero di treni di Atm graffitati è quasi pari a zero, un risultato che non si vedeva da anni e che è frutto del grande lavoro del Servizio Security.

Atm: Fermati due writers francesi a Gorgonzola

vigilanza Atm
vigilanza Atm

Ieri sera il personale della Security di Atm è riuscito ancora una volta a cogliere in flagranza e fermare due writers di nazionalità francese intenti a imbrattare due carrozze di un treno nel deposito della metropolitana di Gorgonzola.

I due writers sono stati avvistati dagli addetti della Security Atm, che li hanno bloccati e dato l’allarme, allertando tempestivamente i Carabinieri. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno preso in consegna e arrestato i due individui, per i quali è previsto il processo per direttissima.

Il lavoro di vigilanza di Atm si dimostra ancora una volta efficiente ed efficace contro chi danneggia i beni pubblici. Lo conferma l’incremento (+118%) del numero di writers fermati: 37 tra gennaio e settembre di quest’anno, rispetto ai 17 fermati nello stesso periodo dell’anno scorso. Nei primi 9 mesi del 2016 si rileva inoltre una diminuzione del numero di eventi: dai 166 del 2015 ai 149 nello stesso periodo del 2016.

Negli stessi periodi, il numero degli imbrattamenti è passato da 105 a 84 (-20%) e i casi sventati dalle squadre della Security Atm sono passati da 61 a 65.
Grazie anche alla proficua collaborazione con le Forze dell’Ordine, Atm riesce attraverso le proprie persone a contrastare fenomeni sensibili e a salvaguardare il patrimonio dei suoi depositi e dei suoi mezzi.

In ATM è operativo un Servizio Security composto da 125 persone, potenziato notevolmente nel corso del 2015 grazie all’assunzione di 64 Guardie Particolari Giurate (GPG), deputate sia alla tutela della sua clientela sia del patrimonio aziendale.

Atm: Sventato attacco Writer

photo_99385
photo_99385

I writers sono stati avvistati immediatamente da un operatore Atm grazie alle telecamere installate nei depositi ed è subito scattato l’allarme, ieri presso il deposito di Gorgonzola. Gli addetti alla sicurezza Atm e i Carabinieri sono riusciti a bloccare uno dei tre graffitari, prima che riuscissero a imbrattare.

 Il lavoro di Atm si dimostra ancora una volta efficiente ed efficace contro chi danneggia i beni pubblici. Nel primo semestre del 2016 si rileva una diminuzione del numero di eventi: da 114 del primo semestre 2015 a 98 del primo semestre 2016. Negli stessi periodi, il numero degli imbrattamenti è passato da 71 a 48  (-32%) e i casi sventati dalle squadre della Security Atm sono passati da 43 a 50.

 Dall’inizio dell’attività anti writers, potenziata a partire dal secondo semestre 2012, il numero di attacchi è diminuito passando dai 312 eventi del 2012 ai 234 eventi del 2015. Anche il numero di imbrattamenti ha seguito lo stesso trend, passando da più di  240 del 2012 a 131 tentativi riusciti nel 2015 (con una riduzione del 15% rispetto al 2014).

 Grazie anche alla proficua collaborazione con le Forze dell’Ordine, Atm riesce attraverso le proprie persone a contrastare fenomeni sensibili e a salvaguardare il patrimonio dei suoi depositi e dei suoi mezzi. In ATM è operativo un Servizio Security composto da 125 persone, potenziato notevolmente nel corso del 2015 grazie all’assunzione di 64 Guardie particolari Giurate, deputate sia alla tutela del patrimonio aziendale e della sua clientela.