Creberg Teatro Bergamo: Vinicio Capossela

 

vinicio capossela
vinicio capossela

OMBRE NELL’INVERNO
Chiuderà il tour con la città di Bergamo, il 13 dicembre 2017 Creberg Teatro Bergamo – ore 21.

La fine d’anno è la strettoia in cui passano tutti i fantasmi, gli spettri e le ombre generate dal fuoco del racconto. Le ombre ataviche delle ritualità dell’inverno si confondono con quelle personali. E’ la stagione delle fiabe, ma anche quella delle grandi solitudini, del gelo e dei fiammiferi. (V.C.)

E’ questo il motivo per cui dal prossimo 11 novembre fino al 13 dicembre VINICIO CAPOSSELA sarà in tour in tutta Italia con il live “Ombre nell’Inverno”, un nuovo suggestivo spettacolo ambientato tra ombre, nebbie e riflessi, ma con una struttura libera nel repertorio e nella narrazione.

Non sarà il concerto di un disco solo, ma abbraccerà l’intera opera di Vinicio Capossela seguendo il filo conduttore dello spettro che si ripresenta nell’inverno: dai brani umbratili e misteriosi dell’album “Canzoni della Cupa”, alle ballate e alle rese dei conti sparse in tutta la sua produzione.

«”Ombre nell’Inverno” sarà il congedo in teatro della stagione della Cupa e dell’Ombra, nella strettoia del finale di anno, il collo di clessidra di tutti i conti in sospeso. La stagione dell’avvento e delle epifanie. Il nostro ultimo giro di danza, prima del dissolvimento nel nuovo tempo – scrive Vinicio Capossela – Agosto, capo d’inverno. Col declinare del sole le giornate si accorciano e le ombre si fanno più lunghe. Si proiettano nell’Inverno incombente. Ombre del focolare, ombre di spettri e di fantasmi personali. Ombre da trovare nelle tasche dei giacconi e nelle scarpe sfondate dal cammino. Le ombre si allungano d’inverno, si fanno filiformi e nebbiose, lattee, femminili. Si allungano alla luce del fuoco di un bidone o di una candela, sempre ci parlano di noi, della nostra parte nascosta e più intima».

Lo spettacolo è realizzato con le Ombre di Anusc Castiglioni. Aggiunge Vinicio Capossela «Sarà come sedersi intorno ad un fuoco, o stare in piedi accanto ad un bidone in fiamme. Anche la timbrica musicale sarà adattata alla stagione ovattata e la formazione impegnata in questi concerti rifletterà la scelta».

Tour di Vinicio Capossela: nuove date

Vinicio Capossela_foto di Luca Zizioli
Vinicio Capossela_foto di Luca Zizioli

Si aggiungono nuove date al tour “POLVERE” di VINICIO CAPOSSELA. Non un semplice concerto, ma una rappresentazione del mondo rurale e folclorico evocato dai brani dell’ultimo album “CANZONI DELLA CUPA” (La Cùpa/Warner Music).

Queste tutte le prossime date del tour (organizzato da F&P Group):
il 24 luglio in Piazza Matteotti a Sogliano al Rubicone (Forlì-Cesena),
il 29 luglio all’Arena Sant’Elia di Cagliari,
il 5 agosto all’Arena Bolgheri di Bolgheri (Livorno),
il 6 agosto all’Arena del Mare di Civitanova Marche (Macerata),
il 9 agosto al Teatro D’Annunzio di Pescara,
il 13 agosto al Forum Eventi di San Pancrazio (Brindisi),
il 18 agosto alla Summer Arena di Soverato (Catanzaro),
il 20 agosto al Teatro Verdura di Palermo,
il 21 agosto al Teatro Antico di Taormina,
il 27 agosto a Calitri (Avellino), all’interno dello Sponz Fest c/o “Sponz A-rena” – Stadio Comunale – NUOVA DATA, il 29 agosto al Beat Festival di Empoli, il 30 agosto ai Giardini del Frontone di Perugia NUOVA DATA, il 3 settembre a FestaReggio di Reggio Emilia e il 4 settembre all’Home Festival di Treviso.

I biglietti sono disponibili in prevendita su TicketOne e i circuiti abituali (per info www.fepgroup.it).  Radio Deejay è la radio media partner ufficiale del tour “Polvere”.

Per il tour “Polvere”, sul palco con Vinicio Capossela ci saranno Glauco Zuppiroli (contrabbasso, guitarron), Mirco Mariani (mellotron, batteria, cymbalon), Alessandro “Asso” Stefana (chitarra, banjo), Victor Herrero (chitarra battente, chitarra elettrica, chitarra classica, vihuela), Agostino Cortese “Ago Trance” (cupa cupa, grancassa), Antonio Vizzuso (cupa cupa, tamburi), Enza Pagliara (voci e tamburi), Giovannangelo de Gennaro (voci, viella, aulofoni, tamburi), Sergio Palencia e Angelo Mancini, i “Mariachi Mezcal” (trombe).

I suoni sono curati da Taketo Gohara, il disegno luci è di Francesco Trambaioli. Il direttore di produzione è Michele Montesi. La scenografia è realizzata da Laboratorio Alovisi su progetto di Paolo Bazzani e Luigi Ferrigno. I costumi sono di 0770.

Vinicio Capossela sarà inoltre protagonista di alcuni appuntamenti speciali. Il primo sarà stasera, venerdì 22 luglio, ospite del Festival di Teatro Antico Veleia a LUGAGNANO VAL D’ARDA (Piacenza), presso l’Area Archeologica Veleia Romana, con lo spettacolo inedito “Sui sentieri dei miti”. Accompagnato dai musicisti Alessandro Asso Stefana, Giovannangelo de Gennaro, Sergio Palencia e Angelo Mancini, Capossela, tra letture e musica, si confronta con l’ancestralità dei miti, in un imperdibile viaggio tra nuove e vecchie Odissee (la serata è sold out).

Domani, sabato 23 luglio, l’artista sarà invece ospite del Festival Alta Felicità in Val di Susa a Venaus (Torino), dove farà una breve esibizione acustica accompagnato da Alessandro Asso Stefana (chitarra), Giovannangelo de Gennaro (voce, viella) e dai due “Mariachi Mezcal” Angelo Mancini e Sergio Palencia (trombe).

Proseguendo, il 26 LUGLIO Vinicio Capossela sarà a SASSARI (c/o Giardini Pubblici) per presentare il libro “Il Paese dei Coppoloni” e, a seguire, verrà proiettato il film “Vinicio Capossela – Nel Paese dei Coppoloni”.

Infine, l’1 AGOSTO, Vinicio sarà a SELINUNTE (Trapani), presso il Parco Archeologico, per ritirare il Premio Pino Veneziano, conferito dall’omonima associazione culturale, e conversare intorno al cantastorie siciliano.

È disponibile nelle librerie “Vinic-io” (Skira), box a tiratura limitata di Valerio Spada, fotografo che da sempre segue Capossela. Il box contiene un libro fotografico con una selezione di immagini, dal formato panoramico, di Vinicio Capossela, introdotte da un suo scritto inedito, e due flipbook che riproducono su carta due filmini super 8 d’epoca.

“Vinicio Capossela – “Nel Paese dei Coppoloni”

PaeseCoppoloni_POSTER_web

Dopo il successo del suo ultimo libro, Vinicio Capossela arriva al cinema con “VINICIO CAPOSSELA – NEL PAESE DEI COPPOLONI”,  un’opera originale e inedita che accompagna lo spettatore proprio in quel “paese dei coppoloni” che aveva ammaliato tutti i suoi lettori.

Questa produzione cinematografica laeffe, PMG e LaCupa debutterà sul grande schermo con un evento speciale martedì 19 e mercoledì 20 gennaio, distribuito da Nexo Digital (elenco delle sale disponibile su www.nexodigital.it e trailer qui https://youtu.be/F1BN9JRR3Ws).

Il film “VINICIO CAPOSSELA – NEL PAESE DEI COPPOLONI” è un viaggio cinematografico,  geografico, musicale e fantastico – narrato, cantato e vissuto in prima persona da Vinicio Capossela, in quel territorio giacimento di culture, racconti e canti che hanno ispirato l’ultimo romanzo dell’artista e da cui trae linfa il materiale del suo prossimo disco di inediti. Un mondo che la Storia ha seminterrato, ma che fa sentire l’eco e il suono se gli si presta orecchio e ci si dispone al sogno.

Diretto da Stefano Obino, “VINICIO CAPOSSELA – NEL PAESE DEI COPPOLONI” si svolge in Alta Irpinia, in “quelle terre dell’osso” in cui “un paese ci dice di tutti i paesi del mondo”, tra trivelle petrolifere e case abbandonate, pale eoliche e vecchie ferrovie, boschi, animali selvatici e paesaggi incontaminati.

Sono questi i luoghi in cui l’ispirazione letteraria e musicale di Vinicio Capossela è diventata realtà, restituendo il ritratto di un’Italia forse perduta e dimenticata, ma che ancora oggi vuole raccontare la sua storia e la sua energia: le voci, i volti, i personaggi, le tradizioni popolari, gli sposalizi, le musiche che percorrono le vene dei sentieri della Cupa, le litanie delle mammenonne, le cumversazioni in piazza, le chiacchiere dal barbiere, le passeggiate sui sentieri dei muli, la Natura selvaggia e resistente.

Un luogo immaginario che diventa reale, uno spazio fisico che si trasforma in pura immaginazione. Un’occasione unica per seguire il “musicista viandante” Capossela in questo viaggio a doppio filo sul fronte della musica e del racconto in un mondo che affronta ormai da 15 anni, accompagnati da una colonna sonora originale tratta dal suo prossimo lavoro discografico, “Canzoni della Cupa”, la cui uscita è prevista per marzo 2016.

Inoltre nel film sono presenti anche performance live di classici come “Il ballo di San Vito” e “La marcia del camposanto” fino al tributo a Matteo Salvatore “straordinario cantore dello sfruttamento nel latifondo meridionale”.

“Vinicio Capossela. Nel paese dei coppoloni” è prodotto da laeffe in associazione con PMG e LaCupa e distribuito nei cinema italiani da Nexo Digital. Regia di Stefano Obino. Testi, parole e musica di Vinicio Capossela. Produzione esecutiva: Letizia Celardo. Direttore della fotografia: Aldo Anselmino. Montaggio: Valentina Andreoli. Produttori: Riccardo Chiattelli per laeffe – Gruppo Feltrinelli, Roberto Ruini per PMG – Pulsemedia Group, Luca Bernini per La Cupa. Con il contributo di Medimex. Media partner Radio Deejay, MYMovies e Librerie Feltrinelli.