Al via la stagione dello sci in Valmalenco

Alpe Palù Valmalenco 20 novembre 2018 (foto R D'Amico)
Alpe Palù Valmalenco 20 novembre 2018 (foto R D’Amico)

Cime e piste finalmente imbiancate: parte sabato 1° dicembre la stagione dello sci in Valmalenco. Grande, come sempre, l’attesa degli sciatori per lanciarsi in discesa nei sessanta km di piste sull’Alpe Palù e salire sulla “Snow Eagle”, la più grande funivia del mondo che porta, in un sol balzo, a quota 2080 metri, su un terrazzo da cui si dominano le Alpi.

Approfittando magari del pacchetto promozionale dal 9 al 23 dicembre (B&B più ski pass).
Alcuni eventi in arrivo tra Sondrio e Valmalenco.
A Chiuro domenica 25 novembre e domenica 2 dicembre dalla mattina al tardo pomeriggio torna l’antica e rinomata fiera, già citata nel 1688 nella “Magnifica Comunità di Chiuro”.

Sempre domenica a Postalesio lo “SLAlom alle Piramidi”, quarta edizione nata dall’idea di coniugare sport, solidarietà e promozione del territorio. Pensata nelle versioni camminata di 4 km e corsa di 8 km permette a tutti di partecipare. Entrambi i percorsi si sviluppano tra Postalesio e Castione Andevenno, principalmente su sentieri recuperati, che attraversano antichi nuclei ormai disabitati e quasi dimenticati, ma che conservano i segni di una vita passata non molto lontana.

Il percorso lungo costeggia la Riserva naturale delle Piramidi di Postalesio, fenomeno erosivo raro. L’incasso sarà devoluto ad AISLA. Info: slalomallepiramidi@gmail.com
Da non perdere Winter opening, sabato 8 dicembre in via Roma a Chiesa in Valmalenco, le associazioni e i centri sportivi della Valmalenco presentano il programma invernale e le loro attività.

Infine si avvicina Natale e non potevano mancare i mercatini. A Sondrio dal primo al 24 dicembre, a Caspoggio l’8 e il 9 dicembre (dalle 15 alle 22) Christmas Village – la casa di Babbo Natale e il 15 e 16 dicembre lungo le vie del centro di Albosaggia (dalle 12 alle 20).

Lo sport sulla neve per tutti tra Sondrio e Valmalenco

Vetta del Meriggio
Vetta del Meriggio

Le cime (e non solo) imbiancate tra Sondrio e Valmalenco sono una calamita per gli amanti degli sport di montagna. A maggior ragione lo saranno nell’ultimo scorcio di gennaio, grazie agli eventi in partenza sul territorio.
A partire dalla 9ª edizione de “In Piazzola con la luna piena”. Sabato 27 gennaio 2018 a Castello dell’Acqua camminata in notturna per scialpinisti, ciaspolatori e semplici camminatori organizzata da Castelraider (www.castelraider.it)

A stretto giro di posta ecco che arriva la 32ª edizione del “Valtellina Orobie”, la grande gara di scialpinismo ad Albosaggia, piccolo paese sulle Alpi Orobie. Domenica 28 gennaio un fantastico innevamento, come non si vedeva da anni, ricoprirà il percorso dalla partenza sino alla vetta del Meriggio, simbolo della gara.

La gara di scialpinismo a tecnica classica e individuale, valevole per l’assegnazione della Coppa Italia 2018 per le categorie master e senior, porterà gli atleti in un percorso che passerà per alcuni dei luoghi più belli delle Orobie, al cospetto di un ambiente duro e selvaggio (video gara 2017). Come sempre è prevista anche la gara promozionale per i giovanissimi (www.valtellinaorobie.it).

Sempre il 28 gennaio, e fino al 4 febbraio, Chiesa in Valmalenco rinnova l’appuntamento con i Giochi invernali per trapiantati e dializzati, organizzati da Aned. Un fitto programma di attività sportive e non per sottolineare l’importanza dello sport come vero e proprio farmaco per dializzati e trapiantati di tutti gli organi e tessuti.

I Giochi saranno anche il contesto per lanciare un forte messaggio di sensibilizzazione alla donazione degli organi. Il momento clou della manifestazione è fissato per sabato 3 febbraio, data in cui si terrà lo slalom gigante in cui trapiantati e dializzati sfideranno medici e infermieri di nefrologia e trapianto (www.aned-onlus.it).
E anche questa settimana la Valmalenco ha una piacevole sorpresa per tutti coloro che non hanno voglia di ricominciare con la quotidianità dopo il weekend. Giovedì 18 gennaio, tornare a sciare sui 60 km di piste del Palù, costerà solo 28 €.
Magari approfittando della promozione tanta neve e niente traffico con i treni della neve.

Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d’inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione.

Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.