Al Teatro Carcano, Tullio Solenghi

solenghi
solenghi

Lunedì 9 aprile il Teatro Carcano ospiterà il quarto ed ultimo appuntamento di ODISSEA – Un racconto mediterraneo, progetto ideato e diretto da Sergio Maifredi e prodotto dal Teatro Pubblico Ligure. Sul palcoscenico Tullio Solenghi che affronterà il Canto XIX -Odisseo e Penelope.

In Penelope, Odisseo ritrova il suo doppio. Penelope è astuta almeno quanto il suo sposo. È stata astuta nel tener testa ai pretendenti, inventando l’eterno gioco della tela, ed è astuta ora nel saggiare chi dice d’esserle marito.

E se Telemaco e la Nutrice possono credere che l’uomo che hanno davanti è il re di Itaca, che è tornato, ha ucciso i Proci ed ha ristabilito l’ordine, a Penelope questo non basta.

Per metterlo alla prova ancora una volta ordina alle ancelle di spostare il letto nuziale. Solo lei e Odisseo sanno che quel letto è intagliato nel tronco di un secolare ulivo che affonda le radici nella terra dei padri. “Nessun umano lo può spostare!” dice lo straniero.

E Penelope si scioglie in un pianto trattenuto da vent’anni. La notte la passeranno ad aversi e a ritrovarsi. Raccontandosi due decenni trascorsi nell’attesa e nel ritorno.

L’Odissea è la prima fiction a episodi. Questa è una delle sue forze. I racconti vivono assoluti; il “montaggio” avviene nella testa dello spettatore che può conoscere o ignorare gli episodi precedenti.

Così come Odissea – Un racconto mediterraneo è una rotta, la rotta di Odisseo, ed è la rotta che unisce le sponde del mediterraneo da Est a Ovest da Nord a Sud, l’Odissea omerica è un arco che scavalca le epoche; è la classicità e al tempo stesso la modernità; inventa il flash back tremila anni prima del cinema americano, cala Odisseo all’Inferno duemila anni prima di Dante. Una forza immutata nei millenni.

Teatro Carcano di Milano
lunedì 9 aprile 2018 ore 20,30
ODISSEA – Un racconto mediterraneo
Progetto ideato e diretto da Sergio Maifredi – Produzione Teatro Pubblico Ligure
Quarto ed ultimo appuntamento TULLIO SOLENGHI – Canto XIX: Odisseo e Penelope
Consulenza letteraria Giorgio Ieranò, Matteo Nucci

PREZZI posto unico € 18,00 – over 65 € 15,00 – under 26 € 13,50 -PRENOTAZIONI 02 55181377 – 02 55181362
PREVENDITE ONLINE www.vivaticket.it – www.ticketone.it – www.happyticket.it

TEATRO CARCANO – corso di Porta Romana, 63 – Milano -info@teatrocarcano.com – www.teatrocarcano.com

Tullio Solenghi – “Decameron”Teatro delle Arti di Lastra a Signa

solenghi
solenghi

Venerdì 6 aprile al Teatro delle Arti di Lastra a Signa Tullio Solenghi protagonista di “Decameron un racconto italiano in tempo di peste”. Lo spettacolo, produzione di Teatro Pubblico Ligure progettata e diretta da Sergio Maifredi, è reduce da una memorabile serata a Recanati, al colle leopardiano dell’Infinito, luogo mitico della letteratura italiana dove hanno risuonato con grande successo le parole di Boccaccio.

Il “Decameron” è stato affrontato da Maifredi in collaborazione con lo scrittore Gian Luca Favetto e con la consulenza letteraria di Maurizio Fiorilla, ricevendo il patrocinio dell’Ente Nazionale Boccaccio.

Tullio Solenghi, interprete magistrale al quale Sergio Maifredi ha affidato il progetto in tournée in Italia da due stagioni, restituisce la lingua originale di Giovanni Boccaccio rendendola accessibile e comprensibile come fosse la lingua di un testo contemporaneo.

Uno spettacolo divertente e colto davvero per tutti.

Tullio Solenghi affronta la lettura interpretata di sei tra le più note novelle:
• CHICHIBIO E LA GRU
• PERONELLA
• FEDERIGO DEGLI ALBERIGHI
• MASETTO DI LAMPORECCHIO
• MADONNA FILIPPA
• ALIBECH

“Il nostro lavoro – spiega Maifredi – non è stato attualizzare Boccaccio, ma conservarne e curarne il suo essere contemporaneo. Quindi: non trasferirlo nel nostro tempo, ma mantenerlo contemporaneo a noi. L’essere contemporaneo ha bisogno della giusta distanza. Boccaccio ha il merito di aver elaborato il primo grande progetto narrativo della letteratura occidentale, inserendo i cento racconti in un libro organico capace di rappresentare, la varietà e complessità del mondo. A tutti è concessa una storia, dai re agli operai”.
“Decameron un racconto italiano in tempo di peste” è un progetto di Teatro Pubblico Ligure realizzato con il contributo della Regione Liguria – Assessorato alla Comunicazione, Formazione, Politiche Giovanili e Culturali, e del Comune di Chiavari.

Biglietti 15/13/10 euro. Prevendite presso la biglietteria del teatro – orari: martedì 10-13, mercoledì e venerdì 17-20 – nei punti vendita del circuito BoxOffice e online su www.boxol.it.