Stato d’Emergenza: no proroghe

Conte e lo Stato di Emergenza
Conte e lo Stato di Emergenza

No a proroghe dello Stato di Emergenza

La proroga dello Stato d’emergenza rappresenta una rottura costituzionale, incidendo sulla forma di governo e sul sistema delle fonti. Essa si pone al di fuori del perimetro costituzionale essendo sprovvista dei presupposti che giustificherebbero l’intervento governativo. Pertanto, si invita la Presidenza del Consiglio a ritirare tale proposta, i cui atti consequenziali risulterebbero tutti incostituzionali e lesivi delle libertà fondamentali.

L’Osservatorio Permanente sulla legalità costituzionale si riserva di impugnare il provvedimento in tutte le sedi, nazionali e sovranazionali, a tutela della democrazia, dello Stato di diritto e della Costituzione.

L’Osservatorio permanente sulla Legalità Costituzionale

Comitato Popolare di Difesa dei Beni Pubblici e Comuni “Stefano Rodotà”
Via Giuseppe Avezzana, 51 – 00195 ROMA / C.F. 97996090581
www.generazionifuture.org — comitatorodota@gmail.com