“Che Tempo che fa” – ospiti di domenica 13 maggio

Che_Tempo_Che_Fa_
Che_Tempo_Che_Fa_

Nel nuovo appuntamento di Che Tempo che fa di Fabio Fazio, in onda domenica 13 maggio alle 20:35 su Rai1, interverrà l’on Luigi Di Maio.
Inoltre, saranno ospiti Paolo Sorrentino e Toni Servillo, nei cinema con “Loro 2”, il secondo capitolo del film del regista Premio Oscar ispirato ai fatti avvenuti in Italia tra il 2006 e il 2010 che gravitano intorno alla figura di Silvio Berlusconi, interpretato da Servillo.

La signora del sabato sera di Rai 1, Milly Carlucci al timone di “Ballando con le Stelle” da 13 edizioni che sabato 19 maggio decreterà il vincitore di quest’anno e Edoardo Bennato, in radio con “Mastro Geppetto”, il nuovo singolo del grande rocker italiano che, a quarant’anni dall’uscita dell’album “Burattino senza fili”, ha voluto così mettere l’ultimo tassello del suo più celebre concept.

E ancora, Claudio Amendola e Luca Argentero, tra i protagonisti di “Hotel Gagarin”, film diretto da Simone Spada, nelle sale dal 24 maggio.
Infine la musica di Francesco Motta che eseguirà in studio il suo ultimo singolo “La nostra ultima canzone”, tratto dall’ultimo disco “Vivere o morire”, entrato nella top5 FIMI degli album più venduti ed al primo posto dei vinili più venduti.

Il cantautore dal 26 maggio partirà con il suo tour “Motta live 2018” nelle principali città italiane.

Nel cast anche Luciana Littizzetto, che rilegge l’attualità con la sua ironia, e Filippa Lagerback.

A seguire Il Tavolo di Che tempo che fa con la complicità di Fabio Volo, la comicità surreale di Nino Frassica, le domande impossibili di Gigi Marzullo e la simpatia di Orietta Berti.
Al Tavolo si fermeranno Edoardo Bennato, Claudio Amendola e Luca Argentero e saranno presenti inoltre: il campione di calcio Totò Schillaci che con le sue prodezze ha fatto sognare tutta l’Italia durante i mondiali del 1990, il geologo e divulgatore scientifico, oltre che saggista, Mario Tozzi, nelle librerie con “L’Italia intatta”, dove racconta il lato nascosto del Belpaese, ovvero quei luoghi sconosciuti in un’Italia spesso descritta solo per i grandi siti archeologici, le città d’arte, o perché sfigurata dalla cementificazione selvaggia.

Inoltre Cristiano Malgioglio e Valeria Marini, protagonisti insieme del film di animazione “Show Dogs – Entriamo in scena”, nelle sale dal 10 maggio e l’attore teatrale e cinematografico Lello Arena.

Jazz Festival a Milano

Jazz festival
Jazz festival

“Investimenti Culturali”: i primi appuntamenti

Palazzo Mezzanotte 19/20 Luglio 2017 – ore 21.00, Piazza Affari, 6 – Milano – INGRESSO GRATUITO

Al via la 10ª Edizione di “MIDNIGHT JAZZ FESTIVAL”, la rassegna musicale al confine tra jazz e musica d’autore, creata da GIORGIO DELEO, Direttore Artistico e sostenuta da BORSA ITALIANA, con il patrocinio del Comune di Milano e la partecipazione di importanti partners.

Mercoledì 19 Luglio, ore 21, ad avviare questo breve ma intenso viaggio, nella suggestiva cornice della “sala delle grida” di Palazzo Mezzanotte, toccherà a SERVILLO/ GIROTTO/ MANGALAVITE, un trio che ormai, nel breve corso di qualche anno, ha saputo costruire e consolidare un progetto artistico che li vede protagonisti già di due album, di cui l’ultimo,“PARIENTES”, sarà il centro del loro concerto: un viaggio e un mondo il cui incontro offre qualcosa di inaspettato tra canzoni di foggia antica che, nel loro splendido linguaggio musicale, diventano straordinariamente moderne e nuove composizioni forgiate nella evidente parentela tra la cultura argentina e quella italiana.

Peppe Servillo (voce) , casertano, fondatore, autore e cantante del gruppo “AVION TRAVEL”, band che ha caratterizzato la scena cantautorale dell’ultimo ventennio, è anche attore e coautore cinematografico.
Javier Edgardo Girotto (Sax soprano e baritono), argentino di Cordoba, studia e insegna sassofono e flauto traverso. Dopo il suo trasferimento a Boston, fonda il gruppo degli “AIRES TANGO”. La sua musica attraversa sinuosa i territori del tango, del jazz e della contaminazione etnica. Ha collaborato con i nomi più rappresentativi della scena jazz internazionale.

Natalio Luis Mangalavite (piano, tastiere, voce), altro argentino, vive da più di vent’anni in Europa, frequentando la canzone d’autore e il jazz.

In questo ambito rappresenta il punto d’insieme tra le diverse provenienze, dando familiarità ad una frequentazione che proprio nelle famiglie, trova la sua unione narrativa.

La sera dopo, Giovedì 20 Luglio, ore 21, ecco una prima escursione nella galassia che vive di ricerca e coraggiosa inventiva come POKER, il quartetto composto da LUIGI BONAFEDE; MARCO VAGGI; NICOLA ANGELUCCI e, “special guest”, PIETRO TONOLO.

Nella loro intenzione, l’obiettivo di trovare uno “swing” in senso anche interiore, oltre che jazzistico, proponendolo come esperienza comunicativa e coinvolgente. Quale dovrebbe essere la funzione principale della musica.

Le composizioni di Luigi Bonafede sono tutte originali e riescono a costruire interazioni tra loro pur mantenendo la loro natura autonoma.
Luigi Bonafede (piano, composizione) è anche batterista e arrangiatore di fama internazionale. Ha partecipato a numerosi festival jazz anche internazionali e vanta una rete estesissima di collaborazioni. Il suo legame fondamentale con Milano ruota soprattutto attorno all’indimenticabile esperienza al “Capolinea”, dove conosce anchePietro Tonolo.

Pietro Tonolo (sax tenore, sax soprano) appartiene anche lui all’esperienza formativa del “Capolinea” qualificandosi come elemento di spicco a livello internazionale. Con Bonafede ha collaborato con il batterista Gianni Cazzola e suonato nel “Five For Jazz” condividendo la musica con il grande Massimo Urbani.

Marco Vaggi (contrabbasso) ha iniziato l'attività di musicista entrando a far parte del quintetto del batterista Gianni Cazzola. Da allora ha collaborato con alcuni tra impiù conosciuti musicisti della scena nazionale e internazionale del jazz, tra cuimGiorgio Gaslini, Franco Cerri ed Enrico Intra, Luigi Bonafede e Massimo Urbani.
ffianca il gusto dell’improvvisazione alla passione per la didattica.

Nicola Angelucci (batteria) giovane e talentuoso batterista, disegna il suo primo profilo di collaborazioni a livello internazionale per completare, successivamente la raccolta suonando con i più creativi nomi della scena italiana.

La manifestazione, a cura di Borsa Italiana e patrocinata dal Comune di Milano, rappresenta una tappa ulteriore del dialogo tra Borsa e la città, iniziato con Bookcity, le Giornate di Primavera del FAI, continuato con il supporto e l’apertura straordinaria al pubblico per Museocity, Photocity e il progetto Borsa Italiana Gallery nell’ambito di Finance for Fine Arts.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

25 LUGLIO ELISA MARANGON Quintet ore 21 Elisa Marangon, voce; Renato Podestà, chitarra; Roberto Olzer, pianoforte; Marco Micheli, contrabbasso; Nicola Stranieri, batteria

26 LUGLIO ATTILA KORB & HIS ROLLINI PROJECT
ore 21 Attila Korb, sax basso, trombone; Malo Mazourie, tromba; Felix Hunot, banjo; David Lukacs, clarinetto; Harry Kanters, pianoforte 27 LUGLIO PAOLO JANNACCI Quartetore 21 Paolo Jannacci, pianoforte; Daniele Moretto, tromba; Marco Ricci, basso elettrico, contrabbasso; Stefano Bagnoli, batteria

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

www.borsaitaliana/midnightjazzfestival.it