Domenico Zipoli – musica e storia

Nesi Moppi ZIPOLI
Nesi Moppi ZIPOLI

Gesuita, musicista e missionario di origine pratese, Domenico Zipoli vanta una carriera a dir poco singolare, e profonda è la sua traccia impressa nella musica da tastiera tra Seicento e Settecento.

Gli inizi nel Coro di Santa Maria del Fiore, gli studi con Alessandro Scarlatti, quindi la fama, la vocazione e la partenza come missionario in America Latina… Una vita quasi in fuga che lo ha consacrato “il gesuita dei due mondi”.

A condurci nell’essenza e nella musica di Zipoli saranno mercoledì 25 maggio il pianista Giovanni Nesi e il critico e musicologo Gregorio Moppi, ospiti di Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze (ore 21 – biglietto 5 euro – consigliata la prenotazione) in programma all’Auditorium ECRF in via Folco Portinari a Firenze.

“Concerto raccontato” per pianoforte che attinge alle celebri “Sonate d’intavolatura per Cimbalo” – di cui si celebra quest’anno il trecentesimo della pubblicazione – e arricchito da aneddoti e vicende di un compositore che a tutt’oggi annovera migliaia di estimatori, tra cui Papa Francesco, che con Domenico Zipoli ha in comune trascorsi nella città argentina di Còrdoba.

E ancora, le impronte e l’eredità lasciate in un continente, quello Sud-Americano, che con Zipoli scoprì la musica colta europea. Le scelte controcorrente. Il rapporto con la fede.

Giovanni Nesi è tra i più interessanti pianisti della sua generazione. L’affinità con il concittadino Domenico Zipoli è testimoniata dalla prima esecuzione mondiale su pianoforte moderno di tutte le Suite e Partite del compositore, e dalla prima realizzazione discografica di questo programma, recentemente uscita per l’etichetta londinese Heritage.

Pianista, storico della musica e critico, Gregorio Moppi insegna alla Scuola di Musica di Fiesole e all’Università di Firenze. Collabora con svariate testate giornalistiche, tra cui La Repubblica, Amadeus, Archi Magazine.

L’ingresso al concerto prevede un biglietto “simbolico” di 5 euro (consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it, dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio). Il ricavato è devoluto alla sezione fiorentina dell’AIL – Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma Onlus.

Tutte le informazioni sui Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze sono disponibili sul sito www.entecarifirenze.it.

I Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze sono organizzati dalla stessa fondazione bancaria, direzione artistica a cura di Giuseppe Lanzetta.

Inizio concerto ore 21

Milano Musica: Sonate di Scarlatti

40
Otto Sonate di Scarlatti, tra le meno conosciute ma tra le più belle e rappresentative dell’immensa arte tastieristica del compositore napoletano, sono state scelte come punto di partenza per una drammatizzazione musicale inedita in cui a ogni sonata corrisponderà un’anticipazione o una risonanza ed evocazione acustica ed elettronica composte dagli otto finalisti del Premio San Fedele 2015, dedicato appunto ai due grandi maestri del Settecento.

La modernità del linguaggio di Scarlatti a confronto con otto soluzioni compositive contemporanee. L’esecuzione delle Sonate al pianoforte comporta già la trasposizione in un altro mondo acustico delle sonorità originali per clavicembalo.

I finalisti del Premio San Fedele continueranno questo processo di estensione acustica (preparazioni del pianoforte, effetti vari ed elettronica), al contempo servendosi di procedure formali che riprendono gesti, pigli, tratti irrinunciabili del genio scarlattiano. Ma il principio di riconoscibilità tra modello e risonanza non sempre è scontato. Sarà invece garantita l’esperienza di viaggio musicale in cui presente e passato si incroceranno.

Lunedì 9 novembre 2015 – ore 21
Auditorium San Fedele

Doppio ritratto Bach – Scarlatti

Sonate di Scarlatti e risonanze contemporanee
Prima esecuzione assoluta

Alfonso Alberti, pianoforte
Giovanni Cospito, pedagogical advisor e regia elettronica

Musiche di Domenico Scarlatti e creazioni di Mattia Clera, Simone Corti, Juan De Dios Magdaleno, Caterina Di Cecca, Michele Foresi, Matteo Giuliani, Emanuele Palumbo, Silvia Pepe
Biglietti euro 10 / 6 , in vendita presso l’Auditorium San Fedele