“Franciacorta Stage”

Brindisi
Brindisi

Si è svolta questa mattina, presso lo Stand Franciacorta a Vinitaly, la presentazione ufficiale della tappa del giro d’Italia, Franciacorta Stage, che il 23 Maggio prossimo attraverserà il rinomato territorio vinicolo.

Davanti al pubblico di operatori e curiosi, Pier Bergonzi, Vice Direttore della Gazzetta dello Sport, ha introdotto la 17° tappa, unica dedicata al vino, che partendo da Riva del Garda si concluderà ad Iseo passando attraverso i comuni della Franciacorta: Ome, Rodengo Saiano, Paderno Franciacorta, Bornato, Cazzago San Martino, Erbusco, Corte Franca, Iseo, Provaglio d’Iseo, Monticelli Brusati e Passirano.

“Non sarà una tappa affatto scontata. – dice Mauro Vegni, Direttore del Giro d’Italia – Subito dopo la cronometro e prima delle tappe di montagna la corsa rosa attraverserà alcuni tra i paesaggi più belli della Franciacorta, e ci regalerà un finale ad alta tensione”.

Il Presidente del Consorzio Franciacorta, Vittorio Moretti, è quindi intervenuto parlando della grande sintonia che lega il mondo del ciclismo a quello del vino: “Il ciclismo è uno sport che ha alla sua radice la passione, il sacrificio, la tenacia, la determinazione. Sono caratteristiche simili a quelle che ogni produttore vitivinicolo di Franciacorta ha in questi anni saputo metter in campo per riuscire ad ottenere risultati di eccellenza riconosciuti in tutto il mondo”.

Martina Cambiaghi, Assessore allo Sport di Regione Lombardia, partecipando alla presentazione nella sua prima uscita istituzionale, ha sottolineato l’importanza delle wine stage come strumento di valorizzazione del territorio e delle eccellenze italiane, di cui Franciacorta è uno dei maggiori esempi: “lo sport non è mai solo sport, ma un’occasione per unire e arricchire. Nel caso del Giro d’Italia, a questo grande valore si aggiunge la riscoperta del territorio”.

Proprio in rappresentanza del meraviglioso territorio che farà da cornice alla manifestazione è intervenuta infine Camilla Alberti, Vice Presidente Strada del Vino Franciacorta: “E’ con orgoglio e soddisfazione che ci stiamo preparando ad accogliere questo evento nella nostra terra che non è solo un luogo in cui si producono grandi vini, ma anche luogo di grandi emozioni. Emozioni che ci accompagneranno per tutto il mese, grazie ai tanti eventi del calendario di Aspettando il Giro”.

Tutta la Franciacorta, infatti, si tingerà di rosa e sarà animata nei giorni precedenti la tappa dai tanti imperdibili eventi – tra food & wine, arte e cultura, sport e natura – che coinvolgerà tutti anche al di fuori del territorio. Già a partire da domani i più curiosi potranno lanciarsi nelle prime attività organizzate in occasione del Salone del Mobile, facendo un giro su Tram Corallo, ad esempio.

Un salotto viaggiante all’interno dello storico tram 1928 riletto in chiave contemporanea, che circolerà nel distretto di Brera. Sempre in occasione del Salone, l’eleganza di Franciacorta incontra la creatività di Studio Pepe, in un progetto inedito ed esclusivo: Club Unseen.

Uno spazio segreto nel cuore di Milano in cui godere di prodotti simbolo dell’eccellenza unici nel loro genere, avvolti da un contesto contemporaneo, rilassante ed informale. La Notte Rosa di Iseo del 18 maggio aprirà poi il weekend più atteso del mese, quello in cui Aspettando il Giro coinciderà con Aspettando il Festival, in cui cantine e ristoranti organizzeranno eventi e menù a tema.

In giugno tornerà infatti, in una veste più glamour e internazionale, anche il Franciacorta Summer Festival. Il via dall’1 al 3 giugno con un weekend dedicato al food, che avrà il suo momento culmine nel bellissimo parco della settecentesca Villa Fassati Barba di Passirano.

Pier Bergonzi ha concluso la presentazione mostrando al pubblico il rinomato Trofeo senza fine, simbolo della Gara e la maglia ufficiale della tappa che, di un intenso colore blu, propone un soggetto grafico “optical” dove l’incrocio delle linee richiama i filari ed i vigneti del paesaggio della Franciacorta.

La maglia, in tessuto tecnico traspirante, garantisce una vestibilità impeccabile ed un confort ottimale, grazie anche al tessuto in compressione lieve e alle finiture a taglio vivo, tipiche del tocco di “Castelli”, che da anni è sinonimo di eccellenza nel mondo dell’abbigliamento per ciclismo.

Al termine, l’immancabile brindisi tra i partecipanti, che hanno stappato una bottiglia di Franciacorta molto speciale, realizzata con un’etichetta dedicata a Franciacorta Stage.

Per maggiori informazioni visita il sito: stage.franciacorta.net

“I SOLISTI VENETI” al VENETO FESTIVAL 2012

Son le prime giornate dell’Estate 2012 ad accogliere un nuovo, grandemente atteso appuntamento del “VENETO FESTIVAL 2012” (42° Festival Internazionale G. Tartini) che, organizzato in collaborazione con il  Comune di Riva del Garda, avrà luogo SABATO 30 GIUGNO 2012 alle ore 21 nel CORTILE DELLA ROCCA di RIVA DEL GARDA.

Il concerto, intitolato DALLA FOLLIA AL TANGO, proporrà in modo del tutto esclusivo non solo il più popolare degli ensembles che scaturiscono dalla vitalità creativa de “I Solisti Veneti” – precisamente “I MUSICI VENETI”, composto dalle prime parti della celebre orchestra padovana – ma anche un artista di tutta eccezione: Oleg VERESHCHAGIN: il più grande solista mondiale di bayan. Potrebbe sorgere spontaneo domandarsi che cosa sia il bayan: ebbene questo

nome solo all’apparenza misterioso indica un particolarissimo tipo di fisarmonica propria della tradizione musicale russa, della quale Oleg VERESHCHAGIN è campione incontrastato, dotato di un virtuosismo così stupefacente che perfino in Russia – e si sa che difficilmente si ottiene successo nella propria patria! – ha destato stupore e ammirazione al punto che la più famosa ditta russa di costruzione di bayan ha progettato e realizzato per lui un modello unico al mondo di tale singolare strumento. E a tanto talento, come alla bravura – che non necessita certo di lunghe presentazioni – dei solisti de ”I MUSICI VENETI” sarà affidata a Riva del Garda l’interpretazione di una gustosa e multiforme scelta di opere musicali del Sette, Otto e Novecento, a partire dall’elettrizzante Sonata in re minore “La Follia”  e dal bel Concerto in la minore RV 419 per violoncello e archi, entrambi di Antonio Vivaldi, subito seguiti da due esclusive trascrizioni per fisarmonica curate personalmente da Vereshchagin: il Concerto in sol minore op. 4 n. 1 di Georg Friederich Haendel, e il popolare Adagio in sol minore di Tomaso Albinoni. Più aperta verso le suggestioni del Romanticismo e del Novecento la seconda parte del programma, caratterizzata dal virtuosismo mozzafiato delle Variazioni in mi bemolle maggiore per clarinetto e archi che Gioachino Rossini scrisse su propri temi tratti dal Dramma Sacro Mosè in Egitto e dal Melodramma La Donna del lago, dall’incantato Valse bluette per violino e archi di Riccardo Drigo, e dal suggestivo Schön Rosmarin per violino e archi di Fritz Kreisler, programmato in occasione del corrente cinquantenario della morte dell’esuberante violinista novecentesco. Concluderanno la serata due brani popolarissimi, anch’essi inedite e geniali trascrizioni di Oleg Vereschaghin: Recuerdo di Osvaldo Pugliese ed il trascinante Libertango per fisarmonica e archi di Astor Piazzolla, che suggelleranno il carattere davvero festoso di una serata musicale che si annuncia indimenticabile.   

 

Il “VENETO FESTIVAL” giunto alla sua quarantaduesima edizione – un felice traguardo! – conferma anche quest’anno la propria vocazione all’esaltazione e alla diffusione del ricchissimo patrimonio musicale di tutti i tempi. Inauguratosi lo scorso maggio il “Veneto Festival 2012” ha presentato uno straordinario calendario di concerti per tutto maggio e giugno e prosegue ora con una ricca serie di concerti previsti per tutto luglio ed agosto. Itinerando nei luoghi artisticamente più interessanti del Veneto (e non solo del Veneto), le numerose manifestazioni del Festival si arricchiscono di volta in volta della presenza di artisti di fama internazionale appositamente invitati per conferire ampiezza e splendore ad una serie di appuntamenti già di per sé eccezionale e per confermare la fama di un festival che, per valore culturale e artistico, rientra fra i più prestigiosi e qualificati Festival Internazionali d’Europa.

 

INGRESSO – INTERI € 15,00 – RIDOTTI € 10,00. Biglietti a RIVA DEL GARDA presso Disco Time (Viale Dante, 78 – tel. 0464 552534) e a PADOVA presso Gabbia (Via Dante, 8 – tel. 049 8751166), Musica Musica (Galleria Altinate, 20/22 – tel. 049 8761545) e Ente Veneto Festival (Piazzale Pontecorvo, 4/A – tel. 049 666128).

Bike Festival

Bike Festival

Al BIKE FESTIVAL di Riva del Garda vittoria per il ‘master’ svizzero Moos e la britannica Bigham.

Nella Ronda Piccola successo del trentino Nave nella Master e podio tricolore nella Senior Master, con Platzgummer 1° e l’arcense Giorgio Righi 2°.

 

La gara regina della manifestazione va all’elvetico già vincitore  della Piccola 2011 e,  tra le donne, la campionessa inglese spezza l’egemonia dei Paesi alpini. Ottimi risultati degli italiani nella Piccola, con due beniamini locali – di Ala e di Arco – a farsi onore tra i biker di lungo corso. Stasera spazio alla convivialità dell’ Opening Night Party, aspettando un imperdibile lunedì tra Specialized Enduro Ride e la novità Milka Bella Riva nel cuore della città

 

Riva del Garda (TN), 29 aprile 2012 – E’ entrata nel vivo delle competizioni questa 19° edizione del più grande festival MTB d’Europa, con lo spettacolo della ROCKY MOUNTAIN BIKE MARATHON Garda Trentino powered by Vaude.

 

Quattro i percorsi, da 27 a 105 Km e da 600 a 3561 metri di dislivello: accanto alle Ronde Piccola, Grande ed Extrema, si abbina la Ronda Facile dedicata ai maratoneti meno esperti e alle famiglie. La competizione inaugura la “Syncros Marathon Man Serie 2012”, il più importante circuito di maratone MTB d’Europa, in 5 gare: a quella gardesana seguono la tappa tedesca di Willingen (16/06), quella ceca (17/06), quella austriaca (14/07) e il finale ancora in Germania (05/08).

 

Salutati dagli applausi del numeroso pubblico, sono saliti sul palco i vincitori, premiati dagli organizzatori con il Presidente di Ingarda Trentino Marco Benedetti. Nella gara ‘regina’, tra gli uomini lo svizzero Alexander Moos (4:17.32,0) – già vincitore della “Piccola” nella scorsa edizione – è giunto 1° dei ‘Master’, battendo il 1° della categoria ‘Elite’, l’austriaco Alban Lakata (4:18.42,4); tra le donne ha trionfato la britannica Sally Bigham (5:06.16,6), già seconda nel 2011.

 

Il tricolore sventola invece sulla Ronda Piccola, nelle categorie senior e senior master: la prima ha visto la vittoria ‘casalinga’ di Valentino Nave (2:12.16,7) – trentino di Ala (TN); la seconda ha premiato un podio tutto italiano con 1° Walter Platzgummer (2:22.22,5), 2° l’arcense Giorgio Righi (classe ’52) – beniamino locale e già vincitore della Ronda Grande Senior Master nel 2011 – e 3° Enrico Lazzaro.

 

Questa domenica di grande sport si concluderà con l’ “Open Night presented by Trentino”, serata dedicata all’incontro tra visitatori ed espositori in una calda atmosfera conviviale all’insegna del relax e dell’allegria.

 

Domani 30 aprile, ancora tanti appuntamenti tra gare, tour guidati e appuntamenti nello spazio fieristico, con la grande attesa per la sfida tutta tecnica della SPECIALIZED ENDURO RIDE powered by Shimano e per la novità assoluta di questa edizione 2012: la staffetta serale MILKA BELLA RIVA, che vedrà i partecipanti sfidarsi in squadre miste nel circuito cittadino esaltato dalla suggestiva ambientazione nel cuore di Riva.