Festa del riciclo

Festa del riciclo
Festa del riciclo

La Festa del riciclo e della Sostenibilità ambientale torna ad animare corso Buenos Aires. Domenica 10 aprile per tutta la giornata avranno luogo eventi e iniziative legati al tema del riuso, grazie alla partecipazione delle numerose realtà presenti in zona. Corso Buenos Aires sarà chiuso al traffico dalle 8 alle 20 per consentire a tutti di godere al meglio della festa.

L’iniziativa, giunta alla sua terza edizione, è promossa da Legambiente Lombardia, patrocinata dal Comune di Milano-Consiglio di Zona 3 e ideata da Viattiva.
L’evento vuole coinvolgere i cittadini sulle tematiche ambientali, proponendo delle aree-percorsi lungo corso Buenos Aires grazie alla presenza di associazioni o cooperative di artigiani, artisti, piccole imprese, consorzi pubblici e aziende che operano nei settori del riciclo, dell’efficienza energetica, della mobilità sostenibile.

Per l’occasione, il Bike Sharing sarà gratuito per tutta la giornata: per utilizzare il servizio sarà necessario sottoscrivere l’abbonamento con carta di credito (come per l’abbonamento standard), ma non verrà addebitato alcun importo.

Tanti gli eventi previsti nella giornata. Alle ore 16.00 l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran parteciperà alla premiazione dei Cittadini Sostenibili, una trentina di milanesi individuati da Legambiente che si sono contraddistinti per la cura del territorio. L’appuntamento è in Corso Buenos Aires, nel tratto del corso compreso tra gli incroci con Via San Gregorio e via Boscovich.

Lo spazio Muoviti Eco!  promuoverà la mobilità a basso impatto ambientale come il car sharing, le biciclette e le moto elettriche. Vivi Eco! proporrà prodotti e servizi per vivere meglio e nel rispetto dell’ambiente. Moltissime le realtà presenti, dai prodotti bio al design e arredamento eco-compatibile, dai processi di riqualificazione edilizia alle vacanze sostenibili.

Nello spazio Non Chiamarla Spazzatura! le realtà che operano nelle diverse fasi del ciclo di raccolta dei rifiuti presenteranno i loro servizi e i progetti di innovazione su cui stanno lavorando per dare una seconda vita ai materiali di rifiuto. Sarà presente tra gli altri Comieco, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, che terrà un laboratorio per insegnare ai bambini a produrre nuova carta partendo dalla raccolta differenziata.

Con Riciclopoli!  i bimbi e i loro genitori sono invitati a giocare, con il supporto di animatori e intrattenitori, per scoprire il mondo del riciclo e apprendere i comportamenti che fanno bene all’ambiente. Scarti Party! rappresenterà l’area mercato della Festa dove gli artigiani proporranno oggetti nati dal riutilizzo di materiali che non avremmo mai pensato potessero avere una seconda vita.

RigenerART! – da rifiuto ad opera d’arte – con la presenza di pittori, scultori, designer che utilizzano materiali di recupero per dar vita alle loro creazioni artistiche. Molti gli artisti che esporranno le proprie opere e daranno vita a originali performance «live», citiamo tra gli altri Guido M. Poggiani, che di RigenerART è anche l’ideatore ed animatore.

Taieddhra Salentina (riso, patate e cozze)

(dosi per 5\6 persone)

Difficoltà: Facile

Tempo di preparazione:  1 ora

Costo: Medio

INGREDIENTI

500 grammi di riso;
2 kg di cozze nere;
500grammi di patate;
300gr di pomodorini;
2 litri di brodo vegetale;
prezzemolo, origano q.b.;
olio extra vergine di oliva, pepe e sale q.b.

PREPARAZIONE
Dopo aver lavato le cozze, privarle del guscio tenendone da parte alcune con metà guscio (a crudo).

Lavare, eliminare i semini e tagliare i pomodorini a cubetti e le patate a fette sottili.

In una teglia da forno mettere l’ olio extra vergine d’oliva e procedere a strati mettendo prima le fette sottili di patate, il secondo strato sarà di cozze con e senza guscio, il riso, i pomodorini, un pizzico di prezzemolo, origano, pepe e sale continuando fino alla fine degli ingredienti.

L’ultimo strato deve essere quello di patate.

Coprire il tutto con abbondante brodo vegetale a temperatura ambiente. Infornare a 180° per circa 45 minuti.

 Servire con una spruzzata di prezzemolo fresco.

Arancini di riso

Arancino di riso

Arancini di riso

(dosi per 5 persone)

Difficoltà: media

Tempo di preparazione: 2 ore circa

Costo: medio

Ingredienti

500 gr di riso

200 gr di carne trita

50 grammi di parmigiano grattugiato,

100 gr di provola

1 cipolla media

100 gr di piselli

1 barattolino di concentrato di pomodoro

2 uova

100 gr di burro

Pane grattugiato e farina per la panatura

 

Preparazione

Lessate il riso che dovrà essere asciutto e cotto al dente.

Conditelo con col burro e il parmigiano grattugiato, amalgamando bene il tutto e lasciate intiepidire.

Preparate intanto il ripieno.

In una casseruola soffriggete la cipolla con l’olio di oliva, aggiungete la carne trita, i piselli e il concentrato di pomodoro, diluito con  1/2 bicchiere d’acqua.

Salate, pepate e fate cuocere per una ventina di minuti.

Preparate gli arancini arrotolando fra le mani del riso fino ad ottenere una pallina della grandezza di un’arancia.

Bucatela al centro con l’aiuto dei polpastrelli e farcite il mezzo con un po’ del ragù preparato e un po’ diprovola tagliata a dadini, richiudete, eventualmente aggiungendo un po’ di riso e dategli quella classica forma a pera (oppure tonda come più vi piace).

Passate l’arancino prima nella farina poi nell’uovo (che nel frattempo avrette sbattutto con la frusta) e poi nel pan grattato e friggete in abbondante olio (gliarancini di riso dovranno esservi immersi completamente).