Smart City Lab

Smart-City-Lab-via-Ripamonti
Smart-City-Lab-via-Ripamonti

Innovazione e creatività trovano casa in città. Su un’area di oltre 3.000 metri quadrati tra superfici coperte e aree esterne sistemate a terrazze e giardini, nasce in via Ripamonti 88 Smart City Lab, il primo incubatore interamente dedicato alle imprese e alle start up che operano in ambito “smart city”.Sono stati i rappresentanti dell’Amministrazione comunale, questo pomeriggio, a officiare la cerimonia della simbolica consegna delle chiavi dell’area a Luigi Gallo, Responsabile area Innovazione e Competitività di Invitalia, l’Agenzia per lo Sviluppo che si occuperà nei prossimi 12 mesi di realizzare lo Smart City Lab.

Grazie a questo progetto l’Amministrazione potrà non solo restituire alla città un’area che per anni è stata soggetta al degrado e all’abbandono ma proporre un nuovo spazio in cui imprese e tecnologie sono finalizzate al miglioramento della vivibilità, dell’accessibilità, dell’ambiente e dell’energia: in una parola impegnate a migliorare la qualità della vita in città e dei sui abitanti.

Un risultato importante, reso possibile anche grazie a Invitalia che con l’Amministrazione comunale ha consolidato un rapporto di reciproca collaborazione in virtù dell’Accordo di programma sottoscritto da Ministero dello Sviluppo Economico, Comune e Invitalia stessa.
Invitalia, Centrale di Committenza con funzioni di Stazione Appaltante, ha seguito tutte le attività funzionali alla realizzazione dell’incubatore. Ha predisposto il progetto preliminare dello Smart City Lab e gestito le procedura di gara per l’affidamento della progettazione definitiva, di quella esecutiva e dei lavori.

Lo Smart City Lab, questo il nome dalla nuova realtà, oltre a offrire spazi e servizi per le realtà più innovative in questo settore e porsi come un punto di attrazione per investimenti e talenti, sarà anche il luogo dove le imprese e le start up potranno mostrare i risultati e le soluzioni per migliorare la qualità della vita dei cittadini in ambiti quali la domotica, la mobilità, il risparmio energetico ma anche proposte di tecnologia per la vita quotidiana. Il progetto prevede la realizzazione di un edificio di circa 1.000 metri quadrati (piano terra e primo piano) oltre diverse aree esterne, destinate in parte a piazza aperta al pubblico (circa 1.000 metri quadrati), parcheggio pertinenziale (530 metri quadrati) e verde.

L’inizio ufficiale dei lavori è previsto per il mese di febbraio e avranno una durata di 12 mesi. Il progetto può contare su un finanziamento di 5 milioni di euro da parte del Ministero dello Sviluppo economico per la realizzazione della struttura (ai sensi della legge 80/2005), mentre il Comune oltre alla concessione dell’area metterà a disposizione 500 mila euro per le dotazioni informatiche e le attrezzature necessarie all’avvio dell’attività d’incubazione delle imprese.

La Biblioteca: laboratorio delle tecnologie

“La biblioteca: laboratorio delle tecnologie – Esperienze e progetti innovativi realizzati dalle

biblioteche della Provincia di Milano”

: è l’oggetto di un incontro, promosso dall’Assessoratoalla cultura della Provincia di Milano, che si tiene giovedi 15 marzo dalle ore 10.45 alla Sala

Porta del Palazzo delle Stelline, nell’ambito del Convegno “I nuovi alfabeti della biblioteca”,

organizzato da Biblioteche Oggi. L’incontro sviluppa la tematica di fondo della manifestazione

quest’anno: un viaggio al centro di un’istituzione della conoscenza, la biblioteca appunto,

nell’era del bit, dal cambiamento di paradigma ai linguaggi del cambiamento.

Per accedere all’incontro è necessaria l’iscrizione al convegno (che è gratuita) nel sito

www.convegnostelline.it.

“Le biblioteche pubbliche

osserva Novo Umberto Maerna, Vice Presidente e Assessore allacultura della Provincia di Milano –

sono radicalmente cambiate nel tempo, come è stato rilevatol’anno scorso riflettendo sull’evoluzione del concetto di biblioteca nell’epoca della

multimedialità e dei sempre più presenti e-book. Tuttavia, una caratteristica fondante non è

mai mutata nel tempo: le biblioteche sono, oggi come ieri, autentici magazzini del sapere e

della cultura, luoghi in cui il sapere e la cultura diventano fruibili. La biblioteca è sempre stata

capace di rigenerarsi, di essere non solo al passo coi tempi, ma persino di anticipare costumi e

tendenze: quindi non c’è alcun problema nell’associare le biblioteche alle nuove tecnologie,

perché la capacità di adattarsi è connaturata alle biblioteche stesse come tutti i settori, anche

quello dell’editoria deve mettersi al passo con i tempi e adeguarsi alle richieste del mercato.

Chi ama veramente la lettura e comprende il suo valore culturale, educativo e didattico non

può cristallizzarsi e rimanere attaccato al passato. Contiamo molto per questo sulla

competenza, professionalità e dedizione dei Sistemi Bibliotecari e sui Bibliotecari di Milano e

dei 134 Comuni della Provincia. Ma soprattutto contiamo sulla loro passione. Passione che fa dei

sistemi bibliotecari milanesi un’eccellenza riconosciuta a livello nazionale. Pur in un momento

non facile per i bilanci pubblici,

– conclude Maerna la Provincia di Milano, anche grazie allasensibilità di Regione Lombardia, ha scelto di sostenere finanziariamente e in maniera

importante le biblioteche e i sistemi bibliotecari.”

Il programma della giornata d’incontro prevede approfondimenti su attività e progetti dei

sistemi bibliotecari del territorio provinciale:

FONDAZIONE PER LEGGERE – BIBLIOTECHE SUD OVEST

Do children’s librarians dream of electronic book?

Lo strano caso di Bucsity il blog dei giovani bibliobloggers rozzanesi nato come gruppo di lettura e

trasformatosi in emblematico mistero digital-biblioteconomico: tra un presente pieno di incognite e un

futuro assai digitale le biblioteche per ragazzi continueranno a essere contenitori di storie?

Giuseppe Bartorilla

, Responsabile Biblioteca dei Ragazzi di Rozzano

“Poste Itali

 

ene, il tuo account e scaduto”

Le comunicazioni al tempo della centralizzazione e dell’automazione dei servizi agli utenti

Cultura

Marco Fantoni

, Biblioteca Comunale di Opera

Biblioteca 2.0

Blog e strumenti del web partecipato che favoriscono l’interazione tra utenti

Massimiliano Spinello

, Responsabile Affari generali Fondazione Per Leggere Biblioteche Sud Ovest Milano,relaziona riguardo ad una iniziativa della Biblioteca di Corbetta

CONSORZIO NORD OVEST

Biblioinrete: banca del tempo, webradio, bibliobus e molto altro

Daniela Pastori

, Biblioteca di Cornaredo

Biblioteche per bambini e ragazzi

Mini e SuperLettori: i giovani lettori crescono e leggono con le nostre proposte

Elena Dadda

, Biblioteca di Lainate

Biblioteca e comunicazione

Il blog di punto Pero

Sonia Pisani (CSBNO – Punto Pero)

La Newsletter di Paderno Tilane

Laura Fusetti

, Biblioteca Paderno – Tilane e Henri Ursin, (CSBNO – Paderno – Tilane)

MILANO EST

Porta un amico in biblioteca

Dal desktop alla community

Gabriele Prinelli

, Biblioteca di San Donato Milanese

Passaparola e Gruppo di lettura

Informiamo, raccontiamo, condividiamo la lettura con un blog

Roberto Spoldi

e Marta Turrini, Biblioteca di SegratePaola Romagnoli

, Rappresentante dei lettori del GdL di Segrate

NORD-EST MILANO

Il portale “La rete dei Gruppi di Lettura”: progetto e anteprima

Marilena Cortesini

, Direttore Sistema Bibliotecario Nord Est Milano

Il progetto Books eBooks della Biblioteca di Cologno Monzese: sperimentazioni ed evoluzioni

Luciana Cumino

, Responsabile servizi multimediali della Biblioteca Civica di Cologno Monzese.

L’Assessorato alla cultura della Provincia di Milano il 15 e 16 marzo al Palazzo delle Stelline

gestisce anche uno stand (al primo piano, posizione C8) in cui sono esposti e distribuiti vari

materiali promozionali a cura sia della Provincia che dei Sistemi Bibliotecari.

Informazioni: www.provincia.milano.it/cultura