Roberto Bolle – Tour Estivo

roberto-bolle
roberto-bolle

Un’estate che sigla la fine di una stagione incredibile per l’Étoile che, dopo aver letteralmente trionfato in tv con il suo “Danza con me” – il programma tv andato in onda il 1° gennaio del 2018 in prima serata su rai 1 che ha raccolto il consenso unanime della critica e del pubblico (22% di share per oltre 5 milioni di telespettatori) e candidato al Rose D’Or come selezionato tra i 4 migliori show tv d’Europa – e aver dato vita a OnDance – una grande festa della danza che per una settimana (dall’11 al 17 giugno) ha letteralmente acceso la città di Milano con mille eventi ed attività legate ad ogni genere di ballo – ha già annunciato una seconda edizione dello show televisivo per il primo giorno del 2019 (sempre su Rai1) e l’apertura di una data già del 2019 all’Arena di Verona per supplire alle migliaia di richieste inevase da un pubblico sempre più entusiasta.

Tutte le date del tour estivo 2018 sono esaurite. Si inizia domani con Genova (14 luglio, Teatro Carlo Felice) per poi raggiungere l’ormai abituale piazza della Terme di Caracalla di Roma per due serate (martedì 17 e mercoledì 18 luglio), poi Firenze (Piazza SS Annunziata, venerdì 20 luglio), Ravenna (Piazza Mauro De André domenica 22 luglio) e infine l’Arena di Verona mercoledì 25 luglio. E proprio l’Arena ha annunciato già l’apertura di una data del 2019 – 19 luglio – per accontentare le migliaia di richieste dei fan del ballerino.

Il 2018 è stato anche un anno importante per Bolle che ha festeggiato il suo decimo anniversario come Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York. Titolo questo che nessun ballerino mai nella storia ha affiancato contemporaneamente, e per così lungo tempo, a quello di Étoile della Scala di Milano. Particolarità che gli ha valso il soprannome di “Étoile dei due Mondi”.

Il termine del tour estivo sarà la volta di Tokyo dove l’orgoglio italiano parteciperà alla quindicesima edizione del prestigioso World Ballet Festival.

Infant Charity Award – 3a Edizione

Infant Charity Award
Infant Charity Award

Lunedì 16 maggio a Palazzo Parigi a Milano, si terrà la cena di gala in cui verranno comunicate le nominations e le menzioni speciali del prestigioso premio.

Sarà certamente una serata all’insegna dell’allegria, condotta dai vulcanici Margherita Zanatta e Raffaelo Tonon, oltre alla presenza di Ana Laura Ribas, una delle madrine di Infant Charity, presente già nelle precedenti edizioni.

Nelle nominations oltre alle associazioni no profit, rientreranno anche personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo e naturalmente i migliori medici italiani.
Una giuria di giornalisti si farà carico di selezionare i vincitori che saranno comunicati attraverso una serata di gala nel corso della prossima settimana della moda a settembre.

Sia durante la serata di Palazzo Parigi che all’evento di settembre i fondi raccolti saranno devoluti all’associazione onlus
IL CUORE DI GIAMPY,
associazione no profit a favore dei bambini cardiopatici e delle loro famiglie.

Kendrick Lamar, The Weeknd e Taylor Swift, protagonisti dei Grammy Awards 2016

58 the grammys

Universal Music è orgogliosa di comunicare che KENDRICK LAMAR, THE WEEKND e TAYLOR SWIFT, con rispettivamente 11 nomination il primo e 7 i secondi, saranno gli assoluti protagonisti dei Grammy Awards 2016 che si terranno il prossimo 15 febbraio allo Staples Center di Los Angeles.

Oltre a loro, in lizza per ricevere il prestigioso premio anche Florence + The Machine e Drake (con 5 nomination), Ellie Goulding e James Bay (tre nomination), The Chemical Brothers, Disclosure, Tory Kelly, Sam Hunt e molti altri. (vedi elenco allegato)

Da sottolineare il fatto che tutte le 5 nomination per la categoria Album of the Year sono di artisti Universal  (Alabama Shakes, Kendrick Lamar, Chris Stapleton, Taylor Swift e The Weeknd), così come lo sono ben 3 dei 5 nominati come Best New Artist (James bay, Tory Kelly e Sam Hunt).

Per quanto riguarda il rap, gli artisti Universal hanno inoltre ottenuto quattro delle sei nomination come Best Rap Performance e quattro nomination su cinque nelle categorie Best Rap/Sung Collaboration, Best Rap Album, Best Country Duo/Group Performance and Best Country Album.

Infine, la colonna sonora di “Cinquanta sfumature di grigio”, grazie anche alle hit di The Weeknd e Ellie Goulding, è in lizza per 6 nomination.