ATM, i numeri di maggio

Anche per il mese di maggio 2012 si conferma la crescita degli abbonamenti, privilegiati dagli utenti del servizio di trasporto pubblico rispetto ai biglietti singoli o settimanali.
Si registra, infatti, nel mese un incremento del 31.5 % per gli abbonamenti mensili urbani e del 32% per gli annuali urbani rispetto al mese di maggio del 2011, mentre continua la flessione dei “titoli urbani occasionali”, come i biglietti singoli di viaggio (-9%).
I ricavi totali di biglietti e abbonamenti urbani hanno registrato un aumento davvero consistente, pari a 4,8 milioni di euro, corrispondenti ad un +27%. Si tratta del valore più alto dall’inizio dell’anno. Tale crescita è superiore anche agli incrementi, già elevati, di gennaio e febbraio e ai valori di marzo ed aprile, mesi segnati anch’essi da valori in crescita,  ma in maniera più contenuta.
Considerando il numero di viaggi associato ai titoli venduti complessivamente nel mese di maggio, si stima un aumento di oltre 2,4 milioni di passeggeri rispetto a maggio 2011, pari ad +8%.
Il trend testimoniato dai numeri sopra descritti conferma ancora una volta il cambiamento nelle abitudini di mobilità e dimostra la tendenza alla fidelizzazione al servizio di trasporto pubblico di Atm.
Gli abbonamenti, che vengono caricati su tessera elettronica, consentono inoltre un passaggio veloce attraverso i tornelli della metropolitana. Si tratta di un ulteriore vantaggio per chi sceglie di abbonarsi, anche in vista della chiusura dei tornelli in uscita che partirà lunedì 11 giugno con l’inizio della sperimentazione nelle prime quattro stazioni della M1 di Duomo, Pagano, Loreto e Amendola dalle 9,30 alle 16,30.

BIKE SHARING E CARSHARING MAGGIO 2012

Nel mese di maggio sono stati oltre i 150.000 i prelievi registrati per le bici di BikeMi, il servizio di bike sharing milanese, con 850 nuovi abbonati annuali, 2.700 nuovi abbonati giornalieri e 500 nuovi abbonati settimanali. Il record di utilizzi del mese è stato segnato mercoledì 30 maggio con 6.725 prelievi in un solo giorno. Le stazioni attive sono 128 con circa 2.000 bici in circolazione. Sono in fase di installazione ulteriori 21 stazioni di grandi dimensioni, da circa 33 posti bici in media.
Per il Car Sharing, con il servizio GuidaMi, a maggio 2012 si rileva un incremento del 40% del numero dei nuovi iscritti rispetto a maggio 2011.  Gli abbonati totali rispetto allo stesso mese del 2011 crescono del 47% e superano la quota dei 5.100.  Per le corse mensili, che sono state circa 5.400, l’aumento sullo stesso mese del 2011 è dell’66%. Oggi il servizio GuidaMi conta 81 aree di sosta e 135 auto.

METROPOLITANA: TORNELLI CHIUSI ANCHE IN USCITA

Prende il via il prossimo lunedì 11 giugno la prima fase del progetto sperimentale della chiusura anche in uscita dei tornelli in metropolitana. Diventa realtà il piano di ATM annunciato nelle scorse settimane e volto ad un maggiore controllo dei viaggiatori per contrastare ulteriormente l’evasione tariffaria.
Da lunedì 11 giugno, infatti, è programmata la chiusura dei tornelli in uscita in quattro stazioni delle linea M1: Duomo, Pagano, Loreto, Amendola.  Il tempo di chiusura verrà applicato nell’ampia fascia oraria che va dalle 9,30 alle 16,30, per poi estendersi successivamente. Al momento dell’uscita, i passeggeri che si troveranno con un biglietto scaduto o non corretto – per esempio un biglietto urbano utilizzato su tratte extra urbane – potranno regolarizzare il proprio viaggio attraverso i distributori automatici situati all’interno della linea dei tornelli.
Il personale ATM sarà presente nelle quattro fermate per assistere i passeggeri, 70 persone complessivamente con il riconoscibile gilet blu per indirizzare i clienti. Personale ad hoc anche per gestire il flusso in uscita dei possessori di biglietti cartacei, ancora emessi da altri operatori di trasporto pubblico, per i quali è predisposto un varco dedicato.
Il piano delle stazioni coinvolte in questa fase e in quelle successive è stato studiato dai tecnici ATM sulla base delle rilevazioni dei flussi e dello spazio necessario per il deflusso dei passeggeri dalle banchine e tra le scale e i tornelli.
Per testare il servizio si procederà per fasi successive: dopo le prime settimane di test, nelle stesse fermate di Duomo, Pagano, Loreto e Amendola della M1, l’orario di chiusura dei tornelli in uscita verrà esteso e coprirà tutte le fasce orarie del servizio di metropolitana.
A seguire, è prevista la fase 2, con il coinvolgimento nella sperimentazione anche della linea M2 dalle 9,30 alle 16,30 nelle quattro stazioni di Centrale, Gioia, Vimodrone, Cologno Centro. E ancora, la fase 3 sulla linea M3 con le cinque fermate di Porto di Mare, Corvetto, Sondrio, Duomo e San Donato, secondo le stesse modalità di orario.
Questa operazione, che mira a tutelare tutti i passeggeri regolari e rientra nel più ampio impegno di lotta all’evasione tariffaria, non prevede costi aggiuntivi per l’azienda, poiché tutta la rete dei tornelli ATM è già dotata di un sistema predisposto alla chiusura anche in uscita.