Tornano i Mercoledì della Salute dell’Ospedale San Giuseppe di Milano

ospedale san giuseppe milano
ospedale san giuseppe milano

Complici web, social media e blog, sempre più spesso ci si affida alle fonti più disparate per cercare informazioni su argomenti relativi alla salute, perdendo di vista gli unici interlocutori con cui varrebbe davvero la pena avere un confronto: i medici. Proprio per permettere ai cittadini di avere un dialogo diretto con degli esperti che, grazie a un linguaggio semplice e divulgativo, parleranno di alcune importanti patologie di interesse generale, tornano i Mercoledì della Salute dell’Ospedale San Giuseppe di Milano.

Giunti alla VII edizione, gli storici appuntamenti di Via San Vittore si rinnovano alla luce dell’attuale escalation di fake news, falsi miti e luoghi comuni in ambito medico. Emblematico il titolo del nuovo ciclo di incontri: “Caro dottore, è vero che…?”. È vero che mettendo un granello di sale sul dente la carie sparisce? È vero che la febbre passa con una bella sudata? Ecco alcune credenze popolari a cui gli esperti daranno risposta, rivelando la “vera verità” che deriva dalle evidenze scientifiche.

“Oggi gli ospedali non possono più essere luoghi monolitici e autoreferenziali che si limitano a erogare prestazioni”, commenta Carmen Sommese, Direttore Sanitario Aziendale Gruppo MultiMedica. “Devono saper comunicare con il territorio e la cittadinanza, strutturandosi come ‘ospedali aperti’, agorà dove condividere conoscenza e fare cultura. In quest’ottica abbiamo impostato gli incontri del ciclo ‘Caro dottore, è vero che…?’ come mini talkshow in cui i cittadini si sentano liberi di intervenire attivamente con domande e richieste di chiarimento, vivacizzando così la discussione. Ci auguriamo di riuscire ad avvicinare il pubblico alla classe medica e recuperare quell’alleanza medico-paziente imprescindibile per ogni strategia terapeutica”.

Tutti gli incontri, a ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti, si svolgono alle ore 18:00, presso l’Aula CAN dell’Ospedale San Giuseppe, in Via San Vittore 12. Si parte mercoledì 17 gennaio con l’incontro dal titolo “Tutto d’un fiato”, in compagnia del dottor Sergio Harari, Direttore Dipartimento di Scienze Mediche e Unità di Pneumologia del San Giuseppe. Per comunicare la propria partecipazione rivolgersi a: Farmacia dei Padri Fatebenefratelli, via San Vittore 12, Milano, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.15 alle ore 19.15 – Tel. 02 86454006

Gli incontri successivi:
• 14 febbraio, “La storia di Blanche e Marie. Luci e ombre dei raggi X”, Prof. Maurizio Zompatori, Direttore Unità di Diagnostica per Immagini, Ospedale San Giuseppe;
• 14 marzo, “Farmaci: istruzioni per l’uso”, Prof. Silvio Garattini, Direttore Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri;
• 18 aprile, “Vecchio e fragile a chi?!”, Dr.ssa Gaia Spinetti, Ricercatrice, Gruppo MultiMedica e Dr. Franco Carnelli, Direttore Unità di Ortopedia, IRCCS MultiMedica;
• 16 maggio, “A me gli occhi”, Prof. Paolo Nucci, Direttore Clinica Oculistica Universitaria, Ospedale San Giuseppe;
• 6 giugno, “Che giramento di testa”, Dr Pietro Bassi, Direttore Unità di Neurologia, Ospedale San Giuseppe;
• 26 settembre, “Il cuore tra mito e realtà”, Dr. Edoardo Gronda, Direttore Unità di Insufficienza Cardiaca e Ricerca nello Scompenso, IRCCS MultiMedica;
• 24 ottobre, “Diabete: giochiamo d’anticipo”, Prof. Antonio Ceriello, Direttore Unità di Diabetologia, Gruppo MultiMedica;
• 28 novembre, “Se tieni alla salute, non lasciarti influenzare”, Prof. Fabrizio Pregliasco, Virologo, Università degli Studi di Milano.

“Curarsi ad arte – La luce”

Assessore-Gallera-uno-studente-dellAccademia-davanti-alla-sua-opera-Daniele-Schwarz-e-Livia-Pomodoro-Presidente-dellAccademia-di-Brera
Assessore-Gallera-uno-studente-dellAccademia-davanti-alla-sua-opera-Daniele-Schwarz-e-Livia-Pomodoro-Presidente-dellAccademia-di-Brera

Oggi, presso l’Ospedale San Giuseppe di Milano, alla presenza dell’Assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, è stata inaugurata la mostra “Curarsi ad arte – La luce”: serie di opere realizzate dagli studenti del Dipartimento di Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti di Brera, ispirate al tema della luce.

Lanciato nel 2016 grazie alla collaborazione tra il noto ospedale milanese e il prestigioso Istituto artistico, il progetto “Curarsi ad Arte” nasce come originale esperimento di “museo diffuso” all’interno di luoghi deputati alla cura e, dopo il successo della prima edizione, torna anche quest’anno con un focus specifico sulla luce.

Proprio nei corridoi del Reparto Materno-Infantile del San Giuseppe, dove nuove vite vengono “alla luce”, sono infatti esposte, a partire da oggi, le opere realizzate dagli studenti di Brera. La mostra, che sarà permanente, verrà aperta al pubblico da domani, giovedì 14 dicembre.

Prosegue, così, il sodalizio virtuoso tra Arte e Medicina, che, da un lato, permette a giovani artisti di esporre le loro opere e farsi conoscere, dall’altro crea un’inedita possibilità di fruizione culturale, portando l’arte al di fuori dei suoi “templi” classici e avvicinandola a un pubblico particolare: quello degli utenti e degli operatori sanitari che ogni giorno popolano i corridoi di un grande ospedale italiano.

A questo si aggiungono le sempre più numerose evidenze che confermano come l’arte e il bello possano esercitare un effetto benefico sui pazienti, favorendo il processo di cura e, al tempo stesso, riducendo ansia e depressione.