Nuova Orchestra Sinfonica di Chiavari Concerto di Pasqua 2012

Domenica, 8 aprile 2012, alle ore 10.30, nel rinnovato spazio dell’Auditorium  San Francesco, P.zza San Francesco, Chiavari, l’Associazione Culturale VOLONTARI PER LA MUSICA darà vita al primo di due concerti facenti parte di una iniziativa culturale, attraverso la quale l’Associazione intende far conoscere la propria attività a Chiavari e nel Levante Ligure.

Tra gli scopi che si prefigge questa Associazione vi è quello di diffondere la musica classica, avvicinando, con programmi accattivanti e mai banali, sia chi abita il territorio sia i turisti. Nel contempo l’Associazione si propone di “lanciare” esecutori giovani e giovanissimi che provengano dai nostri eccellenti Conservatori e che difficilmente avrebbero l’opportunità di farsi adeguatamente conoscere. Il momento per dar vita ad una iniziativa di tal genere è particolarmente proficuo, in quanto, nell’imminenza delle elezioni amministrative, si intenderebbero sensibilizzare i candidati politici circa l’importanza di sostenere, nei propri programmi, la cultura di cui c’è veramente tanto bisogno. E’ dimostrato infatti come la cultura, quella musicale nello specifico, non sia un costo inutile e superfluo, ma un investimento a breve/medio termine assai redditizio. L’Associazione realizzerà i progettati concerti per il tramite della Nuova Orchestra Sinfonica di Chiavari, un’ orchestra nata per colmare un vuoto “storico” nel Levante Ligure, quello della mancanza di una compagine sinfonica vera e propria, a fronte per contro di una grande offerta locale di bande anche eccellenti. La Nuova Orchestra Sinfonica di Chiavari ha al suo attivo ben tre stagioni musicali di tutto rispetto con presenze di spicco, quali Damerini, Ughi, il soprano Luciana Serra, i Ballerini del Teatro alla Scala di Milano nonché, nel 2011, una tournée di grande successo in Guatemala, Nicaragua e Peru’, tournée che si ripeterà anche nel 2012 in Peru’ e in Venezuela.

Il giorno 8 aprile p.v. avrà dunque luogo il Concerto di Pasqua che vedrà come interprete una solista di fama internazionale, la straordinaria violinista Masha Diatchenko, romana, diciassette anni, diplomatasi a dodici anni al Conservatorio N. Paganini di Genova con il Maestro Massimo Cocco – il piu’ giovane diplomato nella storia del Conservatorio genovese. Dirigerà il concerto (in programma musiche di Bizet e di Beethoven) il M° Marco Zambelli che vanta una intensa esperienza in ambito nazionale e internazionale.

Il secondo concerto, “Ricordando Corrado Rollero”, si terrà, sempre nel medesimo spazio, il prossimo 22 aprile 2012. Detta iniziativa, che si prefigge di ricordare un grande figlio di questa terra, sarà incentrata sul talentoso e giovane pianista Emanuele Delucchi. Dirigerà l’ Orchestra il M° Paolo Ferrara, un musicista anch’egli di grande esperienza nazionale e internazionale.

 L’ Associazione Volontari per la Musica

presenta

Concerto di Pasqua

NUOVA ORCHESTRA SINFONICA DI CHIAVARI

In programma musiche di Bizet e Beethoven

Masha Diatchenko, violino

Marco Zambelli, direttore

Ore 10.30

Auditorium San Francesco

Piazza San Francesco

Chiavari

Ingresso libero

Con il Patrocinio del Comune di Chiavari

23 marzo 2012 La Traviata a Chiavari

Venerdì, 23 marzo 2012, alle ore 21, al Teatro Cantero di Chiavari, per iniziativa  dell’ Associazione Ritorno all’Opera in collaborazione con l’Associazione Amici del Teatro del Tigullio, verrà presentata l’opera “La Traviata” di Giuseppe Verdi, su libretto di F.M. Piave che a sua volta si era ispirato a “La Signora delle Camelie” di Alexandre Dumas figlio. Questa opera, amatissima dal largo pubblico per le sue famose arie, fu presentata per la prima volta a Venezia nel1853. Traviata conclude felicemente “una stagione altamente positiva”, come ha affermato Ivan Marino, presidente di Ritorno all’Opera e organizzatore di spettacoli lirici su tutto il territorio nazionale.

Traviata puo’ essere presentata in tanti modi: possono bastare un tavolo e una dormeuse piazzati su un palcoscenico; ma esistono anche una raffinatissima e “polverosa” Traviata di Zeffirelli o una Traviata ingessata e di rottura come quella di Tiezzi. La regia della Traviata di Chiavari, ad opera di Paolo Panizza con i costumi di Valerio Maggioni, è invece collocata negli anni venti/trenta, all’epoca della grande crisi (piu’ attuale di così…), in armonia con la splendida architettura del Teatro Cantero.

Al di là delle voci, tutte di primissimo piano e di grande esperienza, questa Traviata presenta almeno due peculiarità. A dirigerla infatti sarà una signora, Giulia Manicardi, fatto questo certamente interessante perché i direttori d’orchestra “donna”, di respiro internazionale, non sono poi tanto numerosi nel nostro Paese che, proprio nell’ambito della direzione d’orchestra, tanto ha dato al mondo. La signora Manicardi, che vanta un’ampia esperienza in Italia e all’estero, saprà realizzare uno spettacolo unico per il nostro territorio.

Un discorso a parte merita la Nuova Orchestra Sinfonica di Chiavari, sostenuta e supportata dall’Associazione Volontari per la Musica. L’Orchestra nasce da una precedente esperienza che l’ha vista accompagnare negli anni musicisti e artisti di altissimo livello quali Damerini, Ughi, il soprano Luciana Serra, Masha Diatchenko, i Ballerini del Teatro alla Scala e dell’Arena di Verona. Questa Orchestra, unica nel suo genere nel Levante Ligure,  è costituita da una cinquantina di professori, tutti professionisti in quanto o operanti in orchestre nazionali o docenti di conservatorio, che rappresentato degnamente il nostro territorio e ne valorizzano gli aspetti culturali, non raramente trascurati, per non dire dimenticati. Si tratta di una compagine che, rappresentata da un piccolo gruppo di musicisti, ha portato lo scorso anno il nome di Chiavari in Guatemala, Nicaragua e Cile e che quest’anno rappresenterà la nostra Città a Lima e a Caracas. Un grazie caloroso e sincero, dunque,  a Pier Enrico Dallorso che ha voluto chiudere la stagione del Cantero dando spazio a questa importante realtà musicale.