SAGGIO DELLA SCUOLA DI TEATRO DELLO STABILE DELLE MARCHE

I ragazzi allievi della Scuola del Teatro “Il mestiere dell’attore” concludono il percorso di studi, presentando lavori individuali scelti fra i più noti drammaturghi della tradizione teatrale europea, venerdì 1 giungo alle 21.00 al Teatro Alfieri di Montemarciano, una serie di monologhi dal titolo Etudes for piano II. L’ ideatore del corso e insegnante di recitazione è Nicoletta Robello. 

In scena: Larisa Anca La scuola delle Mogli di Moliere, Nicholas Tiranti di Ricorda con rabbia di John Osborne, Elisabetta Mancasi L’intervista di Natalia Ginzburg, Matteo Moretti Romeo e Giulietta di William Shakespeare, Matteo Principi Risveglio di primavera di Frank Wedekind, Andrea Storari Don Giovanni di Moliere, Valentina Fulvio Romeo e Giulietta di William Shakespeare, Arianna Primavera Questa sera si recita a soggetto di Luigi Pirandello, Alberto Carbonari, Molto rumore per nulla di William Shakespeare, Nico Alberaci Il guardiano di Harold Pinter, Laura Galli Trattato di manichini ovvero la seconda genesi di Bruno Schulz, Daniel Faloppa Il cornuto immaginario di Moliere, Elena Riva Cassandra di Christa Wolf, Nicola Santini Giusto la fine del mondo di Jean Luc Lagarce, Angelo Bersacchia Romeo e Giulietta di William Shakespeare, Luca Bollesi Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare.

La Scuola di Teatro dello Stabile quest’anno  si è rinnovata ampliando i propri orizzonti progettuali e confini territoriali: il nuovo corso è costituito da un anno propedeutico partito già dal gennaio scorso, per preparare gli allievi tra i 17 e i 28 anni alla selezione nelle Scuole e Accademie Nazionali italiane. Il progetto didattico è di Nicoletta Robello. Il percorso della propedeutica è dedicato esclusivamente ad allievi giovanissimi che vogliano intraprendere il mestiere del teatro attraverso lo studio nelle scuole di recitazione nazionali nelle sezioni di recitazione, regia o drammaturgia. Gli insegnati con i quali gli allievi hanno lavorato sono: Sonia Antinori, Andrea Caimmi, Isabella Carloni, Michele Casarin, Cristian Giammarini, Simona Lisi, Giorgio Lupano, Rosetta Martellini, Alessandro Sciarroni.

IL PICCOLO TEATRO DI MILANO SI RACCONTA

La Scuola di Teatro dello Stabile quest’anno  si è rinnovata ampliando i propri orizzonti progettuali e confini territoriali:  il nuovo corso è costituito da un anno propedeutico partito già dal gennaio scorso, per preparare gli allievi tra i 17 e i 28 anni alla selezione nelle Scuole e Accademie Nazionali italiane (progetto didattico di Nicoletta Robello). Il percorso della propedeutica è dedicato esclusivamente ad allievi giovanissimi che vogliano intraprendere il mestiere del teatro attraverso lo studio nelle scuole di recitazione nazionali nelle sezioni di recitazione, regia o drammaturgia. A questo fine il Teatro Stabile delle Marche ha come punti di riferimento di progetto le più importanti Scuole italiane: Milano Teatro Scuola Paolo Grassi, la Scuola di Recitazione del Piccolo Teatro di Milano, la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, la Scuola di Teatro dello Stabile di Torino, l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma.

Gli allievi della Scuola del Teatro Stabile delle Marche, Il mestiere dell’attore, al lavoro già da alcuni mesi, stanno seguendo corsi e lezioni e parteciperanno ad un ciclo di seminari con diversi insegnanti provenienti dalle Scuole di recitazione nazionali. Dopo Alessio Romano del Teatro Stabile di Torino, sabato 14 aprile è la volta del seminario con Laura Pasetti, docente della Scuola del Piccolo Teatro di Milano, dalle ore 10 alle ore 14 e dalle 15 alle 19 presso il Teatro alla Mole – il seminario si terrà con gli allievi del 1° e 2° anno della Scuola dello Stabile delle Marche. La crociata  dei ragazzi di Bertolt Brecht  è il testo sul quale gli allievi lavoreranno durante il seminario.

Domenica 15 aprile al Teatro alla Mole dalle ore 11 alle 13 Laura Pasetti terrà un incontro aperto alla città sulla poetica della Scuola del Piccolo Teatro di Milano.

Seguono altri due seminari: sabato 5 maggio seminario con Francesco Manetti, docente di recitazione dell’Accademia Silvio d’Amico, dalle ore 10 alle ore 14 e dalle ore 15 alle 19 presso la Sala Melpomene – il seminario si terrà con gli allievi del 1° e 2° anno, domenica 6 maggio incontro aperto al pubblico  invitato, allievi ed ex allievi, dalle ore 11 alle ore 13 sempre presso la Sala Melpomene.

Lunedì 21 e martedì 22 maggio seminario e incontro con Anna Laura Messeri, direttrice della Scuola del Teatro Stabile di Genova