‘PeM! Parole e Musica in Monferrato’

Pem
Pem

Un festival speciale, in cui gli artisti si raccontano accompagnati da una manciata di canzoni e in luoghi di grande fascino, da qualche anno diventati sito Unesco. È “PeM ! Parole e Musica in Monferrato”, la rassegna piemontese di incontri e musica tra San Salvatore, Lu-Cuccaro e Valenza, che anche quest’anno ha in serbo una serie appuntamenti di grande rilievo lungo tutto il mese di settembre,  a ingresso gratuito.

Una edizione particolarmente importante questa 15a, perché vuole essere, dopo la pandemia dei mesi scorsi, anche un segnale di rinascita per il Monferrato, una terra di grande suggestione, incastonata nella provincia di Alessandria, a un’ora da Torino, Milano e Genova.

I primi ospiti annunciati confermano la vocazione della manifestazione a toccare mondi musicali e culturali molti diversi. Si tratta di Motta, esponente di spicco della nuova scena rock, che presenterà il suo libro “Vivere la musica”, uscito per il Saggiatore (in programma il 1° settembre a San Salvatore), Enrico Ruggeri, punto fermo della miglior canzone d’autore italiana, che ha scritto canzoni indimenticabili (il 13 settembre a Lu-Cuccaro), Tosca, interprete di raffinatezza unica che l’ultimo Sanremo ha fortemente rilanciato (il 17 settembre a San Salvatore). Ma anche fuori dal campo musicale non mancheranno nomi importanti come quello del poeta e paesologo Franco Arminio, che sarà protagonista della tradizionale passeggiata sulle colline (in data da definire a San Salvatore). Ed ancora: una serata di musica e racconti dedicata ad un personaggio locale come Gildo Farinelli (il 24 settembre a Valenza) ed altri appuntamenti che sono in via di definizione e saranno annunciati prossimamente, così come le sedi di ogni singola serata e le modalità di prenotazione

PianoEchos a Monferrato

Nefedova
Nefedova

Dal 9 settembre al 14 ottobre 2017 torna PianoEchos – Settimane Pianistiche Internazionali in Monferrato, il festival pianistico itinerante giunto alla 14esima edizione, che porta la grande musica per pianoforte nei centri più suggestivi del Monferrato alessandrino e in parte di quello astigiano, territorio nominato nel 2014 Patrimonio dell’Umanità UNESCO insieme a Langhe e Roero, per la radicata cultura del vino e per lo straordinario paesaggio modellato dall’uomo, in funzione della coltivazione della vite e della produzione del vino.

Nato dall’idea semplice ma ambiziosa di riunire nel cuore del Monferrato il meglio del pianismo italiano e internazionale, in tredici anni di crescita esponenziale, il festival, organizzato dall’Associazione Culturale San Giacomo con la direzione artistica di Sergio Marchegiani, si conferma dal punto di vista turistico uno degli eventi di punta dell’autunno piemontese. E per la fama degli artisti invitati, e per l’inserimento di luoghi affascinanti che aprono in esclusiva per gli appuntamenti del festival, e ancora per l’attivazione di collaborazioni che realizzano il progetto originario di laboratorio musicale tra le colline piemontesi.

L’edizione 2017 sarà dedicata al recital, istituto musicale fondato nell’800 da Moscheles, Clara Wieck e Franz Liszt che da allora legittima e sublima la natura solistica del pianoforte. E sarà per l’appunto uno dei massimi esperti sul tema, Piero Rattalino, a introdurre il festival e il concerto di apertura, il 9 settembre al Teatro Sociale di Valenza, della pianista coreana Ilia Kim, con un intervento dal titolo “La ‘ratio’ del recital”.

Dodici i concerti (due in più rispetto all’anno scorso) con solisti di fama internazionale, tra i quali spicca GRIGORY SOKOLOV, ospite d’eccezione, che chiuderà la manifestazione il 14 ottobre al Teatro Municipale di Casale Monferrato. Sokolov riceverà il Premio “Tasto d’Argento” 2017, un gioiello in argento e onice realizzato appositamente da un artigiano monferrino, consegnato ogni anno a una personalità di spicco del panorama pianistico internazionale.

Tra gli altri ospiti Bruno Canino, Olaf John Laneri, Pasquale Iannone, il bulgaro Ludmil Angelov (24 settembre, Frassinello), il ceco Martin Kasik (30 settembre, Moncalvo) e il bielorusso Alexander Tutunov (17 settembre, Conzano). Accanto ai grandi nomi, PianoEchos ospiterà come di consueto giovani di talento. Quest’anno, nell’ambito del ciclo “Première Prix”, si esibiranno Elena Nefedova, vincitrice del prestigioso “Premio Venezia” 2016, e Sonia Vasheruk, laureatasi alla “Young Pianists Foundation Piano Competition” di Amsterdam nel 2013.

Il fortunato connubio tra il grande repertorio per pianoforte e la magia del Monferrato è l’ingrediente principale di PianoEchos e del suo viaggio tra i luoghi più suggestivi del territorio. Quest’anno i centri toccati dal festival saranno Lu, Casale, Alessandria, Conzano, Frassinello, Fubine, Moncalvo, Pecetto di Valenza, Valenza e Vignale. Una minuziosa opera di decentramento culturale, capillare e sistematica che valorizza centri anche piccolissimi con una programmazione musicale di qualità.

La manifestazione si avvale del sostegno di Fondazione Live Piemonte dal Vivo- Circuito Regionale dello Spettacolo, Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando Performing Arts 2017, Fondazione CRT con Not&Sipari 2017, dei Comuni e delle Associazioni del Monferrato, e gode del patrocinio di Commissione Europea, Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato.

Media partner del festival è Classica HD (canale 138 Sky).

www.pianoechos.it
https://www.facebook.com/Festivalechos/
www.youtube.com/festivalechos

BIGLIETTI
I concerti del festival PianoEchos sono a ingresso libero tranne quello inziale (Piero Rattalino/Ilia Kim) e quello conclusivo (Grigory Sokolov).
Concerto Piero Rattalino/Ilia Kim: Posto Unico € 5
Concerto Grigory Sokolov: Posto Unico € 15

PER INFO
Per prenotazioni: tel. +39 349 3597874 – mail: info@pianoechos.it n

CONTATTI:

Organizzazione: Festival PianoEchos – mail info@pianoechos.it

Ufficio Stampa: ClaSy Comunicazione – Claudia Cefalo: Tel: +39 340 48 91 682 – mail: claudia@clasycomunicazione.it

PROGRAMMA

“Recital!”

sabato 9 settembre 2017 – Valenza, Teatro Sociale – ore 21.00
PIERO RATTALINO relatore
Italia
“LA ‘RATIO’ DEL RECITAL”

ILIA KIM pianoforte
Corea del Sud

domenica 10 settembre 2017 – Fubine Monferrato, Villa Remotti – ore 17.00
OLAF JOHN LANERI pianoforte
Italia
INTEGRALE DELLE 32 SONATE DI BEETHOVEN – CONCERTO N. 3

venerdì 15 settembre 2017 – Alessandria, Palazzo del Monferrato – ore 21.00
SONIA VASHERUK pianoforte
Russia
PREMIERE PRIX!!
LAUREATA AL “YOUNG PIANISTS FOUNDATION” PIANO COMPETITION 2013 DI AMSTERDAM

sabato 16 settembre 2017 – Pecetto di Valenza, Centro Comunale di Cultura – ore 21.00
MARIAN SOBULA pianoforte
Polonia

domenica 17 settembre 2017 – San Maurizio di Conzano, Abbazia – ore 17.00
ALEXANDER TUTUNOV pianoforte
Bielorussia

sabato 23 settembre 2017 – Lu Monferrato, Chiesa di San Nazario – ore 21.00
PASQUALE IANNONE pianoforte
Italia

domenica 24 settembre 2017 – Frassinello Monferrato, Castello – ore 17.00
LUDMIL ANGELOV pianoforte
Bulgaria
INTEGRALE DELLE MAZURKE E POLACCHE DI F. CHOPIN – CONCERTO N. 1

sabato 30 settembre 2017 – Moncalvo, Teatro Comunale – ore 21.00
MARTIN KASIK pianoforte
Repubblica Ceca

domenica 1 ottobre 2017 – Vignale Monferrato, Chiesa del Convento – ore 17.00
ELENA NEFEDOVA pianoforte
Russia
PREMIERE PRIX!!
VINCITRICE DELLA XXXIII EDIZIONE DEL PREMIO VENEZIA 2016

sabato 7 ottobre 2017 – Lu Monferrato, Chiesa di San Giacomo – ore 21.00
OLAF JOHN LANERI pianoforte
Italia
INTEGRALE DELLE 32 SONATE DI BEETHOVEN – CONCERTO N. 4

domenica 8 ottobre 2017 – Casale Monferrato, Biblioteca del Seminario – ore 17.00
BRUNO CANINO pianoforte
Italia

sabato 14 ottobre 2017 – Casale Monferrato, Teatro Municipale – ore 21.00
GRIGORY SOKOLOV
Russia
PREMIO “TASTO D’ARGENTO” 2017

Festival PianoEchos

IMG_4036
IMG_4036

Dal 3 settembre al 2 ottobre 2016, la tredicesima edizione del festival pianistico itinerante del Monferrato: un affascinante viaggio musicale tra i tesori nascosti di un territorio Patrimonio dell’Umanità UNESCO

Nato dall’idea semplice ma ambiziosa di riunire nel cuore del Monferrato i migliori pianisti italiani e internazionali, PianoEchos, con la direzione artistica di Sergio Marchegiani, attira ogni anno migliaia di persone, grazie al connubio tra musica e un territorio magico, culla di alcuni tra i migliori vini italiani.

Grazie alla collaborazione con tre produttori di vino di Lu Monferrato, il festival ha un suo vino, il PianoEchos: una bottiglia edizione speciale realizzata per il decennale, accompagnata dalle nocciole Piemonte IGP.

Tra le varie collaborazioni internazionali, quest’anno PianoEchos ha siglato un gemellaggio con il Festival Musicales des Grands Crus de Bourgogne, la più importante iniziativa musicale della Borgogna, inserita quasi simultaneamente al Monferrato nella lista UNESCO dei Patrimoni dell’Umanità.

Da quest’anno PianoEchos si pregia della collaborazione e del sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo-Circuito Regionale dello Spettacolo mentre è ormai consolidato il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del bando Performing Arts 2016, e della Fondazione CRT con Not&Sipari 2016.

I concerti sono a ingresso libero tranne quello inziale (Smetana Trio) e quello conclusivo (Berliner Symphoniker)

2° Gran Premio Etico Unesco

Gran Premio Unesco_2016_GDivino_1
Gran Premio Unesco_2016_GDivino_1

Mercoledì 13 aprile nella sala della Resistenza del Palazzo comunale di Alba è stato presentato al pubblico e alla stampa il “2° Gran Premio Etico Unesco, dal Monferrato alle Langhe”, la corsa ciclistica riservata alla categoria juniores maschile “Memorial Alfredo Martini” il selezionatore della nazionale azzurra di ciclismo scomparso nell’agosto 2014.

L’evento è  in programma per domenica 1 maggio 2016 con partenza dal Castello di Casale Monferrato ed arrivo al Castello di Grinzane Cavour. Un percorso attraverso le province di Alessandria, Asti e Cuneo per una  sfida lunga 115 chilometri, con sette traguardi volanti.

La classifica premierà il corridore che a fine corsa si sottoporrà volontariamente al test antidoping eseguito dall’Asl di Alessandria, dimostrando il non uso di sostanze illecite per vincere la competizione. Il vincitore indosserà la maglia etica.

«Ringrazio tutti gli organizzatori che stanno lavorando molto per questo evento – ha detto il Sindaco di Alba Maurizio Marello – Seconda edizione significa  un’ottima iniziativa con un ottimo successo che si ripeterà sicuramente anche quest’anno su un magnifico percorso che valorizza  e mette in mostra i nostri paesaggi Unesco incentrando l’attenzione anche al valore etico dello sport».

Durante l’incontro il responsabile dell’organizzazione tecnica Massimo Benotto dell’A.s.d. Ciclistica Rostese ha spiegato il percorso della gara:  «L’anno scorso – ha spiegato – è stata una competizione regionale, quest’anno provinciale. Il percorso è stato modificato per volere di alcuni comuni che hanno chiesto di entrare nel progetto».

Alla presentazione è anche intervenuto, Andrea Desana  delegato regionale Piemonte – Valle d’Aosta Unione nazionale Veterani dello Sport: «Al rinnovato ed aumentato interesse già notevole lo scorso anno – ha detto – si sono aggiunti ulteriori comuni e la bella iniziativa della maglia del Grignolino».

Mentre  Fabio Provera  responsabile comunicazione dell’evento  e promotore dell’ufficio maglia etica ha tracciato un profilo di rilievo e di riflessione sullo sport in generale ed l’ulteriore valore che acquista questa iniziativa con l’inclusione della maglia etica.
Per l’Unione Nazionale Veterani dello Sport è intervenuto il  Consigliere nazionale Gianfranco Vergnano: «Auspichiamo che questo progetto della maglia etica rilanci anche la nostra associazione che è incentrata soprattutto sui valori morali oggi più che mai».

Presente anche Enzo Demaria responsabile Unione nazionale Veterani dello Sport Alba.