Valeria Marini a Verissimo

MARINI CON FIDANZATO
MARINI CON FIDANZATO

Valeria Marini, ospite domani a Verissimo, presenta per la prima volta il suo nuovo fidanzato, l’imprenditore Gianluigi Martino, che ha tenuto lontano dai riflettori per un anno: “Sono innamorata! L’incontro con Gianluigi è avvenuto in momento non facile della mia vita. È nata la passione ma in amore, dato che sono stata ferita, ho paura di parlarne. Avere vicino lui mi ha aiutato tanto. Con lui stiamo insieme da circa un anno. Ho voluto tenere questo amore nascosto perché i rapporti vanno tutelati”.

A Silvia Toffanin che le chiede un commento sullo scandalo che ha coinvolto l’amica storica Pamela Prati, la showgirl confida: “Pamela ha sbagliato! È caduta in una cosa più grande di lei ma è una persona buona con le sue fragilità. Quando è venuta ospite a Verissimo, avrebbe dovuto cogliere l’occasione per scusarsi e confessare di aver sbagliato. Questa storia l’ha travolta e, secondo me, ha danneggiato la sua carriera. Spero che riesca a superare questa situazione”.

Nuovo album “deLorenzo”

delorenzo-copertina-2019
delorenzo-copertina-2019

Esce venerdì 18 ottobre il nuovo album omonimo del cantautore deLorenzo, registrato e mixato da Riccardo Parravicini (Niccolò Fabi, Max Gazzè, Mario Venuti).
Nove brani, prodotti e arrangiati da chi ha suonato: Daniele Molteni (chitarre), Simone Casale (basso), Ivano Flospergher (batteria) e Maurizio Boris Maiorano (sequenze, programmazioni e percussioni).

L’idea musicale di fondo è fondata sulla sottrazione: non una parola o una nota in più di quanto necessario. Lo stesso criterio minimalista è stato adottato per il recording (in presa diretta) ed il mix. L’album ha un suono prettamente acustico, le parole hanno il suono della verità: l’artista ha raccontato infatti, senza filtri, il suo percorso ondivago di uomo dalle poche certezze.

A proposito del nuovo album deLorenzo ha dichiarato: «Questo è proprio il disco che avevo in testa da dieci anni: diretto, semplice, senza fronzoli, minimalista. Perciò ho voluto pubblicarlo senza titolo. Solo il mio cognome: deLorenzo».

Questa la tracklist di “deLorenzo”: “Pippi”, “Come Gregor Samsa”, “Nono giorno delle ferie d’estate”, “L’amante”, “Stanco”, “In ogni pelle bianca”, “La logica del fare”, “Le parole non dette”, “Adesso o mai”.

Da venerdì 13 settembre è in rotazione radiofonica “COME GREGOR SAMSA”, primo singolo estretto dall’album.

Il Museo volante a San Martino a Ceresara

l Museo volante - Raduno a Ceresara
l Museo volante – Raduno a Ceresara

Il Museo volante: questo il titolo dell’affascinante e inconsueto raduno che si terrà il 3 giugno 2018 dalle 10 al tramonto all’aviosuperficie di San Martino a Ceresara (Mantova).

Sarà alla lettera un vero proprio museo volante nei cieli, dato che vi parteciperanno rari e preziosi aerei storici che si libreranno in volo sopra il campo. Si potranno ammirare alcuni dei velivoli che furono di proprietà dell’imprenditore bresciano Luciano Sorlini (1925-2015), appassionato del volo, oltre che grande collezionista d’arte.

Saranno inoltre presenti altri aerei di notevole interesse storico di proprietà della figlia Silvia Sorlini e del marito Giovanni Marchi, organizzatori dell’evento, e di soci del sodalizio HAG, Historical Aircraft Group.

Il raduno, giunto alla sua terza edizione, è posto sotto l’egida del Comune di Ceresara, della Luciano Sorlini spa e si avvale della collaborazione dell’Historical Aircraft Group.

Il raduno, giunto alla sua terza edizione, è posto sotto l’egida del Comune di Ceresara, della Luciano Sorlini spa e si avvale della collaborazione dell’Historical Aircraft Group. Tutti gli aerei storici che vi parteciperanno sono perfettamente funzionanti.

Il pubblico poterà vederli allineati sulla pista e in volo, dato che atterreranno e decolleranno durante tutta la giornata. Inoltre saranno organizzate visite guidate, durante le quali gli stessi piloti e proprietari sveleranno storie, aneddoti e segreti dei veicoli.

Le passioni di Luciano Sorlini: il volo e l’arte
Il nucleo principale degli aerei che parteciperanno all’evento appartengono alla collezione creata da Luciano Sorlini, che sin da ragazzo si avvicinò al mondo del volo partecipando ai corsi di aeromodellismo tenuti dalla R.U.N.A (Reale Unione Nazionale Aeronautica) costruendo quindi svariati aeromodelli.

Conseguì il Brevetto di Volo nel 1952 e nel 1956 ottenne, primo pilota civile non professionista in Italia, l’abilitazione al volo strumentale (questo tipo di abilitazione consente, su aerei opportunamente strumentati, di volare in assenza di visibilità).

Partecipò anche a numerose gare aeree tra le quali il Giro Aereo di Lombardia, l’Esaveneto e il Giro di Sicilia qualificandosi sempre tra i primi.

Luciano Sorlini non ebbe solo la passione per il volo, ma anche per l’arte: la Collezione Sorlini è oggi completamente esposta nel MarteS Museo d’Arte Sorlini che è aperto dal 31 marzo 2018 a Calvagese della Riviera (www.museomartes.com).