Magazzini Generali – Bellidinotte: ““Friday I’m in love”

locandina - belli-di-notte_ concerti
Il prossimo Venerdì 4 Marzo, a partire dalle ore 22:00, ai Magazzini Generali di Milano di Via Pietrasanta 16, andrà in scena “Friday I’m in love”, una speciale serata di solidarietà organizzata dai Bellidinotte, gruppo di reperimento fondi dell’associazione Handicap…su la testa!, che ha l’obiettivo di raccogliere e reperire fondi in favore dei disabili intellettivi.

Per l’inedita occasione protagonisti della serata saranno due dj set d’eccezione tra i più esclusivi della movida milanese. Da un lato la musica di qualità mixata dalla Crew Trashick, noti soprattutto per i loro djs eccentrici e per i costumi insoliti, dall’altro il sound innovativo del nuovo progetto Hotline che vede alla consolle Irie Soldiers, Recless e Dope Boys. Hotline nasce dall’unione di tre sonorità differenti, tre mondi musicali apparentemente distanti quali hip hop, la dance hall e la trap music si uniscono perfettamente in un tutt’uno per dare vita ad un mix coinvolgente di energia allo stato puro.

Un dj set divertente, in continua evoluzione, mescolando i ritmi e lo stile caraibico al suono club americano ed europeo.Il ricavato dell’intera serata sarà devoluto all’associazione Onlus “Handicap…su la testa!”

I biglietti per partecipare all’evento sono già disponibili in prevendita on line su www.eventbrite.it o acquistabili direttamente presso i locali dell’associazione in Largo Balestra 1, dalle ore 14:00 alle 18:00.

Per maggiori informazioni visitate i siti:

festa@bellidinotte.it

www.handicapsulatesta.org

www.magazzinigenerali.it

Per info e biglietteria:

info@magazzinigenerali.it

Al seguente link disponibili prevendite on line:

www.eventbrite.it/e/biglietti-friday-im-in-love-21601464562

Storia della disabilità: Dal castigo degli dei alla crisi del welfare

La disabilità è da sempre parte della storia dell’umanità, ma non è sempre la stessa storia. Le pratiche sociali e i pregiudizi continuano a trasformarsi attraverso le diverse epoche. Il mostro del mondo greco-romano non è il soggetto studiato dalla teratologia nell’Ottocento. Mettere in mostra i diversi, prima di essere spettacolo da baracconi è stato un vanto dei potenti in età antica e moderna. L’elaborazione delle pedagogie speciali attraversa il Rinascimento e l’Illuminismo. Lo sviluppo dello stato sociale, dopo lo sterminio dei disabili nella Germania nazista, rischia oggi di tornare un welfare caritatevole noncurante dei diritti. Nello scenario della disabilità come effetto collaterale del nostro mondo si fanno largo le persone e le associazioni che vivono una fase di inedito protagonismo.
 
 
Matteo Schianchi Studia Storia sociale della disabilità all’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi. Ha pubblicato La Terza nazione del mondo. I disabili tra pregiudizio e realtà (Feltrinelli, 2009). Collabora con Federazione Italiana Superamento dell’handicap (Fish).