CivitaFestival – 32a Edizione

FOTO DOMITILLA
FOTO DOMITILLA

Grazie alla collaborazione di una serie di privati virtuosi che hanno messo in rete risorse e forze, dal 25 agosto al 6 settembre 2020, torna a Civita Castellana (VT) il CivitaFestival che, giunto alla trentaduesima edizione, rappresenta il più longevo festival del viterbese e tra i primi 10 del centro Italia.

Una staffetta di grande teatro, musica jazz, folk, classica, contemporanea, alternata a mo-stre, performance e letteratura, che, in collaborazione con il PoloDirezione Regionale Musei del Lazio diretto da Edith Gabrielli, si svolgerà a Forte Sangallo, imponente fortezza in terra falisca costruita nel 1495 su volere di Alessandro VI Borgia e al Chiostro trecentesco di San Fran-cesco.

La XXXII edizione del Civitafestival si aprirà ufficialmente Martedì 25 agosto con l’inaugurazione della mostra Florilegi opere di Emanuele Rossini artista che dal  2007 espone i suoi lavori di pittura e scultura in mostre personali e collettive, sia in Italia che all’estero, Londra 2008/2011 e New York 2013.

Mercoledì 26 agosto il Civitafestival 2020 aprirà con l’Orchestra da Camera Domenico Scar-latti, con un concerto dedicato al grande Ennio Morricone recentemente scomparso.

Giovedì 27 agosto sarà presentato in prima assoluta, contemporaneamente all’uscita del disco, il nuovo progetto del musicista statunitense John B. Arnold.

Venerdì 28 agosto in un concerto di musica da camera con sonate e arie di Schubert, Rossini e Mozart , trio formato da di Enrico Mazzoni, Matteo Biscetti e Francesca Bruni.

Sabato 29 agosto un concerto dell’eccezionale Alma Sax Quartet fantastico quartetto di fiati umbro formato da An-drea Piccione Sax Alto Simone Bellagamba Sax Soprano Francesco Desideri Sax Tenore Andrea Leonardi Sax Baritono con un repertorio della tradizione americana.

Domenica 30 agosto ancora jazz con il CGF trio formato da Mario Corvini trombone,AndreaGomellini chitarra e Stefano Nunzi al Contrabbasso.

Martedì 1 settembre il concerto Quanti canti di Lucia Galeazzi, tra le più im-portanti personalità del folk italiano e internazionale, e Stefania Placidi.

Mercoledì 2 settembre Ti regalo gli occhi miei, omaggio a Gabriella Ferri con Vanessa Cre-maschi voce, violino, pianoforte e tinypiano Giovanna Famulari voce, violoncello, pianoforte.

Giovedì 3 settembre LA CONSUETUDINE FRASTAGLIATA DELL’AVERTI ACCANTO diretto e interpretato da Daniele Pilli e Claudia Vismara. Lo spettacolo di Marco Andreoli è un’opera dagli innumerevoli piani di lettura.

Venerdì 4 settembre concerto straordinario per piano solo di Enrico Pieranunzi unlimited. Un anno certamente particolare questo 2020, decisamente “senza limiti”, in un concerto in cui il grande pianista celebrerà alcune ricorrenze da Fellini a Bill Evans omaggiano l’amico Ennio Morricone.

Da sabato 5 settembre, al XXXII Civitafestival arriva il grandeteatro conIn Exitu dall’omonimo romanzo di Giovanni Testori nell’adattamento, interpretazione e regia di Roberto Latini, prodotto dalla compagnia Lombardi-Tiezzi.

Chiuderà Civitafestival Domenica 6 settembre, Guenda Goria in La Pianista Perfetta prodotto dalla Compagnia MauriSturno, testo i Giuseppe Manfridi con Lorenzo Manfridi,regia di Maurizio Scaparro. Concerto spettacolo su Clara Schumann, la più celebre pianista dell’800 e il suo rapporto con la musica.

Wrongonyou: date Tour

Rebirth_cover b
Rebirth_cover b

È un anno intenso per il cantautore romano dal sound internazionale WRONGONYOU che, dopo aver dato alle stampe l’album d’esordio “Rebirth” (Carosello Records), è stato chiamato in tour in tutta Italia, sul palco del Concertone del Primo Maggio di Roma e al South by South West Festival in Texas riscuotendo ottimi consensi per l’energia e la sincerità del suo originale progetto neo folk in lingua inglese.

Ai microfoni di Radio 2, Wrongonyou ha annunciato le date del tour all’estero che lo vedrà impegnato in tutta Europa nel mese di maggio con il contributo di SIAE – S’Illumina:
il 15 maggio al Pop In di Parigi (Francia),
il 16 maggio al 93 Feet East Londra (UK),
il 17 maggio al The Great Escape di Brighton (UK),
il 19 maggio al Kazimier Garden di Liverpool (UK),
il 20 maggio al Whelan’s di Dublino (EIRE),
il 21 maggio a Essen (Germania),
il 22 maggio allo Yard Club di Colonia (Germania) e
il 23 maggio al Mixtree di Amsterdam (Olanda).

Sarà un’estate di live anche in Italia! Queste le prime date confermate:
il 26 maggio alla Chiesa di San Pietro in Castello in occasione di AP Festival ad Ascoli Piceno (AP),
il 9 giugno a Ceccano (CR) per Ciociaria Open Air 2018,
il 29 giugno all’Arci Colombofili di Parma per Paloma Rock Fest,
il 7 luglio a Roccamondolfi (IS) in occasione di Rocka in Musica,
l’11 luglio al Castello Sforzesco di Milano per Estate Sforzesca,
il 28 luglio a Marina di Andrano (LE) in occasione di Barezzi Summer Luce,
il 25 agosto al Castello di C’Arte di Montelibretti (RM),
il 30 agosto al Palio del Vecchio Mercato di Montebelluna (TV).

Con Wrongonyou sul palco la sua band composta da Gianmarco Ricasoli (chitarra), Graziano Sessa (basso) e Flavio Zampa (batteria).

“Rebirth” (Carosello Records) è uscito in cd e vinile, nella versione da 180 grammi (di migliore qualità perché garantisce una durata maggiore rispetto alle versioni più sottili e leggere).

Il disco incarna perfettamente lo spirito dell’artista e la direzione che ha preso la sua musica nell’ultimo anno: un eclettico mix di folk ed elettronica, con un sound internazionale, fresco e contemporaneo.

 

Jazz Festival Città di Mortara

Locandina_Jazz Festival Città di Mortara 2018
Locandina_Jazz Festival Città di Mortara 2018

Si svolgerà da giovedì 12 a sabato 14 aprile a Mortara (Pavia) la quinta edizione del Jazz Festival Città di Mortara, la rassegna ideata e organizzata da Liliana Vercelli con la direzione artistica di Wally Allifranchini, realizzata con il patrocinio del Comune di Mortara e con la collaborazione del Rotary Club Cairoli e della libreria Le mille e una pagina.

A inaugurare la rassegna sarà il De Aloe-Librasi-Stranieri Trio, con le sue atmosfere crepuscolari sospese tra jazz, dub, elettronica e folk, seguito dal concerto di piano solo di Rossano Sportiello, artista vigevanese trapiantato a New York, che proporrà improvvisazioni sui temi di grandi autori della tradizione americana come Gershwin, Cole Porter e Duke Ellington.

La seconda serata vedrà protagonista l’Iguazù Acoustic Trio, impreziosito per l’occasione dalla splendida voce di Paola Folli (solista, vocal coach di X Factor e corista tra le più richieste in Italia), preceduto dal Roger Rota Quartet e dalla sua musica che partendo dalla tradizione europea si apre a suggestioni contemporanee ed etniche.

L’ultima serata vedrà il ritorno di tre giovanissimi talenti, tutti vincitori di borsa di studio nelle passate edizioni del festival, per la prima volta insieme sul palco dell’Auditorium con il nuovissimo progetto GV3, capitanato dal pianista mortarese Giuseppe Vitale, autentico fuoriclasse appena diciottenne.

Il gran finale sarà affidato a Ronnie Jones, eclettico cantante originario del Massachusetts e considerato uno degli artisti più originali e versatili della scena europea, che si esibirà insieme alla Wally’s Big Band fondata e diretta da Claudio “Wally” Allifranchini.

Tutti gli appuntamenti avranno luogo presso l’Auditorium di Mortara (Viale Dante, 1) e inizieranno alle 21.00. Anche quest’anno, come in tutte le passate edizioni, nel corso delle serate saranno presentate alcune giovanissime promesse del jazz italiano, che si esibiranno sul palco dell’Auditorium e che riceveranno delle borse di studio.

Programma Jazz Festival Città di Mortara:

Giovedì 12 aprile
– Rossano Sportiello
– De Aloe-Librasi-Stranieri Trio

Venerdì 13 aprile
– Iguazù Acoustic Trio feat. Paola Folli
– Roger Rota Quartet

Sabato 14 aprile
– Ronnie Jones & Wally’s Big Band
– GV3

I biglietti per le singole serate (12 euro) e gli abbonamenti per l’intera rassegna (30 euro) sono disponibili presso la libreria “Le mille e una pagina” di Mortara (info@lemilleeunapagina.com – www.lemilleeunapagina.com – 0384.298493).