L’atletica lombarda riparte da Milano

Linda Guizzetti CUS Pro Patria Milano
Linda Guizzetti CUS Pro Patria Milano

L’atletica lombarda riparte dallo storico centro sportivo XXV Aprile. L’impianto gestito dal CUS Milano sarà il teatro della prima gara ufficiale di atletica in Lombardia dopo l’emergenza sanitaria e il conseguente stop alle competizioni.

Venerdì 26 giugno a partire dalle 18 andrà in scena il Match Test organizzato dal CUS Pro Patria Milano in collaborazione con la Fidal e il Comitato Regionale Lombardia. La manifestazione sportiva vedrà la partecipazione di atleti del panorama nazionale. Tra loro, Eseosa Desalu tenterà di fare la miglior prestazione italiana sui 150 metri piani, categoria in cui parteciperanno anche i Nazionali Federico Cattaneo e Simone Tanzilli.
Presenti, inoltre, gli Azzurrini Ferraro e Federici. Tra le donne si segnala la partecipazione delle Azzurre Linda Guizzetti, Linda Olivieri, Rebecca Sartori.

Importante, inoltre, la presenza di atleti universitari di alto livello. Insieme alla già citate Guizzetti e Sartori, saranno presenti gli studenti degli atenei milanesi Lorenzo Perini e le gemelle Troiani: Alexandra, Serena e Virginia.

«Nello spirito di servizio che da sempre ci guida crediamo utile riportare gli atleti a misurarsi con il cronometro in una competizione ufficiale – ha dichiarato il presidente del CUS Milano Alessandro Castelli -. Così nasce l’idea, condivisa con il Comitato Regionale Fidal, di organizzare questo evento, seguendo i protocolli di sicurezza e l’utilizzo (salvo novità nel prossimo DPCM) di corsie alternate. Ricordo che il Campo XXV Aprile è stato il primo in Lombardia a riaprire per gli allenamenti ed è un centro sportivo fondamentale per la pratica dell’atletica agonistica. Avremo gare di buon livello con la presenza di numerosi azzurri».

Vi segnalo che, nel rispetto delle disposizioni, l’evento verrà realizzato a porte chiuse senza la presenza del pubblico. È possibile accedere nell’impianto esclusivamente su invito, pertanto vi chiedo di segnalarmi se qualche giornalista della redazione è interessato a partecipare in loco, così da segnare il nominativo tra gli invitati.

IL PROGRAMMA GARE, MASCHILI E FEMMINILI

· Ritrovo ore 18.00

· Ingresso al campo 18.30 – mt 150

· Ingresso al campo 19.30 – mt 400

· Ingresso al campo 20.15 – mt 800

· Per le ore 21.45 prevista staffetta 4×100

 

Ancona: Campionati Europei Master

Master- partenza - ph.GP.it
Master- partenza – ph.GP.it

Tutto pronto ad Ancona per l’undicesima edizione dei Campionati Europei Master indoor di atletica leggera, che si svolgeranno da martedì 29 marzo a domenica 3 aprile. Intanto sono arrivati nel capoluogo marchigiano i primi atleti provenienti dall’estero, che hanno approfittato del periodo festivo per abbinare qualche giorno di vacanza in Italia alla manifestazione sportiva.

La rassegna continentale presenta numeri imponenti: più di tremila partecipanti, per l’esattezza 3086 iscritti dai 35 anni in su (2146 uomini e 940 donne) in rappresentanza di 40 nazioni e un totale di 5773 atleti-gara nelle sei giornate. Fra questi 1080 italiani e ben 1996 dall’estero, che affolleranno le varie strutture ricettive del territorio con un flusso di almeno 6000 presenze, considerando anche accompagnatori e addetti ai lavori.

Già da lunedì 28 ci sarà piena attività con l’apertura del centro informazioni tecniche (Tic) al Palaindoor di Ancona, poi l’indomani prenderanno il via le competizioni dalle ore 8.00 di mattina con un ricco programma fino alle ore 21.00 e subito 30 titoli in palio, fra prove multiple femminili e lanci. Ma il clou della giornata inaugurale sarà la cerimonia di apertura, alle ore 18.00 di martedì 29, che vedrà la partecipazione di Valeria Mancinelli, sindaco di Ancona, insieme al presidente FIDAL Alfio Giomi e al presidente EMA (European Masters Athletics), il tedesco Kurt Kaschke.

Il giorno più lungo si preannuncia invece il terzo, giovedì 31, con la conclusione delle finali sugli 800 metri alle ore 22.45. La sede principale è il Palaindoor di via della Montagnola per tutte le competizioni al coperto, mentre l’adiacente campo Italico Conti ospiterà i lanci lunghi e la corsa campestre (prevista domenica 3 aprile), con le gare di marcia su strada in corso Carlo Alberto (nella mattina di sabato 2 aprile).

Tra gli atleti “over 35” più attesi, c’è il meno giovane: Giuseppe Ottaviani, salito alla ribalta quest’anno anche per la partecipazione come ospite al Festival di Sanremo. Il quasi centenario, nato il 20 maggio 1916 a Sant’Ippolito (PU), è iscritto a cinque gare M95: mercoledì 30 marzo nel lancio del disco (ore 10.00), nel salto in lungo (ore 15.00) e sui 60 metri (ore 17.55), quindi venerdì 1° aprile sui 200 metri (ore 16.00) e sabato 2 aprile nel salto triplo (ore 14.30). Complessivamente verranno assegnati 439 ori individuali, senza contare le staffette e le gare a squadre.

Sugli Europei Master indoor hanno puntato il Comune di Ancona e la FIDAL, affiancati da Regione Marche, CONI Marche, CONI, INRCA, con il contributo di Karhu (sponsor tecnico), Romcaffè, api – raffineria di Falconara, Göba (articoli sportivi), Credito Sportivo. Il partner unico scelto dal comitato organizzatore per la gestione dell’incoming è l’agenzia Duemme Tour, che ha programmato escursioni alla scoperta del territorio per tutta la durata della manifestazione.

Grazie alla partnership tra il comitato organizzatore e Confcommercio Marche Centrali, gli atleti e gli accompagnatori registrati avranno sconti a loro riservati in oltre 60 esercizi commerciali di Ancona. L’elenco è disponibile sul sito emaci2016.com.

 

Indoor, giovani in progressi ad Ancona

Ancona, 20 gennaio 2013. Dal meeting di domenica 20 gennaio al Banca Marche Palas di Ancona, arriva il 18.73 nel getto del peso di Daniele Secci. Il ventenne romano delle Fiamme Gialle, medaglia d’argento agli Europei juniores 2011, aggiunge così due centimetri al primato personale ottenuto un anno fa su questa stessa pedana, sempre con l’attrezzo assoluto da 7,260 kg. Si migliora anche Eusebio Haliti (Pol. Rocco Scotellaro Matera) nei 400 metri. L’under 23 di origine albanese, ma ormai italiano a tutti gli effetti, taglia il traguardo in 47”24, abbattendo il fresco limite personale indoor di 47”63. Sia lui che Secci si avvicinano alle prestazioni (47”10 e 19 metri) indicate nei criteri di partecipazione FIDAL per i prossimi Europei di Goteborg (Svezia, 1-3 marzo). La rassegna continentale in sala è nel mirino anche del lunghista campano Stefano Tremigliozzi (Aeronautica) che, dopo il 7.86 nell’esordio di sabato scorso, va in caccia di un ulteriore progresso verso il 7.90 degli standard federali. Alla fine però oggi ad Ancona si deve accontentare di un 7.78 seguito da un 7.74. Lo sprint vede quindi il successo di Ilenia Draisci (Esercito) che con 7”48 mette in fila Maria Aurora Salvagno (Aeronautica/7”50) e Irene Siragusa (Atletica 2005), 7”56. Al maschile, i crono più veloci arrivano dalle batterie con il 6”81 di Roberto Donati (Esercito) sul 6”83 di Francesco Basciani (Fiamme Gialle) che poi si aggiudica la finale con 6”88. Doppio giro di pista femminile alla bergamasca Serena Monachino (Easy Speed 2000) in 56”33 davanti alla junior Lucia Pasquale (Olimpia Club Molfetta), seconda in 56”35, e alla promessa Anna Bongiorni (Forestale/57”37). Nei 1500 metri prevale la junior Isabella Papa (Acsi Italia Atletica) in 4’40”49, poi l’allieva polacca Anna Plodziszewska (Atl. Lugo) supera 1.70 nel salto in alto.

 

Due vittorie marchigiane nel pomeriggio di Ancona: sui 1500 metri Gianmarco Ceresani (Atl. Avis Macerata) corre in 4’00”22, nel triplo la sangiorgese Silvia Del Moro (Tecno Adriatletica Marche) salta 11.88. Tra gli altri risultati, la promessa osimana Tommaso Giuliodori (Tecno Adriatletica Marche) realizza il settimo tempo sui 400 metri con 50”60, mentre nella finale dei 60 femminili ottiene lo stesso piazzamento l’altra osimana Valentina Natalucci (Tecno Adriatletica Marche) in 7”80, davanti a Ilaria Giretti (Sport Atl. Fermo), ottava con 7”81. Nel lungo Marco Vescovi (Atl. Avis Macerata) è settimo con 6.94.

 

Grande partecipazione al meeting nazionale giovanile del mattino: 794 atleti-gara suddivisi tra le categorie ragazzi (under 14) e cadetti (under 16), con il primato regionale di 8”37 sui 60 metri ragazze per Sofia Paniccia (Atl. Civitanova), che migliora il limite di 8”49 stabilito nel 2009 da Giorgia Micheli. Nelle altre gare, da segnalare la vittoria di Riccardo Rocchi (Atl. Avis Macerata) nei 1000 metri cadetti in 2’48”33.