Il padre dei miei figli

Regia di Mia Hansen – Love

Con C. Caselli, A. Gautier, D. Frot, A. Marcon

Drammatico, FRANCIA 2009

Elisa Zini – Sullo sfondo una Francia dei nostri giorni: frenetica, moderna, solare, contraddittoria. Il film narra la storia di Grègoire Canvel, un uomo che ha tutto: una donna che lo ama, tre figlie deliziose, un mestiere che lo appassiona. Grègoire Canvel è un produttore cinematografico, al suo lavoro dedica tutto il tempo e le sue energie. La famiglia ne risente, a volte è trascurata, ma lo comprende, condivide con lui la passione di una vita che non può abbandonare. Ha carisma Grègoire. Nella sua carriera ha prodotto parecchi film, rischiato molto, fatto emergere nuovi brillanti registi e accumulato tanti, troppi debiti. Per assecondare le richieste di un regista danese si indebita ulteriormente cercando fino all’ultimo di permettergli la fine delle riprese, invano. La sua Moon Film è sull’orlo del fallimento. Lui resiste, lotta fino allo stremo delle forze ma il danno è ormai irreparabile. Spalle al muro sceglie di uscire di scena con un gesto estremo e nessuna spiegazione. Moglie e figlie dovranno decidere se continuare nella passione di Grègoire che gli ha dato vita e morte. Un film descrittivo, didascalico, dalle buone intenzioni. Originale la denuncia alla visione della cultura come merce da sottomettere alle leggi di mercato ma il film non sempre è capace di tradurre, tutto questo, in immagini. I personaggi sono delineati ma non prendono forma, non coinvolgono lo spettatore. Un esempio di come un buon messaggio non basti alla realizzazione di un film. Sulla pellicola devono rimanere impresse poesia, leggerezza, magia, dolcezza: emozioni che raggiungono il nostro “io” più profondo e atavico senza troppe spiegazioni. E’ questa l’arte cinematografica.

 

Corsi di macrobiotica a cascina rosa

Elena Alquati, l'Ordine dell'universo

 

Elisa Zini – Continua lo studio di prevenzione delle recidive del tumore al Seno attraverso l’Alimentazione e lo Stile di Vita. Nato come progetto DIANA (dieta e androgeni) voluto e sostenuto dal Dott. Franco Berrino, Direttore del Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione della Fondazione Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, il Campus Cascina Rosa estende la propria formazione a tutti coloro che vogliono interessarsi di sana alimentazione.

Mensilmente si svolgono veri e propri corsi di cucina salutare e macrobiotica seguiti da una cena a cui si può liberamente partecipare con prenotazione. La cucina è a vista e arrivando in anticipo si possono seguire da vicino tutte le lavorazioni, svelare i “trucchi” del cuoco e chiedere consigli o chiarimenti. Spesso è lo stesso Dott. Franco Berrino che risponde a domande, fermandosi a cena, dopo una giornata di studio nei laboratori dell’Istituto, adiacenti a Cascina Rosa.

I corsi di cucina macrobiotica sono tenuti da Elena Alquati, Presidente dell’Associazione l’Ordine dell’Universo, sostenitrice del progetto DIANA e collaboratrice personale del Dott. Berrino: insieme a lui vengono stilati i menù da presentare al campus. Elena Alquati è diplomata in Guida nella Terapia Alimentare, possiede una decennale esperienza di cucina macrobiotica e nella preparazione dei piatti si fa aiutare dal marito Stefania Francesco, cuoco diplomato all’Istituto Alberghiero Statale di Vieste. Con ventennale esperienza riversata nella cucina macrobiotica lo chef Stefania Francesco si è specializzazione nella preparazione di alimenti fermentati come tempeh, amasake, tofu, seitan. Insieme alla buona cucina a Cascina Rosa si è accolti da un clima familiare, rilassato, di condivisione, con professionisti a completa disposizione dei presenti che potranno  passare una serata davvero diversa e originale.

Consigliato sia ai neofiti che ai conoscitori delle virtù della macrobiotica perché i menù proposti sono continuamente aggiornati e adatti a diverse esigenze: dai cibi più complessi ed elaborati, di alta cucina, a quelli sani e veloci che richiedono per la loro preparazione meno di mezz’ora. Al termine della serata verranno inoltre distribuite le ricette di ogni pietanza degustata, insieme ai consigli per riproporre a casa il medesimo manicaretto. E’ opportuno munirsi di carta e penna per prendere appunti. Dopo una breve pausa estiva i corsi ricominceranno dal mese di settembre, con appuntamenti settimanali e mensili per l’intero anno solare.

Per informazioni:

Sede dei corsi – Cascina Rosa – Via Vanzetti n°5 Milano

Bus 61 – tram 5 – MM Lambrate

www.lordinedelluniverso.it

marisa@lordinedelluniverso.it