L’Anima buona di Sezuan

Monica Guerritore
Monica Guerritore

Al Cinema Teatro Chiasso, per la Stagione teatrale 2019-2020,
sabato 7 dicembre 2019, ore 20.30
Monica Guerritore in
L’ANIMA BUONA DI SEZUAN
di Bertolt Brecht (traduzione di Roberto Menin)

“Nell’Anima buona di Sezuan c’è un piccolo popolo di abitanti di un luogo che è tutti i luoghi del mondo: essi appaiono come buffi, straniti e imperiosi ‘personaggi’ più veri e precisi che nel mondo reale. Nel mio spettacolo sarà forte l’influenza del mio Maestro: soprattutto nel concetto che l’essere umano si rappresenta perché, attraverso la rappresentazione, qualcuno lo capisca, lo accolga, lo compianga e forse gli dia una soluzione finale.
Nell’Anima Buona c’è tutta la tenerezza e l’amore per gli esseri umani costretti dalla povertà e dalla sofferenza a divorarsi gli uni con gli altri ma sempre raccontati con lo sguardo tenero e buffo di chi comprende. In questi anni durissimi solo il teatro può raccontarci dal di dentro, rendendoci consapevoli delle maschere ringhianti che stiamo diventando. Mettere in scena la meravigliosa parabola di Brecht risponde alla missione civile e politica del mio mestiere. Teatro civile, politico, di poesia”.
Monica Guerritore

È un incontro fatale quello di Monica Guerritore con l’opera teatrale che Bertolt Brecht scrisse alla fine degli anni Trenta del secolo scorso, e soprattutto con la regia che Giorgio Strehler magistralmente ne offrì nel 1981. Oltre alla regia, Monica Guerritore interpreta il doppio ruolo della buona Shen Te e del cugino immaginario.

La vicenda si svolge in una ipotetica provincia cinese, la regione del Sezuan, per Bertolt Brecht terra di sfruttamento per antonomasia, degli uomini da parte degli uomini. Shen Te, prostituta individuata come unica anima buona disposta ad ospitare tre dei, decide di cambiare vita grazie al denaro da loro ricevuto; ma non smette di fare del bene, così come è nella sua indole.

La donna diventa però bersaglio di personaggi malvagi e per sfuggire loro si traveste da uomo, nei panni del cugino Shui Ta. L’amore arriva però inaspettato, portando infine a un tragico epilogo.

• BIGLIETTI e PREVENDITA
Prima categoria: CHF/ Euro 38.-
Seconda categoria: CHF/ Euro 30.-
Terza categoria: CHF/ Euro 25.-
Quarta categoria: CHF/ Euro 20.-
La cassa del Cinema Teatro è aperta al pubblico per informazioni, prenotazioni, acquisto biglietti e abbonamenti da martedì a sabato dalle ore 17.00 alle 19.30. Questo servizio è anche disponibile telefonicamente negli stessi orari: 0041 (0)58 122 42 78 o cassa.teatro@chiasso.ch. Prevendita anche su www.ticketcorner.ch.

Le richieste di “Trenord”

Trenord
Trenord

“Ci sono 1 miliardo e 607 milioni:
era la richiesta fatta da Trenord e noi diamo soddisfazione a questa richiesta con un debito che assumiamo, che pagheremo in quindici anni, ma i soldi sono disponibili subito e le gare si faranno entro il 2017″. Lo ha spiegato, questa mattina, a Varenna (Lecco) il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, conversando con i giornalisti a margine della seduta di Giunta regionale, a proposito dei 160 nuovi treni che verranno acquistati ed entreranno in funzione sulla rete ferroviaria regionale.

“Occorre rispettare i tempi tecnici, perche’ compriamo treni nuovi e non usati – ha chiarito Maroni -, ma i soldi ci sono subito e le gare si faranno subito, questo e’ il dato concreto, il resto sono solo polemiche, che lascio a chi le fa”.

Anteo spazioCinema – anteprima del film : “Le Confessioni”

nuovo-film-di-toni-servillo
nuovo-film-di-toni-servillo

Anteo spazioCinema presenta in anteprima l’ultimo film di Roberto Andò LE CONFESSIONI con Toni Servillo nei panni di un monaco portatore di un importante segreto. Nel cast anche Pierfrancesco Favino e Daniel Auteuil.
Dopo la proiezione, alle ore 17.30, lezione di cinema con il regista Roberto Andò, moderata dal critico cinematografico Gianni Canova.
Il film
Siamo in Germania, in un albergo di lusso dove sta per riunirsi un G8 dei ministri dell’economia pronto ad adottare una manovra segreta che avrà conseguenze molto pesanti per alcuni paesi. Con gli uomini di governo, ci sono anche il direttore del Fondo Monetario Internazionale, Daniel Roché, e tre ospiti: una celebre scrittrice di libri per bambini, una rock star, e un monaco italiano, Roberto Salus. Accade però un fatto tragico e inatteso e la riunione deve essere sospesa. In un clima di dubbio e di paura, i ministri e il monaco ingaggiano una sfida sempre più serrata intorno al segreto.

I ministri sospettano infatti che Salus, attraverso la confessione di uno di loro, sia riuscito a sapere della terribile manovra che stanno per varare, e lo sollecitano in tutti i modi a dire quello che sa. Ma le cose non vanno così lisce: mentre il monaco – un uomo paradossale e spiazzante, per molti aspetti inafferrabile – si fa custode inamovibile del segreto della confessione, gli uomini di potere, assaliti da rimorsi e incertezze, iniziano a vacillare…

Per info e acquisto biglietti www.spaziocinema.info