Cina 1978. Appunti di viaggio

Soldatesse cinesi di spalle
Soldatesse cinesi di spalle

Inaugura sabato 15 dicembre alle ore 19.00, la mostra Cina 1978. Appunti di viaggio, una serie di scatti in bianco e nero del fotografo Paolo Gotti che documentano diversi aspetti della Cina di quarant’anni fa.

Nel luglio del 1978, Paolo Gotti prende parte a un viaggio d’inchiesta organizzato dall’Istituto politico culturale Edizioni Oriente di Milano per osservare da vicino la società cinese, dal punto di vista di una pluralità di interessi che vanno dall’educazione alla sanità, dalla giustizia all’industria. Il reportage sarà poi pubblicato nella rivista quadrimestrale Vento dell’Est, attiva dal 1965 al 1979.

La delegazione, di cui fanno parte una ventina di persone tra cui personalità del calibro di Silvia Calamandrei, Lisa Foa, Franco Marrone, Paola Mancorda e Claudio Meldolesi, viaggia nella parte settentrionale del paese partendo dalla capitale Pechino per poi visitare le città di Dalian, Shenyang, Changchun, Harbin e i pozzi di petrolio di Daqing, fino ai confini con la Manciuria. L’indagine si inserisce all’interno di una situazione politica segnata dai clamorosi avvenimenti seguiti all’arresto della “banda dei quattro” che rappresentò la fine più evidente di quel movimento politico noto come Rivoluzione Culturale, lanciata da Mao nel 1966 contro le strutture del Partito Comunista Cinese.

L’obiettivo del viaggio era quello di comprendere quanto stava avvenendo e le ragioni che avevano scatenato un’inversione di rotta che avrebbe portato nel tempo a un nuovo schieramento del paese nello scacchiere internazionale, ma questo avveniva registrando non tanto i luoghi della politica quanto piuttosto quelli frequentati dalla gente comune: fabbriche, scuole e asili, quartieri urbani e zone rurali.

Sono queste immagini, scattate da Paolo Gotti, a immortalare alcuni tra gli aspetti più singolari della società cinese di quaranta anni fa – così diversa dalla Cina contemporanea – visti attraverso l’emozione di uno sguardo occidentale: dai mezzi di trasporto spesso bizzarri e improvvisati alle insegne disegnate con i gessetti e ai grandi pannelli illustrati con “fumetti” propagandistici, dalle ricamatrici tradizionali alle esercitazioni delle soldatesse armate di fucile, dalle scuole speciali per bambini ipovedenti fino alle fabbriche, come quelle dei locomotori, che avrebbero portato in futuro il paese a diventare la potenza economica che è oggi.

Per l’occasione sarà presentato il calendario 2019 Cina 1978. C’era una volta con fotografie a colori di quel viaggio.

CINA 1978. Appunti di viaggio
Sede: Temporary Gallery | via Santo Stefano 91/a, Bologna
Opening: 15 dicembre ore 19.00
Periodo mostra: 16 dicembre 2018 – 31 gennaio 2019
Orari: martedì-domenica, 10.30-12.30 | 17.00-19.30

Incontro Alitalia – Lufthansa

Commissari Alitalia
Commissari Alitalia

I commissari straordinari di Alitalia – Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari – hanno incontrato oggi una delegazione di Lufthansa. Il confronto si inserisce nel normale quadro di incontri che i Commissari stanno avendo con tutti i soggetti che abbiano manifestato interesse per l’acquisizione delle attività aziendali facenti capo ad Alitalia.

Si precisa che le indiscrezioni trapelate in questi giorni su alcuni organi di stampa su presunti dettagli relativi all’offerta presentata da Lufthansa sono da ritenersi privi di fondamento.

I commissari straordinari proseguiranno il confronto con tutti i soggetti interessati con l’obiettivo di trovare la soluzione migliore per il futuro della Compagnia.

visita delegazione USA all’Aeroporto di Bergamo

Visita delegazione USA a BGY Airport
Visita delegazione USA a BGY Airport

SACBO, società di gestione dell’Aeroporto di Bergamo, ha ospitato una delegazione statunitense, composta da rappresentanti istituzionali delle contee di Arlington, Connecticut e Maryland di Washington, tra cui operatori di agenzie di promozione economica e professionisti dirigenti, guidata da Confindustria Bergamo in visita alle realtà più importanti del territorio bergamasco.

La delegazione è stata promossa da Marazzi & Adivisors in partnership con Lang Strategies, presieduta da Barbara Bryant Lang, per 14 anni presidente della camera di commercio di Washington e attualmente nel board degli aeroporti di Reagan e Dullas di Washington.

La delegazione è stata accolta da Emilio Bellingardi, direttore generale di SACBO, e Giacomo Cattaneo, aviation director, i quali hanno illustrato la posizione raggiunta dall’Aeroporto di Bergamo nel panorama del trasporto aereo nazionale ed europeo e la funzione strategica dello scalo per la mobilità in Lombardia e al servizio di una chatchmen area estesa alle regioni limitrofe.

La delegazione è stata accompagnata in visita all’aerostazione e alle infrastrutture operative da Matteo Bau’, direttore commerciale non aviation, e Alberto Cominassi, head of planning and corporate development. SACBO e Confindustria Bergamo hanno colto questa opportunità nel quadro di un’azione orientata a sviluppare le relazioni internazionali, che vede l’Aeroporto di Bergamo proiettato ad allargare la rete delle connessioni attraverso i network delle compagnie aeree presenti e interessate a operare sullo scalo.