Ron

Ron

A 5 anni dall’ultimo tour e dall’ultimo album di inediti, RON torna ad incontrare il suo pubblico con l’anteprima del suo “UN ABBRACCIO UNICO TOUR” che farà tappa il 15 maggio al Teatro Nuovo di MILANO e il 22 maggio all’auditorium Parco della Musica di ROMA (una produzione Massimo Levantini per Live Nation).

I biglietti per la data di Milano sono in vendita sul circuito Ticketone e nelle prevendite abituali, mentre quelli per la data di Roma sul circuito Listicket e nelle prevendite abituali; per entrambe le date biglietti a partire da 20€ +d.p..(Infoline: 02 53006501 – info@livenation.itwww.livenation.it ).

In queste due prime date del “Un abbraccio unico tour” Ron sarà accompagnata da alcuni ospiti eccezionali che duetteranno con lui sul palco; questi gli ospiti confermati al momento a cui se ne aggiungeranno presto altri: Malika Ayane e Federico Zampaglione dei Tiromancino saranno al suo fianco nella data di Roma.

Nel suo “UN ABBRACCIO UNICO TOUR” RON sarà accompagnato sul palco da: Stefano Brandoni (chitarra), Antonio Petruzzelli (basso), Roberto Gualdi (batteria), Patrick Denifei (tastiere), Giovanna Famulari (violoncello e cori).

Durante il tour Ron, 44 anni di carriera alle spalle, presenta la sua ultima produzione. “UN ABBRACCIO UNICO” (uscito il 20 febbraio, su etichetta Le Foglie e Il Vento e distribuzione Warner) contiene tutti inediti, fatta eccezione per una preziosa collaborazione. Il disco, infatti, ospita il rapper Dargen D’Amico in duetto sul brano “Sabato animale 2014”, pezzo di Ron del 1992.

L’album contiene anche un testi inedito di Lucio Dalla, “America”, di cui Ron ha curato le musiche. Il cantautore pavese firma testi e musica di tutte le altre tracce del disco, con la collaborazione di Mattia Del Forno per i brani “Sing in The Rain”, “Cuore Nudo”, “Nel mio mondo” e “Malala”.

Le parti musicali vengono enfatizzate dalla produzione artistica di Roberto  Vernetti e dalle eccellenze dei musicisti che hanno collaborato alla realizzazione del disco: Roberto Gualdi ed Elvin Betti alla batteria e percussioni, Antonio Petruzzelli e Roberto Vernetti al basso e contrabasso, alle chitarre Michele Clivati e Stefano Brandoni (anche dobro, ukulele e banjo), Patrick Benifei al pianoforte, tastiere, backing vocals e fischio.

Sergio Pappalettera e Marco Lodola sono gli art directors del progetto curando immagine fotografica e grafica del booklet, per il quale Marco ha realizzato delle opere ad hoc.

 

THE HISTORY BOYS

 

Per la Stagione 2011/2012 della Fondazione del Teatro Stabile di Torino martedì 27 marzo 2012, alle ore 19.30, debutterà alle Limone Fonderie Teatrali (via Eduardo de Filippo, angolo via Pastrengo 88, Moncalieri) THE HISTORY BOYS di Alan Bennett, uno spettacolo di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani, con la traduzione di Salvatore Cabras e Maggie Rose, le luci di Nando Frigerio, le scene e i costumi di Ferdinando Bruni, Elio De Capitani.

The History Boys è interpretato da Elio De Capitani, Ida Marinelli, Gabriele Calindri, Marco Cacciola, Giuseppe Amato, Marco Bonadei, Angelo Di Genio, Loris Fabiani, Andrea Germani, Andrea Macchi, Alessandro Rugnone, Vincenzo Zampa.

Lo spettacolo, prodotto da Teatridithalia, sarà replicato fino a domenica 1 aprile 2012.

Pièce di successo internazionale, premiata da sei Tony Awards nel 2004 e tradotta in una versione cinematografia due anni più tardi, The History Boys di Alan Bennett nella versione firmata da Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani si è trasformata in un caso anche in Italia, per la risposta entusiasta degli spettatori più giovani – adolescenti o poco più – che ne hanno decretato il trionfo.

La commedia mette in scena un gruppo di studenti all’ultimo anno di college a Sheffield nel 1985, impegnati con gli esami di ammissione all’università. Sono ragazzi diversi tra loro ma molto affiatati, dai temperamenti diversi e dominati dall’ansia per un futuro da adulti ormai imminente. La loro acerba maturità si confronta con un gruppo di insegnanti eterogeneo e dalle ambizioni molto diverse, che oscillano tra il tentativo di stimolare la curiosità degli allievi infischiandosene del prestigio, delle tradizioni, e dei punteggi scolastici, e il desiderio di formare degli spregiudicati rampanti della cultura. In questo lavoro, dove il ritmo delle battute è incalzante, si parla di poesia e di letteratura, si disserta sul cinema, si analizzano i problemi quotidiani e si dà ai giovani presenti come spettatori una lezione di quel che dovrebbe essere una scuola, contro il nozionismo richiesto dalle autorità, pure qui per far ammettere gli allievi ai prestigiosi college di Oxford o di Cambridge.

Denso di rimandi e citazioni, da Auden a Whitman, dal cinema alla musica, The History Boys è una pungente metafora della vita, un lucido teorema che dimostra quanto peso abbia l’ipocrisia nel nostro mondo.

 


INFO BIGLIETTERIA:

 

Per informazioni telefono 011/5176246

 

Biglietti: Intero € 25,00

Recite: martedì e giovedì ore 19.30;  mercoledì, venerdì e sabato ore 20.45; domenica ore 15.30.

Biglietteria del Teatro Stabile di Torino | Teatro Gobetti – via Rossini 8, Torino – dal martedì al sabato, dalle ore 13.00 alle ore 19.00. Domenica e lunedì riposo. Tel. 011/5176246 – Numero Verde 800.235.333

Biglietteria Teatro Regio | Teatro Stabile – Piazza Castello 215, Torino – da martedì a venerdì, dalle ore 10.30 alle ore 18.00 – sabato dalle ore 10.30 alle ore 16.00. Domenica e lunedì riposo.

Tel. 011 8815241 – 242.

Nei giorni di recita è possibile acquistare i biglietti alla cassa del teatro un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.it 

info@teatrostabiletorino.it