Le novità del Decreto “Sblocca Cantieri”

forum pa2019
forum pa2019

Le novità del Decreto “Sblocca Cantieri”, l’opera di monitoraggio delle infrastrutture mediante le migliori tecnologie, e le azioni per un futuro di mobilità sostenibile del Mit; le azioni di sensibilizzazione e di monitoraggio ambientale del Programma Operativo Nazionale Infrastrutture e Reti 2014-2020 (PON-IR); l’impegno e gli obiettivi dell’operazione “Mare Sicuro 2019” del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.

Sono questi i contenuti che saranno illustrati nello stand del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti presente al Forum PA 2019, che si terrà al Roma Convention Center “La Nuvola” dell’Eur dal 14 al 16 maggio prossimi. Al Forum è prevista la visita del Ministro Toninelli nella giornata di giovedì 16 maggio.

Il decreto Sblocca Cantieri, recentemente approvato, prevede una serie di azioni di semplificazione per accelerare la realizzazione delle opere pubbliche i cui principali contenuti verranno descritti in grafiche presenti allo stand, così come le più recenti azioni e innovazioni normative per agevolare lo sviluppo di una mobilità finalmente sostenibile e più rispettosa dell’ambiente.

Nello stand verrà anche presentato un video che spiega come il Governo stia agendo per implementare il monitoraggio e la manutenzione delle infrastrutture, per accrescerne la sicurezza. Attraverso l’innovazione tecnologica, una rete sensori, posizionati sulle opere pubbliche, monitoreranno lo stato di manutenzione di ciascuna opera e trasmetteranno i dati raccolti all’Archivio Informatico delle Opere Pubbliche (AINOP), strumento a disposizione della nuova Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali (ANSFISA).

All’interno dello spazio espositivo, il PON-IR presenta due iniziative che hanno raccolto particolare interesse: l’azione di sensibilizzazione dedicata ai ragazzi delle scuole superiori delle regioni oggetto degli interventi (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e il monitoraggio ambientale del Programma.

“Il Sud #InRete con l’Europa: racconta con i tuoi occhi” è la seconda edizione dell’azione di sensibilizzazione rivolta alle giovani generazioni il cui obiettivo è stimolare gli studenti delle scuole secondarie a ragionare sui benefici che derivano dall’attuazione degli interventi finanziati dal Programma e che ha coinvolto circa 1000 studenti delle regioni oggetto degli interventi. La grafica dello stand presenta, invece, il Report di Monitoraggio Ambientale.

Adottato nel gennaio di quest’anno, avvia un percorso virtuoso per la piena attuazione del monitoraggio della Valutazione Ambientale Strategica, non più concepita come mero adempimento ma interpretandola come parte integrante del Programma.

Nello stand del Mit sarà anche mostrato l’impegno del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera con l’operazione “Mare Sicuro”. Durante tutto il periodo estivo, quando l’affluenza in mare e sulle spiagge cresce e aumenta anche il rischio di incidenti, con l’operazione “Mare Sicuro” la Guardia Costiera mette in campo circa 3.000 uomini e donne e 300 mezzi navali e aerei per tutelare la sicurezza degli utenti del mare, per la salvaguardia delle coste marine e dei laghi maggiori.

Con “Mare Sicuro” la Guardia Costiera incrementa la sicurezza della navigazione, garantisce rapidi interventi di soccorso a bagnanti e diportisti e previene, inoltre, i comportamenti potenzialmente dannosi per le persone e per l’ecosistema marino. Per tutta la durata dell’operazione la Guardia costiera svolge anche una attività mirata di contrasto all’occupazione abusiva di spiagge e specchi d’acqua, per garantirne la libera fruizione da parte di tutti i cittadini.

Agli Oscar del Blues 2018, Fabrizio Poggi

FabrizioPoggiphotobyRiccardoPiccirillo
FabrizioPoggiphotobyRiccardoPiccirillo

Fabrizio Poggi, armonicista italiano di fama internazionale, dopo aver sfidato nel gennaio scorso i Rolling Stones ai Grammy Awards 2018 sul palco del Madison Square Garden di New York, il 10 maggio prossimo sarà a Memphis (la città di Elvis Presley) per la sua SECONDA candidatura ai BLUES MUSIC AWARDS, gli Oscar della Musica Blues con il disco “Sonny & Brownie’s Last Train registrato in duo con la leggenda americana del blues Guy Davis in corsa come miglior disco acustico dell’anno.

«Essere nominato per la seconda volta agli Oscar del Blues è un altro sogno diventato realtà. – commenta Fabrizio Poggi – Come unico candidato europeo e italiano avrò ancora una volta il privilegio e l’onore di rappresentare tutti coloro che da sempre suonano “l’altra musica” con onestà, passione e sincerità. E’ estremamente emozionante essere italiani ed essere candidati agli Oscar del Blues, la musica afroamericana per eccellenza con un disco prodotto da un italiano (il sottoscritto) e registrato a Milano. Quasi un miracolo che si ripete. Il segreto? Rispettare e conoscere la storia che sta dietro al blues ed essere sempre se stessi. Solo così si può arrivare al cuore delle persone. E poi suonare sul palco degli Oscar del Blues alla presenza di tutti i giganti del genere sarà indimenticabile. E’ la seconda volta che sono candidato ma è sempre come se fosse la prima volta…».

Sul palco del Convention Center di Memphis, Poggi si troverà in compagnia di musicisti del calibro di Bruce Springsteen, Van Morrison, Taj Mahal, Steve Miller, Keb’ Mo’, Charlie Musselwhite e tanti altri grandi del blues.